Si è allontanato da me all'improvviso

Inviata da Carlotta · 30 giu 2016 Terapia di coppia

Gentili dottori, vorrei cercare di fare maggior luce sulla mia ultima esperienza amorosa che purtroppo, ancora una volta, si è rivelata deludente e mi ha letteralmente spezzato il cuore. Ho frequentato questo ragazzo per circa due mesi e ho vissuto con lui un periodo veramente intenso e coinvolgente. Lui si è dimostrato fin dal primo appuntamento molto interessato a me e mi ha riempito di mille attenzioni: ore al telefono, mille messaggi al giorno, fiori, sorprese molto belle e romantiche che mi hanno lasciata senza parole e che mi hanno fatto credere di aver finalmente trovato la persona giusta. Io mi sono sentita subito molto attratta da lui, c'era una forte intesa tra di noi, parlavamo moltissimo, ridevamo, scherzavamo e il tempo ci volava quando stavamo insieme. Inoltre c'era una grande intesa anche dal punto di vista sessuale, cosa che con il mio ex ragazzo mi era sempre un po' mancata. Sembrava che tutto procedesse per il meglio, tanto che lui già faceva progetti per il futuro e diceva che non era mai stato bene con nessuna come con me, che io l'avevo colpito fin dal primo momento e che per nessuna altra aveva mai fatto i gesti che faceva per me. Entrambi venivamo da due esperienze precedenti molto dolorose e infatti ne avevamo parlato a lungo, ma lui mi aveva assicurato di essere libero di testa, di aver chiuso con il passato e di voler vivere appieno questa sua nuova storia con me. All'improvviso però, nonostante fosse stato affettuoso e presente fino a quel momento, ha iniziato a tirar fuori mille dubbi e paure e a chiudersi in se stesso, rifiutando di parlarmi e mettendo su un muro. Mi ha detto che ha paura di impegnarsi con me, perché sente che la nostra frequentazione potrebbe diventare molto seria e importante e che la cosa lo spaventa perché non vuole più soffrire come per la sua ex. Ha iniziato a tirar fuori problemi che fino a quel momento non c'erano, tipo che la nostra relazione potrebbe (forse e tra qualche anno, perché ancora non è sicuro) diventare a distanza, che i nostri lavori potrebbero separarci e che sta attraversando un brutto periodo in cui si sente giù e non sa cosa vuole dalla vita (la cosa mi ha lasciata abbastanza sorpresa perché fino a pochi giorni prima sembrava un ragazzo molto positivo e solare). Insomma alla fine se ne è uscito con la classica frase che quello incasinato è lui e che io invece sono fantastica. Dopo di che ha iniziato ad allontanarsi, a scrivermi di meno, a sparire anche per un giorno intero, a telefonarmi solo se ero io a chiederlo, dicendo che comunque gli mancavo, che mi pensava e che parlare con me era sempre bello. Io ho cercato di dargli tempo e mi sono dimostrata disponibile ad ascoltarlo, ma lui ha continuato a dirmi di sentirsi sotto pressione e di voler rallentare con me perché, parole sue, si sente bloccato e non sa se è il caso di far crescere questa storia. Alla fine, non sapendo più come comportarmi e non volendo soffrire di nuovo per un uomo, ci ho chiuso io dicendogli che ho bisogno di un uomo sicuro e con le idee chiare al mio fianco e che penso di meritarmi di più. Razionalmente so di aver fatto la scelta migliore e sono orgogliosa di me stessa per aver saputo prendere una posizione cosi netta con un uomo, tanto che anche lui ne è rimasto colpito e mi ha detto che sono una ragazza veramente matura, forte ed intelligente (dicendo che ora gli dispiace ancora di più di perdermi e che pensa che io meriti molto di più di quanto ora lui potrebbe darmi), ma dentro di me sto malissimo perché mi manca molto e perché stranamente mi sento sbagliata io, come se mi fossi lasciata scappare dalle mani l'amore della mia vita quando invece è lui ad essersi allontanato. So che se capirà di aver commesso un errore, potrà sempre cercarmi e fare un passo indietro (lui dice che se son rose fioriranno, ma che ora non è il momento perché ha la testa da un'altra parte), ma mi chiedo come sia possibile che un uomo cambi così tanto da un momento all'altro, quando fino a pochi giorni prima mi guardava incantato (nessuno mi ha mai guardata come lui) e diceva di essere preso di me. Mi chiedo se le sue siano solo paure perché magari un legame così forte e intenso (a sentire quello che dice lui), non l'ha mai vissuto o se invece si sia fatto prendere solo dall'infatuazione del momento per poi capire che non ero io quella giusta. Io so solo che ha avuto relazioni abbastanza complicate in passato e che non era mai riuscito ad instaurare un dialogo bello come con me con le altre sue ragazze. Ho fatto bene a prendere le distanze da lui io per prima oppure avrei dovuto insistere di più? Sono così confusa. Vi ringrazio infinitamente per ogni vostro parere o consiglio.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 4 LUG 2016

Cara Carlotta...fare lo "splendido", perfetto, senza pecche, pieno di sorprese,sempre sorridente come una pasqua.....è faticoso.
Quella e' una maschera che mette in atto una certa categoria di persone.
Ad un certo punto, esce fuori il timore di essere scoperti di non essere "speciali" come hanno bisogno di apparire, e spariscono.
Tu non c'entri niente.
Attenta agli uomini che si presentano come perfetti e speciali, in genere hanno un grave disturbo di personalità.....se ci riesci, cercati un uomo "normale", né super, né sensazionale.
Coraggio

Anonimo-157342 Psicologo a Montebelluna

554 Risposte

442 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 LUG 2016

Buongiorno Carlotta.
Prima cosa la invito a stare tranquilla e a riflettere su alcune cose. In primis, le ricordo, che in una coppia si è in due, quindi il fatto che una relazione prosegua deve essere voluto da entrambi. I singoli partner da soli non posso trascinare una relazione, si deve essere entrambi d'accordo e sicuri. Lui non era sicuro, da come scrive.
Le dico questo per far si che lei non si senta in colpa per qualcosa, perché in una relazione si è in due e non è mai colpa di una sola persona.
In secondo luogo, non è detto che ci sarà un ritorno, come non è detto che a breve lei incontri qualcun altro, come invece potrebbe anche rendersi conto che sta bene un po' da sola. La vita è imprevedibile! L'importante è vivere sereni.
Infine, se lei ha scelto di lasciar perdere è perché ha i suoi motivi, come dice lei razionalmente sentiva che era la scelta giusta.
Purtroppo per scritto è sempre un po' difficile aiutare, ma spero di averle dato almeno degli Spunti per riflettere.
Saluti.
Dr.ssa Gabriella Ghiglione

Gabriella Ghiglione Psicologo a Cuneo

6 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18000

psicologi

domande 27650

domande

Risposte 95350

Risposte