Voglio ricominciare a vivere

Inviata da gianmarco · 8 feb 2016 Ludopatia

Da anni ormai questo problema mi ha cambiato la vita, non sono più in grado di controllare il denaro, tutto quello che ho in mano lo spendo nelle slot machine, ho rovinato anche la vita ai miei famigliari, e mia mamma per questo è in grave crisi.
Se ho 50 euro invece di fare la spesa per mangiare li butto nel gioco, con il risultato che dopo me ne rendo conto e cado in depressione; tante volte ho pensato al suicidio perché questa non è più vita. Ho bisogno di aiuto

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 9 FEB 2016

Buongiorno Gianmarco, concordo con le colleghe: il suo problema di dipendenza da gioco d'azzardo è chiaro e conclamato ed il fatto che lei sia consapevole degli effetti che tale grave dipendenza ha su di lei e sulla sua famiglia è fondamentale per iniziare un percorso di terapia che la aiuti a superare questa grave patologia. In Emilia-Romagna le strutture più indicate a trattare problemi legati alla ludopatia sono i Sert che sono pubblici e si occupano da sempre di ogni tipo di dipendenza. Le consiglio di rivolgersi al Sert della sua zona perchè potrà trovare un gruppo di esperti che collaborano per affrontare a 360 gradi il problema che è complesso e sfaccettato. Le dipendenze di solito necessitano di interventi in èquipe proprio per la loro complessità ed i molteplici aspetti.
Cordialmente, Griffini dott.a Barbara

Dott.ssa Barbara Griffini Psicologo a Parma

22 Risposte

84 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 FEB 2016

Caro Gianmarco,
il suicidio non è mai una soluzione! Aggiungeresti solo, per i tuoi familiari e per tua madre, un dolore molto più grave e acuto di quello che già sopportano e le conseguenze sarebbero disastrose!
Siccome sei consapevole delle tue fragilità e dei danni enormi creati da questa dipendenza e siccome desideri essere aiutato, il nostro aiuto può consistere solo nel darti coraggio, dirti che se sei veramente motivato puoi uscirne e inviarti a Colleghi con cui devi avere un rapporto diretto, presso il SERT e quindi la tua ASL di appartenenza oppure presso qualche professionista privato della tua zona.
Spero che tu ci darai ascolto e seguirai il nostro suggerimento.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7516 Risposte

21036 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 FEB 2016

Gianmarco.....hai una dipendenza, né più' né meno della dipendenza da eroina, alcool, tabacco, pornografia, ecc.. La depressione, rabbia, ansia è una normale conseguenza. Hai bisogno di un aiuto professionale. Coraggio, se ne esce.
Dott.ssa Papadia

Anonimo-157342 Psicologo a Montebelluna

554 Risposte

451 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 FEB 2016

Salve Gennaro, se davvero vuole uscirne non deve scrivere qui, deve rivolgersi al SERT della sua zona, presso la USL.
I servizi per le dipendenze da qualche anno ormai si occupano anche di chi come lei soffre di Ludopatia.

E come prima cosa non si faccia dare più denaro, meglio che la spesa gliela faccia qualcuno.
Grazie la SERT potrà uscirne, ma deve andare subito.
Non consenta alla sua dipendenza di rovinarla più di quanto non abbia già fatto.

Claudia Popolillo - Studio Logos Psicologo a Lodi

213 Risposte

242 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 FEB 2016

Caro Gianmarco
le fragilità interiori e il mondo di vita facile che ci viene propinato come altamente desiderabile (dall'esterno per controllarci), ci spingono verso il gioco come strumento magico per cambiare la propria vita.
Si cade in questa rete.
Lei desidera molto uscirne.
Ne ha vista e assaggita l'estrema distruttività.
Prima ci si distrugge dentro e poi ci si distrugge fuori e con noi si trascinano altri.
Con fortissima motivazone lei puo rivolgersi a strutture territoriali e a professionisti che possano aiutarla.
I suoi soldini saranno investiti nel suo benessere e in quello delle persone che lei ama.
Faccia sua questa convinzione in modo che sia profondissima e inamovibile!
Un augurio
Dott. Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7328 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 FEB 2016

Caro Gianmarco,
La sua richiesta di aiuto mi è sembrata molto sincera e sentita ed è questo un cruciale punto di partenza per poter approfondire in sede di terapia questa palese dipendenza da gioco (ludopatia). Non solo, dalle poche righe che scrive si può intravedere anche una certa tendenza depressiva di base che maggiormente andrebbe presa in carico con la massima urgenza, la invito ed esorto pertanto a intraprendere un percorso, anche eventualmente partendo dalla struttura Asl di competenza nel suo territorio, magari iniziando da un consulto psichiatrico perché potrebbe essere necessaria la somministrazione di farmaci. Successivamente quando avrà compensato questo aspetto può intraprendere una terapia in grado di occupersi al meglio della dipendenza della quale soffre e di altri aspetti legati ( o meno) alla depressione.
Con l'augurio di esserle stata d'aiuto le lascio un caro saluto e qualora avesse bisogno non esiti a contattarmi.
Dott.ssa Di Rosa Raffaella
Psicologa clinica e dell'età evolutiva, Psicodiagnosta, Psicoterapeuta cognitivo-comportamentale a Villaricca (Napoli).

Dott.ssa Di Rosa Raffaella Psicologo a Villaricca

97 Risposte

53 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 FEB 2016

Gentile Gianmarco,
sono perfettamente d'accordo con la collega Gallucci, il suo è un problema di ludopatia molto serio e molto importante da affrontare. Come tutte le forme di dipendenza anche questa ha un effetto devastante sulla sua vita e su quella dei suoi cari, e lei ha raggiunto la consapevolezza dell'esistenza e dell'entità del suo problema. Per cui il primo passo l'ha già fatto, prosegua ora con coraggio e si rivolge a dei professionisti specializzati nel campo che possano aiutarla, assicurandosi che si occupino principalmente di questo campo e mettendo in conto che la strada sarà lunga e difficile ma lei deve avere il coraggio e la determinazione per intraprenderla e portarla avanti. Non perda la speranza. Tanti cari auguri,
dott.ssa Roberta Monda

Dott.ssa Roberta Monda Psicologo a San Severo

92 Risposte

150 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 FEB 2016

Gentile Giammarco,
Dalle poche righe della sua richiesta è evidente che lei vive un problema di dipendenza, una dipendenza dal gioco che comporta uno spreco rilevante di denaro oltre che sentimenti di colpa e depressione a seguito della spesa.
Posso immaginare l'impatto devastante che questo problema crea nel suo contesto familiare. Malgrado ciò dalle sue parole deduco che nutre consapevolezza, seppure iniziale, del suo problema e pertanto credo che se oltre a questo sito, si rivolgerà ad uno psicoterapeuta e a strutture adeguate che trattano i problemi di dipendenza, sicuramente troverà la strada migliore per uscirne. La ricerca attuale sulla dipendenza dal gioco é ormai rilevante e molti sono gli interventi possibili per aiutare chi, come lei, soffre di questo disturbo. Esistono strutture specifiche e anche terapie di gruppo, condotte e guidate da bravi professionisti, che aiutano moltissimo nel percorso di accettazione e risoluzione del disagio da gioco e da ciò che esso comporta. Credo dunque che il primo passo è quello di informarsi a chi può rivolgersi, considerando quali sono i servizi più comodi alla sua zona di residenza. Le posso garantire Giammarco che può farcela e può liberarsi di questa catena che la imprigiona. É possibile affrontare il problema con successo. Quindi con la motivazione che si evince dalle sue righe chiami qualcuno che, personalmente, può aiutarla e poi si affidi al servizio e all'aiuto che le verrà fornito.
Cordialmente.
Dott.ssa Anna Gallucci

Dott.ssa Anna Gallucci, Psicologa - Psicoterapeuta Psicologo a Vicenza

126 Risposte

80 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ludopatia

Vedere più psicologi specializzati in Ludopatia

Altre domande su Ludopatia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18650

psicologi

domande 29750

domande

Risposte 101200

Risposte