Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Come devo comportarmi con mio marito?

Inviata da Giusy il 12 nov 2016 Terapia di coppia

Buonasera, sono 5 anni che con mio marito le cose non vanno bene grazie ad un mio tranello ho scoperto che lui era innamorato di un'altra. Invece di calmare le acque fece di peggio , si iscrisse su fb apposta per cercare donne, io avendo a sua insaputa la sua password scoprì un marito diverso da quello che ho sempre creduto che fosse, lui così carino con le altre, mille complimenti mentre a me sempre nella mer... mi ha buttato. Poi neanche con nostro figlio le cose non andavano bene e una sera in una lite violenta io capì che oramai dovevo mandare via quell uomo...ancora una volta lui invece di calmare le acque se ne andò in vacanza solo con nostra figlia, al ritorno gli feci trovare una lettera dove lo invitavo ad andarsene per il bene della famiglia. siamo stati separati 3 mesi, lui andò dalla mamma e neanche da lontano mi faceva stare tranquilla, sempre con sms brutti ...sottolineo che lui di me non è geloso ma solo possessivo, gli da fastidio tutto quello che faccio, ora non posso e non voglio prolungarmi nel raccontare quest' uomo perché non sarebbe più una domanda...dico solo che lui ritornò a casa dopo 3 mesi, io lo accettai per tanti motivi, in un primo momento era cambiato, sembrava che mi amasse, di notte mi guardava, mi accarezzava, ma poi dopo un paio di mesi si è trasformato in un mostro...alterna giorni buoni e giorni di rabbia...di rabbia ne ha tanta verso di me ma la scusa che trova è che io lo cacciato e per questo motivo lui crede che i colleghi hanno pensato che la nostra crisi era dovuta ad una questione di corna da parte mia...io volevo chiedervi come comportarmi con quest' uomo quando ha il giorno no che mi provoca scatenando reazioni aggressive, facendomi passare di fronte ai nostri figli come la solita colpevole di tutto...inoltre in un ultimo litigio gli è scappata la verità e cioè che quando è buono è solo apparenza che in realtà vorrebbe uccidermi...come devo comportarmi con lui?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile signora,
è ovvio che lei si trovi ad avere a che fare con una persona profondamente disturbata sul piano psichico. Non credo che la sua relazione matrimoniale potrà migliorare nel tempo, personalmente non ne vedo i presupposti. Quest'uomo evidentemente si considera al centro del mondo, ed ha la stessa considerazione per Lei ,di quanta ne avrebbe un re per un vassallo (servo) in epoca medievale. Lei gli serve e basta. La invito a riflettere seriamente sull'opportunità di prolungare questo legame, che potrebbe veramente lederla ancor più profondamente di oggi, su tutti i piani : psicologico , economico e quant'altro. Se deciderà per la separazione , ricordi di raccogliere e conservare accuratamente le prove dei tradimenti di suo marito e tutto quello che le potrà servire al fine di dimostrare il trattamento umiliante e oltraggioso che le è stato e le è riservato, ciò, al fine di potere eventualmente esibire le prove stesse, all'avvocato che si incaricherà della separazione. Fino ad allora, si muova in modo cauto , e , con risolutezza, quando avrà deciso.La raccolta di prove è molto importante giacchè senza quelle , si tratterà solo della Sua parola contro quella di suo marito E LEI, POTREBBE TROVARSI A PAGARE UNA SECONDA VOLTA , perchè, già ha ben compreso quanto quest'uomo sia in grado di mentire e di manipolare le situazioni a suo vantaggio, scaricando le proprie responsabilità e colpe su di Lei, senza porsi alcuno scrupolo morale nè umano.
Con certe persone, non c'è discussione nè richiesta di dialogo che tenga , purtroppo. Vogliono ciò che vogliono, e per ottenerlo, useranno ogni possibile strategia in modo freddo e calcolato senza sentimentalismi , vergogna o sensi di colpa . L'unica cosa da farsi è un'azione decisa che ponga fine a questo "gioco al massacro". Le consiglio di prendere contatto al più presto con un avvocato matrimonialista, possibilmente all'insaputa di suo marito e le raccomando fino ad allora di non minacciare , nè sbraitare. Col suo legale valuterà quindi il da farsi. Per avere qualche nominativo, se non conosce nessuno, si può rivolgere all'ufficio dell'ordine degli avvocati della sua città e ricordi, che fino ad un reddito netto annuo di 11.500 euro, si ha il diritto di accedere al gratuito patrocinio, cioè di essere difesi gratuitamente. Un ultima cosa sui sentimenti : riconoscere di provare sentimenti d'affetto anche verso chi doveva proteggere , sostenere , amare, rispettare e invece ha umiliato e fatto del male, non è una debolezza , ma una prova di dignitosa umanità , la cosa che principalmente ci distingue dagli animali.Questo non significa però , rinunciare a difendersi laddove sia necessario e non significa scambiare l'affetto con la sottomissione o la passività di fronte alle umiliazioni che possono esserci inflitte da chi abbiamo amato o ancora amiamo , si tratti di mariti , figli o genitori e ricordi, che le prime e più importanti persone che abbiamo il dovere di proteggere, tutelare , stimare e amare siamo noi stessi.

Le auguro tanto coraggio e ogni bene possibile

Cordiali e solidali saluti

Dott.ssa Giuseppina Cantarelli
Psicologa -Psicoterapeuta
Psicoanalista Junghiana
Parma

Dott.ssa Giuseppina Cantarelli Psicologo a Parma

191 Risposte

639 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Giusy,
sono sinceramente preoccupata per lei e per la sua famiglia. Credo che abbia bisogno di un aiuto concreto per affrontare questa fase difficile della sua vita. In ogni città ci sono associazioni e servizi che si occupano di aiutare donne che subiscono violenza, perchè dai suoi racconti, di questo si tratta. La violenza non è solo fisica ma anche psicologica. Suo marito ha bisogno di essere curato se riconoscerà il problema, ma intanto lei si faccia aiutare da queste associazioni a proteggere se stessa ed i suoi figli. Un grosso in bocca al lupo.
dott.ssa M. Cadoni

Dott.ssa Margherita Cadoni Psicologo a Trento

12 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19950 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15750

psicologi

domande 19950

domande

Risposte 79450

Risposte