Mi ha lasciata senza motivo, sono distrutta e non riesco a pensare ad altro

Inviata da Laura · 18 set 2018 Terapia di coppia

Ciao, sono Laura e ho 21 anni. Venerdì sera, dopo una relazione durata un anno, lui mi ha detto che la mattina stessa s'era svegliato e ha sentito che fosse cambiato qualcosa riguardo i sentimenti che prova per me. Fino al pomeriggio stesso però mi ha professato amore, mi ha mandato una nostra foto in cui diceva che io fossi bellissima, mi mandava cuoricini, e voleva programmare la serata. E' stato un anno in cui non ci sono mai state litigate serie, l'ho sempre considerato come il ragazzo più dolce della terra, ed io non gli ho mai fatto mancare niente, in termini di affettività: mi sono sempre comportata bene. Ultimamente sono stressata per molti problemi, soprattutto a livello universitario: sto aspettando un risultato importante. Per questo ho iniziato ad essere un po' pessimista e pesante con lui e a lamentarmi di tutto, in tutti gli ambiti della mia vita: domenica sera scorsa (non questa) venne da me, sembrava un normale appuntamento, e all'improvviso lui inizia a dire che mentre dicevo quelle cose ha pensato che io non gli piacessi, ma che è stata una cosa istantanea, momentanea, e ha pianto per tutta la sera. Io ci sono rimasta male e non ho detto nulla. La sera stessa mi scrive dei messaggi lunghissimi in cui diceva di tenere davvero a me, che io fossi la persona più bella e più importante che conoscesse, che non voleva perdermi, che dovevo avere fiducia in lui, che avrei potuto sfogarmi su tutto. L'ho perdonato e non gli ho fatto pesare niente, e sembrava andasse tutto bene. Come ho già detto, non è andata così.
Venerdì sera lui non mi ha manco lasciata, mi ha chiesto una pausa perché era confuso, e il giorno dopo mi scrive che doveva decidere se stava bene con o senza me. A questo punto mi sono sentita presa in giro, e l'ho lasciato con un messaggio disperatissimo. Lui se ne esce con un messaggio enorme in cui l'unica cosa sensata è stata "mi dispiace, non so perché è successo, non so perché ho buttato via quello che desideravo di più".
Mi sento presa in giro e sto malissimo, voglio pensare solo al mio amor proprio ma non ci riesco, non mi sto facendo più sentire, ma non riesco a fare a meno di pensare al perché lui mi abbia trattato, da un giorno all'altro, in un modo così freddo.
Mentre mi diceva queste cose piangeva e mi chiamava "amore", mi ha anche baciata. Continuava a ribadire di non sapere perché si sentisse così, dicendo che le emozioni non si possono controllare e che quella mattina ha sentito che i suoi sentimenti per me si sono affievoliti. Una mattina, all'improvviso.
Sto piangendo da quando è successo, non mangio, mi sto continuando ad interrogare continuamente sul perché (inoltre mi ha detto che non c'è una terza donna di mezzo, e gli credo).
E allora vi chiedo: secondo voi, perché? Lo pensava già da tempo? Ritornerà?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 20 SET 2018

Gentile Laura,
Mi dispiace molto per la perdita affettiva che ha subito, è difficile affrontare tutto ciò.
Quando si vive una separazione nulla ha più senso, tutto diventa grigio e incolore.
Non sappiamo cosa farà questa persona nel futuro prossimo ciò che possiamo fare è concentrarci su noi stessi. I momenti di crisi sono esperienze che ci mettono alla prova. Occorre allora trovare il coraggio di proseguire il cammino nonostante tutto, se possibile .
Un percorso psicologico potrebbe esserle utile in questo momento, anche breve.
I miei migliori auguri
Dr.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2687 Risposte

2216 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 SET 2018

Cara Laura,
il dolore che senti e che questa situazione ti sta causando è più che comprensibile. Come immaginerai, non è possibile darti una risposta che ti permetta di capire cosa è accaduto e se ci sarà o meno modo di recuperare il vostro rapporto. In questo momento però, prima di immaginare qualsiasi scenario di azione, è fondamentale che tu possa conquistare un equilibrio che ti consenta, pur vivendo e attraversando la sofferenza, di avere una visione più lucida della situazione. In questa fase delicata potresti pensare di rivolgerti ad uno/a Psicologo/a della tua zona, per poter godere di un supporto che ti consenta di ristrutturarti e capire in che modo agire per il tuo meglio.

Cordialmente,
Dott. Colamonico Damiano

Dott. Damiano Colamonico Psicologo a Torino

643 Risposte

1122 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17000

psicologi

domande 24050

domande

Risposte 86700

Risposte