Sono fidanzata ma voglio incontrare un altro ragazzo. È normale?

Inviata da Lia28. 15 mag 2018 · 5 Risposte · Terapia di coppia

Salve, ho 24 anni e sono fidanzata da quasi 6 anni. Il mio ragazzo invece ne ha 25, è davvero gentile e premuroso, per entrambi questa è stata la prima storia seria. Con lui condivido tutto e anche se abbiamo due caratteri opposti ci compensiamo a vicenda. Tre anni fa abbiamo avuto un periodo davvero complicato, infatti a causa del suo lavoro era sempre nervoso e non riusciva a fare nulla. Così decise di lasciarmi dicendo che non riusciva a dedicarsi più a me e ad essere presente. Poi ci siamo riavvicinati e dopo qualche mese siamo tornati insieme. Tra i due io sono quella più emotiva e dico sempre ciò che penso, mentre lui ha un carattere chiuso e non fa trasparire molto le sue emozioni. Il problema è che avendo un carattere più chiuso, lui tende a non parlare molto e faccio sempre fatica a capire se c'è qualcosa che non va. A volte lo vedo distante o pensieroso e ci sto male. Anche un semplice gesto come tenersi la mano, diventa complicato e glielo faccio notare perché non posso elemosinare. Ultimamente mi sono anche avvicinata a un mio amico d'infanzia. Questo ragazzo ha la mia età e abbiamo fatto le elementari insieme. Poi ci siamo rivisti alle superiori poiché andavamo a scuola con lo stesso pullman. Lui mi ha sempre fatto capire di piacergli, ma quegli anni dell'adolescenza era molto immaturo e usciva con tante ragazze. Non prendeva mai sul serio una storia e non mi sono mai fidata. Da quando sono fidanzata non l'ho mai più visto di persona ma avendo il suo contatto sui social, ci siamo parlati in chat. Negli ultimi tempi abbiamo parlato anche per ore e ho notato una certa sintonia. In più di un'occasione lui mi ha esplicitamente detto di avere ancora un interesse per me, è che se non fossi impegnata ci avrebbe provato. Io come la stupida gli ho raccontato che sto rivivendo le stesse sensazioni di tre anni fa, quando il mio ragazzo mi ha lasciato e che ho paura possa succedere di nuovo. Lui ha detto che se non sono felice con il mio ragazzo, dobbiamo vederci perché lui è cambiato non è più immaturo e ci tiene a me. Questa situazione mi ha messo molta ansia e l'idea di vederlo mi è anche venuta in mente. Non so più cosa pensare, io amo il mio ragazzo e sto bene con lui , vorrei soltanto che fosse più presente e non solo quando glielo faccio notate. Penso che quando ci siamo lasciati dovevo farlo soffrire un po' di più per la mia assenza, fargli capire come soffrivo per le sue parole e i suoi comportamenti, invece alla prima occasione ho ceduto. Credo di aver ingoiato troppi rospi e di aver messo al primo posto sempre le sue esigenze piuttosto che le mie. Con il mio amico vedo che c'è sintonia, mi ascolta e parliamo di ogni cosa, dei nostri sogni e del futuro. Forse vedo in lui ciò che mi manca da tempo con il mio ragazzo e per questo ho desiderio di incontrarlo. Cosa posso fare? Aspetto un vostro consiglio, grazie in anticipo per la risposta.

Argomenti simili

5 Risposte

  • Miglior risposta

    Gentile Lia,
    il fatto che la sua relazione presenti delle problematiche può esser stato sicuramente un fattore che l’ha spinta a cercare un altro tipo di rapporto, e quindi avvicinarsi a questo ragazzo con cui riesce a comunicare come desidera. È importante a tal fine che possa fare chiarezza in modo da poter poi agire salvaguardando primariamente il suo benessere. Se sente di amare ancora il suo ragazzo allora è importante che possa parlare apertamente con lui e esplicitare quelle che sono le sue difficoltà, le carenze che sente e che la stanno far male, proponendo eventualmente di intraprendere una terapia di coppia. In ogni caso, soprattutto nel caso in cui la comunicazione con il suo ragazzo non dovesse essere efficace, consiglierei a lei di rivolgersi personalmente ad uno Psicologo per poter prendere consapevolezza della sua situazione, di quello che sente e agire di conseguenza.

    Cordialmente,
    Dott. Colamonico Damiano

    Pubblicato 16 Maggio 2018

    Logo Dott. Damiano Colamonico

    428 Risposte

    693 Valutazioni positive

Spiega il tuo problema alla nostra comunità di psicologi!

Qual è la tua domanda? Psicologi esperti in materia risolveranno i tuoi dubbi.
Controlla se esistono domande simili a cui si è già risposto:
    • Scrivi correttamente: evita errori ortografici e non scrivere tutto in maiuscolo
    • Esprimiti in maniera chiara: usa un linguaggio diretto e con esempi concreti
    • Sii rispettoso: non utilizzare un linguaggio inadeguato e mantieni le buone maniere
    • Evita lo SPAM: non inserire dati di contatto (telefono, e-mail, etc.) né pubblicità

    Se desideri ricevere una consulenza clicca qui
    Come desideri inviare la tua domanda?
    Puoi aggiungere un'immagine che ti aiuta a far capire meglio la tua domanda
    Rimuovere
    Nome (sarà pubblicato)
    Indirizzo email dove desideri ricevere la risposta
    Perchè possano attenderti telefonicamente
    Per selezionare gli esperti della tua zona
    Per selezionare gli esperti gli esperti più adatti
    INFORMAZIONE BASICA SULLA PROTEZIONE DEI DATI
    Responsabile: Verticales Intercom, S.L.
    Finalità:
    a) Invio della richiesta al cliente inserzionista.
    b) Attività di pubblicità e di prospezione commerciale attraverso diversi media e canali di comunicazione dei propri prodotti e servizi.
    c) Attività di pubblicità e di prospezione commerciale attraverso diversi media e canali di comunicazione di prodotti e servizi di terzi appartenenti a diversi settori di attività, che possono comportare il trasferimento di dati personali a suddetti terzi soggetti.
    d) Segmentazione ed elaborazione di profili per scopi pubblicitari e di prospezione commerciale.
    e) Gestione dei servizi e delle applicazioni fornite dal Portale per l'Utente.
    Legittimità: Consenso dell’interessato.
    Destinatari: È prevista la cessione dei dati ai clienti inserzionisti per rispondere alla sua richiesta di informazioni sui servizi annunciati.
    Diritti: Ha il diritto di accedere, rettificare e sopprimere i dati o di opporsi al trattamento degli stessi o di uno qualsiasi degli scopi, così come accade con gli altri diritti, come spiegato nelle informazioni aggiuntive.
    Informazione addizionale: Può consultare l’informazione addizionale e dettagliata sulla Protezione dei Dati su guidapsicologi.it/proteccion_datos
    • 13150 Psicologi a tua disposizione
    • 15050 Domande inviate
    • 66100 Risposte date
    • Cara Lia, le tue ultime frasi spiegano in qualche modo ciò che sembra animarti...in questi anni senti che nel tuo rapporto di coppia sono mancate delle cose, cerchi conferme che non arrivano, affetto e calore che pare non esserci.

      Pubblicato 16 Maggio 2018

      Logo Daniela Cannistrà - Psicologa e Psicoterapeuta

      334 Risposte

      73 Valutazioni positive

    • Cara Lia, le tue ultime frasi spiegano in qualche modo ciò che sembra animarti....in questi anni senti che nel tuo rapporto di coppia mancano delle cose, cerchi conferme che non arrivano, affetto e calore che invece pare non esserci. E il fatto di trovare questi aspetti in un'altra persona potrebbe, in questo momento di fragilità, spingerti a fare determinate scelte che non è detto siano poi quelle che vuoi davvero. E' importante che, prima di prendere delle decisioni, tu ti fermi un attimo e impari ad ascoltarti per capire dove vuoi andare. Il tuo bisogno di considerazione e affetto sembra molto forte, e bisognerebbe approfondire in separata sede da dove arriva e cosa vuole dirti....intanto focalizzati sui tuoi bisogni e considera cosa vorresti dal tuo ragazzo e da una relazione di coppia. Sono cose che pensi il tuo ragazzo possa darti, se gli parli sinceramente e gli fai capire come ti senti? o senti che invece questa persona non potrà mai darti ciò che cerchi? e, infine, quanto ti vuoi bene tu? quanto tieni a te stessa e ai tuoi desideri? quanto ti ascolti? da come parli di te sembra che spesso e volentieri tu abbia messo da parte te stessa e i tuoi bisogni per assecondare quelli degli altri...questo per dire che, a volte, imputiamo all'altro mancanze che siamo noi i primi ad infliggere a noi stessi. Valuta l'idea di partire prima da te stessa come persona, magari con il supporto di un professionista, e solo dopo guardati come parte di una relazione. Un grosso in bocca al

      Leggi tutto

      Pubblicato 16 Maggio 2018

      Logo Daniela Cannistrà - Psicologa e Psicoterapeuta

      334 Risposte

      73 Valutazioni positive

    • Cara Lia, le tue ultime frasi spiegano in qualche modo ciò che sembra animarti....in questi anni senti che nel tuo rapporto di coppia mancano delle cose, cerchi conferme che non arrivano, affetto e calore che invece pare non esserci. E il fatto di trovare questi aspetti in un'altra persona potrebbe, in questo momento di fragilità, spingerti a fare determinate scelte che non è detto siano poi quelle che vuoi davvero. E' importante che, prima di prendere delle decisioni, tu ti fermi un attimo e impari ad ascoltarti per capire dove vuoi andare. Il tuo bisogno di considerazione e affetto sembra molto forte, e bisognerebbe approfondire in separata sede da dove arriva e cosa vuole dirti....intanto focalizzati sui tuoi bisogni e considera cosa vorresti dal tuo ragazzo e da una relazione di coppia. Sono cose che pensi il tuo ragazzo possa darti, se gli parli sinceramente e gli fai capire come ti senti? o senti che invece questa persona non potrà mai darti ciò che cerchi? e, infine, quanto ti vuoi bene tu? quanto tieni a te stessa e ai tuoi desideri? quanto ti ascolti? da come parli di te sembra che spesso e volentieri tu abbia messo da parte te stessa e i tuoi bisogni per assecondare quelli di altri.....questo per dire che, a volte, imputiamo all'altro mancanze che siamo noi i primi ad infliggere a noi stessi. Valuta l'idea di partire prima da te stessa come persona, magari con il supporto di un professionista, e solo dopo guardati come parte di una relazione. Un grosso in bocca al l

      Leggi tutto

      Pubblicato 16 Maggio 2018

      Logo Daniela Cannistrà - Psicologa e Psicoterapeuta

      334 Risposte

      73 Valutazioni positive

    • Cara Lia, le tue ultime frasi spiegano in qualche modo ciò che sembra animarti....in questi anni senti che nel tuo rapporto di coppia mancano delle cose, cerchi conferme che non arrivano, affetto e calore che invece pare non esserci. E il fatto di trovare questi aspetti in un'altra persona potrebbe, in questo momento di fragilità, spingerti a fare determinate scelte che non è detto siano poi quelle che vuoi davvero. E' importante che, prima di prendere delle decisioni, tu ti fermi un attimo e impari ad ascoltarti per capire dove vuoi andare. Il tuo bisogno di considerazione e affetto sembra molto forte, e bisognerebbe approfondire in separata sede da dove arriva e cosa vuole dirti....intanto focalizzati sui tuoi bisogni e considera cosa vorresti dal tuo ragazzo e da una relazione di coppia. Sono cose che pensi il tuo ragazzo possa darti, se gli parli sinceramente e gli fai capire come ti senti? o senti che invece questa persona non potrà mai darti ciò che cerchi? e, infine, quanto ti vuoi bene tu? quanto tieni a te stessa e ai tuoi desideri? quanto ti ascolti? da come parli di te sembra che spesso e volentieri tu abbia messo da parte te stessa e i tuoi bisogni per assecondare quelli di altri.....questo per dire che, a volte, imputiamo all'altro mancanze che siamo noi i primi ad infliggere a noi stessi. Valuta l'idea di partire prima da te stessa come persona, magari con il supporto di un professionista, e solo dopo guardati come parte di una relazione. Un grosso in bocca al l

      Leggi tutto

      Pubblicato 16 Maggio 2018

      Logo Daniela Cannistrà - Psicologa e Psicoterapeuta

      334 Risposte

      73 Valutazioni positive

    Domande simili: Vedi tutte le domande