Non riesco a superare il tradimento

Inviata da Denise · 9 ott 2018 Terapia di coppia

Salve, sono disperata e chiedo aiuto per riuscire a superare questa orribile situazione. Sono fidanzata da 6 anni con quello che credevo un ragazzo fantastico fino a 4 mesi fa quando mi ha confessato disperato di avermi tradita. Era una relazione fantastica, sognavamo un futuro insieme, non mi ha mai fatto mancare nulla, era la relazione perfetta. Fino a quando 4 mesi mi ha confessato di avermi tradita. Il periodo già di per se difficile, lui aveva problemi al lavoro, un lavoro oppressivo che lo impegna tantissime ore al giorno, ha a che fare con il pubblico, viaggia tanto... io alle prese con la sessione estiva degli esami universitari, in quanto sono prossima alla laurea. Un pomeriggio viene a casa serissimo, e mi confessa che aveva avuto una 'storia' di 2 mesi con una sua cliente di 7 anni più grande (che tra l'altro conoscevo e con cui mi ero confidata una volta dei miei problemi) che lui cercava di troncare in tutti i modi possibili ma lei era oppressiva e lo minacciava. Cado dalle nubi, mi crolla il mondo addosso, mi sento di morire. Lei era diventata un'amica, si sfogava di tutti i suoi problemi con lui, gli racconta della sua vita orribile, problemi familiari, difficoltà economiche ecc... Insomma la sua vita era uno strazio. Una sera lui deve partire urgentemente, un viaggio di andata e ritorno, io non posso accompagnarlo per fare i turni di guida, così si offre lei. Lui tentenna, mia suocera che ingenuamente non ci vede nulla di male, lo convince. E da quel viaggio succede il finimondo. Lei durante il viaggio parla per ore ore criticando tutte le mie mancanze verso di lui, 'se fossi io al suo posto' 'tu ti meriti una donna diversa' 'lei mi ha detto che con te non è felice' ecc... Arriva al punto che lei si dichiara, dice che per lei lui è la cosa più bella che gli sia capitata. Lei lo bacia, lui all'inizio non ci sta, poi cede. Passano i giorni, lei diventa opprimente, gelosissima, chiamate e messaggi anche di notte, lui una sera va a casa sua per parlargli faccia a faccia, litigano, lei piange dicendogli quanto lui fosse un bastardo e che gli stava rovinando la vita. Divorato dai sensi di colpa finisce per avere un rapporto con lei. Passano i giorni, lui cerca di dileguarsi, lei lo minaccia. Lui arriva al punto di tagliarsi le vene, dando la colpa dei tagli ai cani (lavora con gli animali)
. Lui però nasconde tutto benissimo, io non mi accorgo di nulla, nessun cambiamento, o meglio tutte le stranezze lui le giustifica dando la colpa al duro periodo lavorativo.
Fino a quando lui non trova la forza di chiudere definitivamente (a male parole) e dire tutto al padre, e poi a me chiedendomi in tutti i modi di perdonarlo.
Sono 4 mesi che non vivo più, sono crollata psicologicamente e non mi fido più di lui. Ho voluto ricominciare e sto cercando di soffocare quello schifo che provo dentro . Sto cercando di convivere con quel senso di sconfitta e delusione che mi corrode. Ho paura tanta paura di soffrire di nuovo, mi chiedo il perché se mi amava così tanto come diceva mi ha tradita. Dopo 4 mesi non riesco a togliermelo dalla testa, la sogno quasi ogni notte e inizio a piangere appena ci penso. Vorrei cancellare tutto, e soprattutto capire perché è successo tutto questo. Lei, manipolatrice e arrampicatrice sociale, faceva di tutto per convincermi a lasciarlo, ed era arrivata a provarci anche con mio suocero e mio cognato, di seguito abbiamo scoperto che era l'amante del datore di lavoro che l'aveva assunta proprio in quel periodo)... Io però non riesco a togliermelo dalla testa, è un continuo rimando a ciò che è successo, non riesco ad avere più rapporti soddisfacenti con lui perché immagino continuamente la scena intima tra i due. Devo laurearmi questo mese e sono Tormentata. Non riesco a superare, ho provato anche ad allontanarmi da lui per stare un po' da sola ma non ci riesco, lo amo e vorrei solo tornare alla felicità degli anni passati. Sono disperata.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 11 OTT 2018

Gentile Denise,
è comprensibile il suo dolore. Un rapporto sereno si basa sulla fiducia reciproca e quando questa viene tradita, si spezza un equilibrio affettivo e relazionale costruito nel corso del tempo.
La confessione del suo ragazzo, tuttavia, sembra sottolineare l’ammissione di uno sbaglio ed il desiderio di ristabilire la relazione.
Sarebbe opportuno che lei si concedesse uno spazio di elaborazione dei suoi vissuti dolorosi e in un secondo tempo, qualora lei provi ancora amore per il suo ragazzo, un percorso di coppia che possa evidenziare le dinamiche disfunzionale ed individuare strategie perché il legame affettivo si ristabilisca.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1360 Risposte

1232 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 OTT 2018

Cara Denise, il tradimento è classificato come trauma perchè ha molte caratteristiche traumatiche. Lei sta vivendo una rabbia e un dolore del tutto umani e legittimi. Ora, so che è difficile, però si concentri sulla discussione della tesi con l'obiettivo di gestire tutto questo dolore dopo: urli, pianga, prenda a pugni i cuscini ecc ma è veramente importante che ora trovi una modalità per far scendere la tensione e riesca a concentrarsi in vista dalla tesi. Poi: capisco che provi molta rabbia anche per l'altra donna però non è lei la responsabile diretta della vostra crisi; non le dia tutto questo potere; il suo compagno non penso sia stato minacciato; ha fatto delle scelte in prima persona. L'altra donna ha agito in un modo, il suo fidanzato ha scelto di rispondere come ha ritenuto di rispondere. Questo pezzo fa un po' male però è un punto di passaggio necessario per provare a superare un tradimento. Poi: vi consiglio un percorso di coppia; il rischio più grosso in quest casi è andare avanti soffocando la rabbia senza però comprendere davvero cosa sia successo. Lei ha il diritto di soffrire ma anche lui di capire cosa gli sia successo...Un caro saluto. Luisa

Dott.ssa Luisa Fossati Psicologo a Firenze

381 Risposte

432 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 OTT 2018

Buongiorno Denise,
può essere troppo difficile affrontare il tradimento per la coppia e non subire gli strascichi che lei ha raccontato chiaramente.
Le consiglierei di svolgere una terapia di coppia focalizzata sulla gestione di questo tradimento nella coppia al fine di poter andar avanti più serenamente.
Cordialmente,

Dr. Gianmaria Lunetta,

Psicologo Clinico a Torino

Dr. Gianmaria Lunetta Psicologo a Torino

249 Risposte

400 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 OTT 2018

Buongiorno Denise,

Capisco la situazione e le sue emozione traspaiono da tutte le righe. In questo momento, pur essendo passato del tempo, prova tanta delusione, sconfitta e sente di essere crollata psicologicamente. Tuttavia non riesco a ritrovare rabbia nei confronti del suo compagno, mi ha fatto specie la frase "divorato dai sensi di colpa ha avuto un rapporto con lei", nel suo racconto è come se parlasse di una relazione parallela avvenuta solo per volere di questa donna, la quale essendo stata una conoscente le ha generato rabbia e dolore.
Al fine di poterla aiutare sarebbero necessari ulteriori elementi, della sua vita e della problematica che pone. Le consiglio, visto il periodo difficile e la laurea vicina, di intraprendere un percorso psicologico, online o da un professionista della sua zona, l'aiuterà ad affrontare il momento e capire soprattutto le sorti questa relazione. Perché si sente ancora così legata? è davvero innamorata ed è disposta a perdonarlo oppure ha paura di rimanere sola e affrontare tutto sola?
Resto a disposizione per eventuali chiarimenti, mi scriva
Cordiali saluti

Dott.ssa Alice Noseda

Dott.ssa Alice Noseda Psicologo a Lecco

1667 Risposte

1177 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 OTT 2018

Salve Denise,
la scoperta del tradimento ha gli stessi effetti, a livello fisiologico, del crepacuore. Ecco perché si dice "mi ha spezzato il cuore". Tradimento dell'amore, della fiducia, del rispetto, sono eventi difficili da mandar giù. Sono come dei potenziali traumi e, considerando i continui flashback e gli incubi presenti a più di un mese dall'evento, potremmo ipotizzare di essere all'intero di un quadro diagnostico di disturbo da stress post-traumatico. Ovviamente occorre un'adeguata valutazione per fare una diagnosi, tuttavia già questo mi spinge a consigliarle un percorso personale (le consiglierei in particolare l'EMDR) piuttosto che una terapia di coppia specifica per il tradimento.

Mi scriva se desidera,
Dott.ssa Valentina GM Moreas

Dott.ssa Valentina Giovanna Maria Moreas Psicologo a Napoli

20 Risposte

17 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24850

domande

Risposte 88500

Risposte