Gaslighting

Inviata da Marco Privacy · 7 dic 2016 Psicologia risorse umane e lavoro

Salve amici,vorrei ringraziare l'amico di Penna che mi risponde negli ultimi tempi in modo emozionale.Oggi a 35anni,sono riuscito a dare una Gestalt al mio passato.Mamma sta male,continua a vomitare un delirio paranoideo che risulta sempre uguale a se stesso.Rifiuta la farmacologia e rifiuta di effettuare un percorso.E' stato interessante decidere di dialogare emozionalmente con mia mamma delirante.Attivando la memoria della mia triste infanzia,ho ricevuto l'insight.Mamma nn fa altro che proiettare mio PADRE addosso a Me all'infinito fin da quando avevo 4/5anni.Ho dialogato con tutta la violenza accumulata verso quell'uomo rappresentato come pedofilo,dedito ai trans e pericoloso e mi son detto ok ma questo viene dal l'inconscio sembra verosimile esagerato disorganizzato.Vediamo di parlare cn la sua lingua,parliamo con associazioni emotive,senzienti e uditive associate ma deprivato di un senso logico e cognitivo.Mamma ha sempre detto che quest'uomo a 40anni decise di essere impotente pur avendo fuori una vita assolutamente normale.Da piccolo percepivo solo un Padre assente,autoritario,svalutante e fobico nel contatto.Nn ho mai dato un bacio a mio padre.Nn si poteva neanche abbracciare.Aveva reazioni anomale.Nn mi ha mai ascoltato ne`aiutato mai venuto a parlare con i miei insegnanti e mai detto bravo per le medie a scuola anzi andava in competizione con Me e mi svalutava facendomi pesare spese mediche quando stavo male.Per me era un egoista egocentrico narcisista con difese ossessive ma non un soggetto diabolico cme sosteneva Mamma.La settimana scorsa ho trovato in soffitta l'esame sulla disfunzione erettile del 1995,esame mai fatto secondo mio Padre frutto di invenzioni della Pazza.Ho letto le carte e posso dire che mia Mamma diceva la verita`,questo teneva parametri normalissimi ma ricordo che torno` a casa afflitto e ricordo pure che chiamo`mia mamma Satana per nn rendersi conto della tragedia che stava vivendo da Uomo.Questa persona,Mamma, e' stata oggetto di gaslighting.Tutto sommato la mia insicurezza nasce allo stesso Modo.Mi sono reso conto che nel delirio mia MAMMA racconta tutte le angherie subite da un Narcisista Patologico che rappresenta e deforma la realta`per i suoi interessi senza alcun rispetto dell'Amore per l'Altro.Gioca a fare male sui tuoi sentimenti,usa la colpa,il silenzio,la collera,illustrazioni gaslighting per sottometterti e togliere tutta la tua naturale aggressivita`e fare i fatti suoi.Mamma purtroppo e' frammentata.Presto la nuova compagna che ha venti anni meno di lui avra' lo stesso problema.Si rappresenta solo nn capito e afflitto ma ha speso enormi quantita`di soldi per se sperperando in auto orologi e ogni genere di oggettistica di lusso(tratto Ossessivo).Dopo tanti anni scopro che la mia angoscia primaria proviene da una Angoscia di Castrazione da contatto con una Immagine Idealizzata di questo Persecutore dell'Anima,alle cui spalle c'e' il Vuoto.Idealizzazione Svalutazione e Scarto,gaslighting,Sguardo fisso,tecnica della Vittima a oltranza,deformazione della realta` tramite un abuso della Cognitiva astrattamente valida ma scollegato dalla realta`emotiva,ricostruzione all'Esterno di una Immagine sociale appagante,trasformazione di un Persecutore o della Vittima, nelle mura domestiche con una Manipolazione sottile per sottomettere facendo leva sulla mancanza di affetto.Questo temperamento e' riscontrabile in tutto il suo asse familiare,confrontandomi con altri parenti.Dr Je kill e Mr Hide che ripete in continuazione Mamma altro nn e' xhe la proiezione di Mia Mamma su mio Padre.E' Lui che ritorna nel delirio.E' talmente vivo il ricordo di quegli anni che Mamma riesce a riprodurre senza rendersene conto lo stesso rumore di quando mio Padre sbatteva i cassetti o di quando toglieva gli occhiali o di quando sbatteva le porte perxhe' nn ci dovevamo muovere in casa.Queste persone all'esterno sono persone stimatissime e con una immagine sociale da Oscar.Ora Mamma ha perso per via delle manie di persecuzione il pulsante Casa/Societa' per cui si vede anche all'esterno il suo delirio.Mamma era una bellissima donna,in gamba,intelligente e piena di amore;grazie alla Chiesa Cattolica,alla Croce Cristiana e alle stupidate del pessimo ambiente clericale autoritario e anaffettivo oggi mia mamma e' un delirante xhe porta i segni di una violenza psichica prima di un Marito Vuoto e infine dell'Istituzione Chiese ormai lontana dal Messaggio di Cristo.Mio Padre all'esterno regge ancora,quanto a me nn mangiando piu`la rabbia e attivando un senso di realta`da sottomesso sno diventato una persona con un sano narcisismo.Nel mio caso anche la Chiesa Cattolica ha pesato molto negativamente con una Visione Arcaica e medioevale del rispetto.Papa` ha usato spesso l'Inferno per manipolarci.Solo leggendo in prima persona tutti i testi e comparando cn la filosofia e la psicologia sno riuscito ad avere una Gestalt sul vero pensiero Cristiano che e' molto distante da quello della Santa Sede o quanto meno da quello presentato da molti preti che confondono il SuperIo critico e autoritario con Dio e il fedele con un borderline (Vittima Salvatore e Carnefice).La fede nn si scopre frequentando Chiese ma elevando lo spirito e l'emozionalita' ovvero il Bene o Amore Universale,senza giudizio o pregiudizio.Dietro un Persecutore ci sta sempre un Altro Persecutore.Un grazie a Freud quando parla del Vuoto della Vagina dentata e dell'angoscia di Castrazione.A livello fantasmatico queste dinamiche interne io le ho viste e le considero assolutamente vere e percepibili.L'assenza di un Padre provoca l'impossibilita`di utilizzare l'aggressivita`perche' oppressi da una Imago Gigantesca che nn accetta la tua rabbia e la presenza di una Madre che vede nel figlio un Sostituto del Marito con cui condividere le mancanze sessuali relazionali e affettive generano un figlio castrato da pattume in cui il rispecchiamento e' stato spaventato/Spaventante oggetto di proiezioni persecutorie del Caregiver. SI CHIAMA COSTANZA DI OGGETTO CATTIVO.L'Unica mia soluzione e' distruggere e vedo i benefici del Male ricevuto,disintegrare queste figure sadiche introiettate e lasciare li e allora le macerie nn mie ma di altri:di un narcisista patologico maligno (Kermberg)e di una isterica oggi frammentata con difese ossessive.La rabbia serve lo scontro serve senza scontro nn ci sta mai cambiamento.Qualcosa di Se muore e qualcosa di Se nasce ogni giorno altrimenti nn si vive.L'Immagine xhe siamo tutti buoni e felici provoca scissione dell'Io.Il Problema del Male io l'ho risolto accettando la mia aggressivita`e vincendo il fantasma che essa e' fonte di distruzione per il Caregiver idealizzato.Si supera rivalutando come mi sento senza generalizzare e` tua Mamma e' tuo padre e' il Capo e' un cliente..altrimenti sei sempre sottomesso.Io voglio essere alla pari e la difesa ossessiva sulle futuribili conseguenze a essere se stessi sono compensate dal fatto che ti dici ok ma con questa aggressivita` so cavarmela da solo senza dipendere ma stando in relazione.La Terra,l'inconscio la carne va ridefinita nella coscienza dando loro una Gestalt e difendendo con i denti il proprio Se.Da questa storia nn permetterò mai piu'a nessuno di farmi dubitare di cosa sento.Se sento freddo metto il cappotto e chiunque ridicolizza xosa sento lo evito.Chiunque critica xosa sono lo attacco.Mi ka el in aramaico significa chi e' come Dio?L'Uomo nn puo' dire niente ad un altro Uomo usando la sua Immagine.Puo' solo dire a se stesso.Piu' Amore hai per Te minore sara' il controllo e la proiezione sull'altro di oggetti persecutori.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 8 DIC 2016

Caro Franco,
con la coraggiosa ricerca di serenità derivante dal tuo percorso psicologico e umano sono certo che riuscirai a sopportare abbastanza bene le proiezioni persecutorie di tua madre e in questa capacità leggo anche molto affetto per lei.
Purtroppo non sei altrettanto benevolo con tuo padre che deve pur sempre essere stato anello di una "catena di S. Antonio" in cui si tramandano in maniera verticale le disfunzioni e le incompetenze emotivo-affettive ereditate a monte finchè un incontro fortunato umano e/o terapeutico (più raramente la sola curiosità intellettuale e voglia di capire) non riesca a rompere questa tragica catena intergenerazionale.
Mantenere una buona relazione coniugale, anzi curarla e coltivarla è una impresa molto difficile e capita che tante coppie si rompono e in questa rottura ci può stare dentro anche, come logica conseguenza, una disfunzione erettile selettiva.
La verità è che quando una relazione coniugale si guasta per il figlio (o i figli) è sempre un disastro e se la madre (con cui quasi sempre resta il figlio) è fragile oppure incapace di recuperare o maturare una buona autonomia mentale, per il figlio il disastro è doppio. Per fortuna, in tanti casi la madre ci riesce e non trasforma il figlio in oggetto persecutorio su cui proiettare la propria patologia.
Ed in effetti sembri correggere quando alludi ad una madre ( la tua) isterica e frammentata con difese ossessive.
Come pure potrebbe accadere che l'incastro di tuo padre con la nuova compagna giovane si riveli meno traumatico e più fortunato di quello che pensi oppure magari no.
Comunque lui può essersi comportato nei confronti di tua madre come un gaslighter con tipologia intimidatoria finchè conviveva nella stessa casa e non certo dopo essersi allontanato.
Non capisco bene però quanto c'entrino la Chiesa Cattolica e la Croce Cristiana nel delirio di tua madre e nemmeno mi è chiaro se e quanto sei contento del senso di realtà da sottomesso e del sano narcisismo acquisito che comunque presumo ti deprivi di gioire e godere di contatti emotivo-affettivi che sembri apprezzare (o almeno in questi ti limita molto).
Finalmente sono d'accordo con te quando dici che rabbia e scontro servono per il cambiamento ma, a mio avviso, dovrebbero essere sublimati in rabbia e scontro "di testa" anzichè trasformati in aggressività brutale, sia essa fisica o anche solo verbale.
Sono anche d'accordo con te sul fatto che vivere è cambiamento che include alternanza di bene e di male.
Tuttavia, anche volendo, non si può essere sempre buoni e felici e quindi non per questo si provoca la scissione dell'Io.
Infine, ti dico che fai bene ad avere amore per te stesso ma rischi una distorsione paranoica nel pensare che "tutti" vogliano farti dubitare di cosa sei o di cosa senti perchè di sicuro ci sono e ci saranno anche persone che ti accettano per come sei.
Un cordiale saluto.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6918 Risposte

19228 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Altre domande su Psicologia risorse umane e lavoro

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16500

psicologi

domande 22900

domande

Risposte 84100

Risposte