Paura di morire dopo il parto

Inviata da Elena · 24 ott 2017 Psicologia sociale e legale

Buongiorno, sono una ragazza di 24 anni e da circa due mesi sono diventata mamma di un bellissimo bambino ma scrivo perché non sono capace di godermi questa nuova vita da mamma...
Sono sempre stata ipocondriaca (non diagnosticato da uno psicologo) con una paura della morte che però compariva ogni tanto per poi sparire... è da circa due settimane che ne sono ossessionata, ho paura di morire all improvviso, soprattutto ho paura di avere un aneurisma (non so perché mi sia venuta questa paura)...
Premetto che il parto è andato benissimo e sono felicissima di essere mamma è una cosa che ho sempre desiderato ma ora non riesco a essere serena... per favore datemi una risposta... non riesco ad andarne fuori... se ne parlo in famiglia mi dicono di non pensare a queste cose.. ma io mi sento veramente male

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 25 OTT 2017

Gentile Elena,
è presumibile che lei non abbia intrapreso una psicoterapia quando ha consultato quello psicologo che non le avrebbe fatto diagnosi di ipocondria.
Lei non dice se è una ragazza-madre o se ha un compagno con cui condividere le sue paure e disposto a starle a fianco per eventuali accertamenti medici preliminari.
In ogni caso, specie adesso che è mamma, per il benessere suo e del suo bambino dovrebbe prendersi cura di sè tramite un adeguato percorso di psicoterapia.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6934 Risposte

19257 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

31 OTT 2017

Buongiorno
La maternità è uno stato molto delicato... Spesso si riattivano file che avevamo precedentemente sottovalutato.... Non è l'unica ad avere questo problema... Posso però consigliarle di intraprendere un percorso che possa portarla a rielaborare traumi pregressi al fine di potersi godere questo momento meraviglioso
Dottoressa Gorello

Dott.ssa Verusca Gorello Psicologo a Roma

57 Risposte

28 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 OTT 2017

Gentile Elena,
il post parto è in genere un periodo delicato, in cui si possono manifestare sensazioni ansiogene, che nel suo caso possono aver risollevato il disturbo di ipocondria.
Non abbia timore a parlarne e valutare la possibilità di un sostegno psicologico, che le permetta di gestire la paura e le consenta di godere della neo maternità.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1356 Risposte

1205 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 OTT 2017

Cara Elena
È possibile che l'evento del parto abbia rappresentato per lei un evento che ha valutato come tesi a supporto di una paura già esistente, rinforzandola.
Bisognerebbe comprendere che comportamenti mette in atto per ridimensionare questo timore e cosa accadrebbe/come si sentirebbe se non mettesse in atto tali comportamenti.
Per qualsiasi chiarimento resto a disposizione
Dottssa Fabrizia Tudisco

Dott.ssa Fabrizia Tudisco Psicologo a Como

503 Risposte

949 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 OTT 2017

Cara Elena, a volte anche delle esperienze belle come la nascita di un figlio possono portare con sé delle rappresentazioni negative in seguito a dettagli dell'evento. Parli di circa tre settimane...è un tempo ragionevole per cominciare a preoccuparsi:probabilmente non ti sei ancora adattata alla situazione e non hai elaborato l'accaduto.
Con un terapeuta sono certa che riuscirai a capire le ragioni di questo malessere e riuscirai a scacciarlo.
Resto a disposizione per eventuali altri chiarimenti.
A presto
Virginia Valentino

Dott.ssa Virginia Valentino Psicologo a Avellino

76 Risposte

24 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 OTT 2017

Gentile Elena,
Complimenti per il lieto evento!
Purtroppo queste ansie e paure sono molto frequenti dopo il parto, lei accenna inoltre ad una situazione ipocondriaca pregressa.
Per tutelare se stessa e il proprio bimbo le consiglierei un breve percorso psicologico al fine di far rientrare e migliorare queste note ansiogene. Ne parli con il partner e consulti una psicologa della propria zona di residenza.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2641 Risposte

2198 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 OTT 2017

Buonasera Elena,
intanto congratulazione per la maternità. Le sue paure sono scatenate dal nuovo ruolo che si è trovata ad assumere ed è un ruolo bello quanto faticoso ma questo non lo dice nessuno. Mi pare che le ansie che già erano presenti nella sua vita si siano intensificate e il fatto di vedere squalificate le sue richieste di aiuto le amplificano ancora di più. Questa fase può far parte della disforia post partum o della depressione post partum e quindi sarebbe opportuno un intervento in tempi brevi proprio per aiutarla a godere appieno della maternità. Si rivolga senza timore a qualche collega o contatti il servizio primi giorni della sua USL se è attivo. Un abbraccio
Paola Gambini

Dott.ssa Paola Gambini Psicologo a Cadoneghe

57 Risposte

33 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Altre domande su Psicologia sociale e legale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22950 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16600

psicologi

domande 22950

domande

Risposte 84250

Risposte