Perché non vuole convivere con me?

Inviata da Ilaria · 31 ago 2017 Terapia di coppia

Buongiorno,
Ho 30 anni e il mio ragazzo 34 e vi scrivo perché ciclicamente torna questo argomento nella nostra relazione e comincia a diventare sempre più pesante: dico al mio ragazzo che mi piacerebbe condividere la mia casa con lui e che il fatto che lui non ci pensi mi fa star male, lui cerca di spiegare le sue motivazioni, io me la faccio passare, finché non torna fuori di nuovo.
Siamo insieme da 2 anni e mezzo e io venivo da una relazione con un uomo molto più grande di me con il quale sono stata 4 anni ma con il quale il pensiero di vivere insieme non mi esaltava affatto. Sono sempre stata autonoma e indipendente e vivo da sola da 6 anni. Il pensiero di condividere la mia casa stabilmente con un uomo mi faceva sentire come se avessi bisogno di lui e quindi come se perdessi la mia forza e la mia autonomia. Ho intrapreso un percorso con una psicologa anche per risolvere questo. La relazione è però finita e dopo qualche tempo ho trovato il mio attuale compagno. Fin da subito ho notato la differenza e come sentissi forte il desiderio di crescere insieme e di condividere la vita, e visti i precedenti mi sono piacevolmente stupita di desiderare profondamente di voler condividere la mia casa con lui, di smettere di chiamarla mia e poter dire la NOSTRA casa. 
Il mio ragazzo vive ancora con i genitori in quanto sta costruendosi casa che però va molto per le lunghe e da quando ci siamo messi insieme la casa è sempre allo stesso punto.
La sua giustificazione a non venire a stare da me è sempre stata questa: certo che voglio vivere con te ma sto finendo casa, non ha senso. Aspettiamo. Poi casa tua è piccola. Poi mi conviene mettermi da parte i soldi ecc ecc. Ho sempre proposto soluzioni ma non è cambiato niente ed ora la cosa mi è sempre più pesante da mandar giù perché ho la forte impressione che non senta lo stesso desiderio. Sì, desidera vivere con me, però nella futura casa (di sua proprietà). Io capisco che possa esser difficile uscire dalla comodità di trovare pronto a pranzo e cena, di aver i vestiti puliti e stirati nell'armadio, ma perché non sente il desiderio che ho io? Anche se fosse solo per un anno per poi cambiare casa, perché non gli viene da fare questa pazzia insieme a me?

Ero così contenta di aver superato i miei limiti e finalmente aprirmi ad un altro. Mi sento rifiutata e come se dovessi tenere a freno l'entusiasmo che ho finalmente ritrovato.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 1 SET 2017

Gentile Ilaria,
le sue precedenti esperienze di vita, affiancate da un personale percorso psicologico, le hanno certamente dato sicurezza e chiarezza nei suoi obiettivi esistenziali.
Il suo ragazzo, pur volendole bene, può vivere la sensazione dai lei stessa provata, vale adire il timore di perdere la propria indipendenza e autonomia, che secondo la sua percezione verrebbero sicuramente meno pregiudicate nell’abitazione che lui sta costruendo.
Avete provato a capire che significato attribuite ai termini mia/nostra? Quali sono le vostre aspettative e timori legati ad una convivenza? Avete considerato la possibilità di affrontare le vostre difficoltà nell’ambito di una terapia familiare
Resto a sua disposizione
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1356 Risposte

1204 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

31 AGO 2017

Gentile Ilaria,
Lei ha svolto un percorso terapeutico ed ha lavorato su queste tematiche.
Il suo ragazzo vive ancora con i genitori e sembra non avere la stessa voglia e consapevolezza di convivere.
A volte nella coppia succede che un membro abbia dei desideri, bisogni particolari non corrisposto subito dall'altra persona.
Occorre allora attendere i tempi dell'altro e mediare nel frattempo, sicuramente se la coppia è solida resisterà a tale prova.
Tanti auguri
Dott.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2641 Risposte

2197 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16550

psicologi

domande 22900

domande

Risposte 84200

Risposte