Ho 26 anni e non sono libera di fare esperienze..come posso fare?

Inviata da fabiola il 29 mag 2016 Trauma psicologico

Salve a tutti, sono una ragazza di 26 anni che ha un problema con i genitori! Non mi lasciano fare esperienze, libertà vigilata e controllo ossessivo sulla mia vita. Sono stressata da questo e ultima cosa successa poche ore fa: mia madre entra nei miei spazi privati (camera) e comincia a sbudellarmi la camera, svuotandomi comodini, borse ecc ..spiando ogni mossa sul social network, facebook, facendo domande alle persone a me vicine, cosi invadendo la mia vita privata. (Perfino controlla il pattume per vedere cosa mangio e bevo)
Sono una ragazza molto ansiosa e ho bisogno di aiuto

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Carissima Fabiola,
ma che spiegazione danno i tuoi genitori per questi controlli? Perché non riesci a porvi una fine?
A 26 anni la tua privacy dovrebbe essere rispettata. E' evidente che qualcosa tra te e i tuoi genitori, in particolare tua madre, non funzioni ma puoi mettere un freno tu a questa invasione, sebbene in questo momento tu non abbia gli strunmenti per farlo.
Ti consiglio di consultare un terapeuta per analizzare tutto il rapporto con i tuoi genitori e per poter trovare una soluzione ed una via d'uscita a questo controllo. Ti consiglio un analista lacaniano.

A disposizione.

Un caro saluto
Dott.ssa Fornari Daniela

Dott.ssa Daniela Fornari Psicologo a Iseo

375 Risposte

419 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Fabiola,

la situazione che descrive sembra davvero essere molto pesante. Controllare addirittura l'immondizia per scoprire cosa beve e mangia è un gesto estremo, che la priva dei tuoi spazi e della sua libertà. E' assolutamente normale per cui che si senta senta molto stressata e che sia una ragazza ansiosa.

Sarebbe necessario indagare per bene e maggiormente a fondo quali siano le dinamiche tra lei e la sua famiglia, da quanto percepisce questa invasione e cosa secondo lei spinge i suoi genitori ad avere così bisogno di controllare ogni sua mossa...ovvaimente questi sono solo alcuni dei quesiti a cui si potrebbe provare a rispondere. Da queste poche righe, purtroppo, si può solo percepire tanta sofferenza da parte sua.

Le auguro davvero di riuscire ad alleviare questo malessere, magari attraverso un percorso personale. Se ha bisogno sono a sua disposizione.

Un caro saluto

Dott.ssa Simona Reiner

Dott.ssa Simona Reiner Psicologo a Torino

1 Risposta

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buonasera,
come scrivono i colleghi sta a te metter un freno ai tuoi genitori nel rapporto che hanno con te. E' inutile aspettare che gli altri cambino, sei tu che devi cambiare il rapporto con loro, porre dei limiti delle regole avere una autorevolezza.

Psicologia E Benessere Psicologo a Roma

311 Risposte

172 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Fabiola,
riferisci di essere stressata da questo... ma in concreto che cosa succede quando ti trovi in mezzo ad un episodio di invasione di privacy? In che modo reagisci?
Non ci hai parlato molto di te.. se studi, lavori, se hai amicizie o no... ma in ogni caso, il bisogno di esplorazione, di autonomia e di porre dei confini tra te e gli altri (in questo caso una privacy verso i tuoi familiari) sono bisogni fondamentali degli esseri umani, che dobbiamo imparare a difendere e far rispettare. Ti senti in difficoltà nell'esprimere il rispetto dei tuoi bisogni e necessità ai tuoi genitori?
Un percorso terapeutico potrebbe esserti utile per conoscere meglio te stessa, le tue risorse e i tuoi diritti, in modo da farti valere maggiormente ed acquisire la tua indipendenza.
Resto a disposizione per maggiori informazioni,
un caro saluto,
dott.ssa Chiara Francesconi
psicologa psicoterapeuta cognitiva

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Trauma psicologico

Vedere più psicologi specializzati in Trauma psicologico

Altre domande su Trauma psicologico

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15300

psicologi

domande 19700

domande

Risposte 77250

Risposte