Relazione a distanza e partner che sparisce all'improvviso

Inviata da Chiara · 30 apr 2019 Terapia di coppia

Buongiorno,
avevo già scritto un paio di mesi fa in merito alla mia relazione a distanza (500 km), 32 anni io e 30 lui. è durata 8 mesi, i primi 4 mesi pieni di attenzioni e premure, nonché di promesse di vita insieme, lui stava vivendo all'estero mentre faceva un dottorato, nonostante la distanza lo sentivo molto vicino. A gennaio lui torna in Italia da suoi: diventa un'altra persona, è assente, distaccato, dice che deve aiutare i suoi a casa, che si sente disorientato dal rientro e dalla mancanza di lavoro, come conseguenza è irreperibile al telefono, è freddo, mi faccio sentire praticamente solo io. Passano i mesi, lui non trova lavoro, non so quanto lo cerchi in realtà dal momento che lo vedo giù e demotivato e usa questa cosa spesso come giustificazione. Io cerco di stargli vicino ma lui è distaccato, addirittura quando accenno a organizzare il prossimo incontro lui si infastidisce, fino al punto di dirmi "Smettila con questa storia, non ti sopporto più! sei pesante, se me lo chiedi ancora una volta non ti voglio più vedere!", ovviamente più lui si allontana e più io divento pressante, questa situazione mi fa paura. Molto probabilmente ho sbagliato, ma è pur vero che avevo bisogno di organizzarmi con le ferie e quindi dovevo sapere, e oltretutto ero felice di vederlo. I nostri incontri ormai si limitavano a 3 giorni ogni 3 settimane, lui non lavorava ma diceva che è impegnato e non poteva fare diversamente. Dopo mesi di litigi, due settimane fa lui mi lascia, dice che è colpa mia perché sono diventata troppo pressante e insistente e così facendo ho rovinato tutto, che mi odia per questo, al telefono piange e si arrabbia furiosamente con me perché a suo dire se non avessi rovinato tutto, adesso saremmo ancora felici e insieme "Ti odio per questo! non ti perdonerò mai! ora io sto malissimo per colpa tua! ero così felice con te!", sentendo queste parole negli scorsi giorni ho provato infinite volte a cercare di salvare tutto, dicendo che per me non vi è niente di irreversibile in tutto ciò e che siamo ancora così innamorati è il caso di riprovare, ma dopo essersi disperato, quando io dico così lui dice che assolutamente no, ormai è tardi, non ha senso tornare insieme, e che comunque è tutta colpa mia, "se solo tu mi avessi ascoltato e mi avessi creduto", questi comportamenti ambivalenti per due settimane di fila mi hanno quasi fatto perdere la ragione. Così come è ambivalente lui: soffro se penso ai momenti insieme, che sono stati oggettivamente e estremamente belli, ma quando ci staccavamo lui era un'altra persona, irreperibile per settimane, ma poi anche aggressivo e rabbioso, vivevo tutto ciò con angoscia. Ora lui però mi dice che sta male e incolpa me per aver distrutto tutto. Sono solo tranelli? Chiedo il vostro parere.
Grazie.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 1 MAG 2019

Buongiorno Chiara , parlare di tranelli mi sembra eccessivo . Non credo sia giusto essere incolpata per la fine della relazione , è facile dare la colpa ad altri per non mettersi in discussione.
Scrivi che riuscivate a vedervi per tre giorni ogni tre settimane , é questa la relazione che vuoi ?

Resto a disposizione

Dott.ssa Luigia Cannone Psicologo a Rimini

140 Risposte

91 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 MAG 2019

Gentile Chiara,
ancora una volta ribadisco che, a mio avviso, le relazioni a distanza sono difficili e non consigliabili per cui si dovrebbe almeno avere questa consapevolezza prima di intraprenderle.
Nel suo caso è possibile che lei sia stata un pò oppressiva in un momento critico per il suo ex ma di certo non è soltanto questo il motivo della rottura voluta da lui che le attribuisce tutte le colpe perchè non sa fare di meglio e probabilmente è ancora impantanato nella sua crisi.
Quanto a lei, la cosa che le consiglio di fare è voltare pagina e chiedere un supporto psicologico per elaborare meglio questo distacco e allo stesso tempo migliorare qualche tratto disfunzionale della sua personalità.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7134 Risposte

20297 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17300

psicologi

domande 24850

domande

Risposte 88500

Risposte