Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Non so se abortire o tenerlo, sono disperata

Inviata da vale · 4 apr 2017 Psicologia sociale e legale

Ciao, ho 25 anni e ho scoperto di essere incinta circa 2 settimane fa, io lavoro e sono fidanzata da un anno e mezzo con un ragazzo di 22 anni, viviamo a casa dei miei perché abbiamo appena acquistato casa e dobbiamo ristrutturarla solo che non avendo i soldi necessari subito dobbiamo fare i lavori un po' per volta, lavoriamo tutti e due e frequentiamo la scuola serale per prendere il diploma, manca solo un anno intero praticamente ma io sono davveto in crisi perché non so più cosa fare.
Fino a una settimana fa mi ero decisa di tenerlo, solo che parlando con i genitori di lui mi dicono che secondo loro sbagliamo perché non è il momento, dobbiamo prima concentrarci a fare la casa e finire la scuola, un ultimo sforzo per finire tutto e ora sono in confusione, non so davvero quale sia la cosa giusta e se ce la farò a fare tutto o sono costretta a rinunciare al mio ultimo anno di scuola? Io vorrei tanto poter fare tutto assieme ma non so se sia materialmente possibile per favore vi chiedo col cuore di aiutarmi.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 5 APR 2017

Cara Vale,
la gravidanza comporta sempre una ridefinizione di sé.
Le suggerisco di non prendere decisioni sulla base di quello che gli altri dicono essere il meglio per lei o sulla base di tutto quello che adesso sembra un ostacolo insormontabile.
Mi sembra di intuire che, come coppia, stavate già avviando un progetto di vita insieme e questo mi fa supporre che la relazione con il suo partner vada bene.
Credo che condividere nella coppia le vostre paure, i vostri timori e i vostri desideri, il vostro immaginarvi o meno genitori possa aiutarla e aiutarvi a fare chiarezza sulla scelta da fare.

Cordiali Saluti
Dott.ssa Cristina Visentin

Dott.ssa Cristina Visentin Psicologo a Portogruaro

4 Risposte

33 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 APR 2017

Cara Vale,
le rispondo con questa lettera scritta da un feto abortito:
"Ciao mi chiamo... anzi no, non mi chiamo ancora, sono troppo piccolo per avere un nome, figuratevi che sono ancora dentro la pancia della mamma, ho appena 2 settimane di vita.
Chissà se la mamma si è accorta che ci sono; è così giovane la mia mamma, ma io le voglio già tanto bene, e so tutto di lei, piango quando è triste e rido quando lei ride. Anche il mio papà è molto giovane.
Ecco; adesso la mamma si è accorta che ci sono e sta dicendo tutto alla nonna. Ma perchè piange?Dovrebbe essere felice!
No nonna non sgridarla e tu mamma non piangere, ci sono io che ti voglio bene! E' da quel giorno che non ho più visto il mio papà e che la nonna non parla più con la mamma.
Adesso lei è più calma, ma è triste, di notte quando nessuno la vede la mia mamma mette le mani sul ventre e mi sussurra paroline dolci.
Adesso la mia mamma, io e la nonna ci troviamo in un ambulatorio. La mamma sta distesa su un lettino,una persona che non ho mai visto prima, con la faccia coperta ha in mano un bisturi, dicono che sia un dottore, c'è anche un'infermiera dagli occhi cattivi.
Ma cosa ha la mia mamma? Perchè piange? Ecco. . . ho capito . . . Mamma aiutami non voglio morire.!!! ”Perdonami piccolo mio” ma sono già morto. Il mio corpicino è stato estratto dalle sue carni, lei è svenuta, io sono triste . . tristissimo. Chissà se lei mi penserà . . . ma certamente la penserò io. Chissà se mi vorrà bene . . . ma io gliene vorrò. Ecco la mia piccola anima si sta sollevando in cielo.
Chissà se esiste un paradiso creato apposta per i bambini mai nati?"

Un figlio è sempre un dono e, come tutti i doni, spesso è inaspettato. Lei ed il suo ragazzo avete già un progetto di vita che sicuramente con l'arrivo di un figlio subirebbe degli adattamenti, ma ne varrebbe la pena!
Nel suo post ha riferito cosa pensano i suoi suoceri a riguardo, ma il suo ragazzo cosa pensa? Ha elencato una serie di problemi pratici, ma le sue emozioni rispetto questa gravidanza quali sono? La scelta è delicata, ma spetta solo a lei e al suo compagno.
Le consiglio di rivolgersi (senza vergogna e/o pregiudizi) ad un PROFESSIONISTA PSICOLOGO/PSICOTERAPEUTA che sicuramente l’aiuterà a fare chiarezza in merito alla situazione che sta vivendo.
Buona Fortuna.
Dott.ssa Crocicchio MariaGiovanna
Psicologa-Psicoterapeuta

Ma.Lu.A. Studio Psicologia - dott.ssa Crocicchio MariaGiovanna Psicologo a Taranto

120 Risposte

155 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 APR 2017

Gentile vale mi accodo agli altri colleghi per ricordarle che nella vita non sempre le cose vanno secondo i nostri progetti, ci sono situazioni inaspettate da fronteggiare e lei sta vivendo come donna una delle cose più importanti e ogni scelta condizionerà di molto la sua vita. Solo lei con la presenza del suo compagno saprà quale decisione sia giusto seguire per non avere rimpianti. Le consiglio di andare in un consultorio di zona per parlare con uno psicologo. Con i migliori auguri Dottssa maria pizzale

Dott.ssa Maria Pizzale Psicologo a Roma

90 Risposte

46 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 APR 2017

Gentile Vale,
la scuola può aspettare eventualmente (c'è chi si prende la terza media da adulto e oltre...), la casa pure, la vita del suo bimbo no.
Siete fortunati ad avere già una casa, un lavoro, ascolti se stessa e non si faccia influenzare da altri, che non sono psicologi tra l'altro, in una decisione così personale e delicata.
L'aborto è un trauma che può avere gravi conseguenze psico-fisiche anche a distanza di anni, oltre ad essere sempre un intervento che, come tale, non è immune da possibili complicanze.
Si informi anche presso il medico di base.
cordiali saluti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

718 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 APR 2017

Salve Vale,

Come già la mia collega le ha fatto presente ci tengo a sottolineare che si tratta di una decisione delicata e che tocca la sua sfera intima e strettamente personale oltre che di coppia. Non cederei alla tentazione di ascoltare il parere di persone che le dicono cosa fare o non fare. Le suggerisco di affrontare questo importante momento insieme al suo ragazzo e di dare un senso alla sua decisione.
Se sente che la confusione è molta, le consiglio, prima di mettere in atto qualsiasi decisione impulsiva, di consultare uno psicoterapeuta magari insieme al suo ragazzo per cercare di fare chiarezza sui vissuti che state vivendo in questo momento molto impegnativo.

Distinti saluti,

Psicoterapeuta Dr. Pietro De Trucco Psicologo a Napoli

39 Risposte

11 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 APR 2017

Buongiorno Vale,
nel leggere il messaggio mi è parso che il confronto sulla decisione, molto seria, da prendere abbia avuto come interlocutori, oltre a lei, solo i genitori del suo compagno. Lui cosa vuole? Insieme cosa volete davvero? Io ritengo che una volta che scoprirete quale e' davvero il vostro desiderio non vi mancheranno le forze per realizzarlo. Se deciderete di portare avanti la gravidanza dovrete fare dei sacrifici, nulla di impossibile comunque. Finire la casa e la scuola sono obiettivi importanti ed assieme li potrete raggiungere. Avete due belle famiglie di supporto che di certo non vi negheranno il loro aiuto. Se invece deciderete di aspettare ed interrompere la gravidanza non dev'essere perché la casa non è finita o perché avrà difficoltà a frequentare la scuola serale ma perché non vi ritenete ancora pronti per diventare genitori. Questa decisione , tuttavia, non può che maturare da un confronto sincero e profondo col suo compagno, in cui oltre vi dovrete sentire liberi disporre ogni dubbio ed ogni paura.
Augurandovi il meglio vi saluto
dott. M. L. Gastaldello
psicologo psicoterapeuta

Dott. Matteo Leone Gastaldello Psicologo a Bassano del Grappa

9 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Altre domande su Psicologia sociale e legale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16350

psicologi

domande 22400

domande

Risposte 83450

Risposte