E' possibile vivere una relazione con ansia e paura del tradimento?

Inviata da Alex · 30 set 2014 Terapia di coppia

Da sempre mi trovo a vivere con disagio le mie relazioni sentimentali.Con una continua paura di essere tradito, con un ansia interiore terribile, che assomiglia ad un fuoco nel petto.Quella paura continua che in qualsiasi momento possa arrivare un uomo migliore di me, e che la mia partner possa scegliere lui e lasciare me.Una gelosia continua, ma molto interiore, quasi una battaglia con me stesso, senza dare vita a scenate pubbliche, ma a volte solo a piccole discussioni in privato con la mia lei.Nella mia ultima relazione ero terrorizzato dalle amicizie maschili, e da qualsiasi altro uomo potesse incrociare anche solo lo sguardo della mia fidanzata, un sorriso, un espressione, sono arrivato a fingere un malore pur di andare via da un ristorante, nel tavolo accanto al nostro c'erano due bellissimi uomini, ed io avevo paura che lei potesse guardarli e conoscerli.Paura di qualsiasi sms potesse ricevere dai suoi colleghi di lavoro, da amici che lei aveva già da prima che mi conoscesse.Insomma arrivare al punto di vivere la mia giornata in totale e continua ansia, gelosia, cadendo a volte in un mutismo per intere giornate, quasi come un bambino offeso che teme di vedersi portar via il suo giocattolo preferito.Quando io sono innamorato do tutto me stesso, per me esiste solo il mio partner, non guarderei mai un altra donna, ma so che questo non posso imporlo al mio partner, è terribile arrivare addirittura a desiderare che quella relazione finisca, solo per far finire anche l'ansia e la gelosia che mi opprime. Alla fine di una relazione soffro molto, ma da un lato mi sento sollevato per non dover più sopportare quel peso terribile, ma questo mi porterà ad essere solo per sempre? Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 2 OTT 2014

Gentile Alessandro
comprendo molto bene questo suo tormento e l'angoscia che deriva dal sentirsi sempre sotto minaccia, il suo soffrire in una specie di semi silensio dove mi sembra quasi che la sua gelosia sia in qualche modo esaltata .
Non ho ben capito se lei abbia apertamente parlato con la sua compagna o con le sue ex di questa situazione interiore.
In un certo modo penso che parlarne ed esplicitare questo stato di cose possa esserle utile.
Nutro la convinzione che la Gelosia , tanto fuori moda oggi, sia trattata come una specie di tabù che si faccia fatica anche ad ammetterla apertamente al contempo credo anche che tutti siano più o meno gelosi. Un pò come con la temperatura del corpo, tutti abbiamo una certa temperatura ma deve essere entro certi limiti. Secondo il mio paragone è come se lei avesse la febbre alta e quindi il problema sta nel come riportarla ad uno stato accettabile e contenuto.
Potrebbe esserle utile comprendere meglio i meccanismi che causano la gelosia e capire meglio come poterla gestire.
Apprezzo molto questo suo passo di raccontarci in dettaglio la sua sofferenza e di tentare una via d'uscita.
Lei ha molto bisogno di conoscersi. Deve conoscere bene il suo valore. Deve anche essere più determinato nel volersi tenere la donna che ama e dirigere le energie nel comprendere i motivi del suo stato.
Una Psicoterapia può esserle di grande aiuto.
Comunque sia creda davvero che questa prova che le si presenta nella vita è per renderla più forte, per spingerla all'autoconoscenza e per farla progredire.
Io sento che lei è coraggioso e sono certa che saprà superare questo limite!
Cordialissimi saluti.
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicoterapeuta in Ravenna

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7335 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 OTT 2014

Lei pone una domanda alla quale,con la storia delle sue esperienze affettive ha già dato risposta.No non è possibile vivere una relazione affettiva e sentimentale serena se lei è invaso da fantasmi o angoscie che non riesce a padroneggiare.Iniziare una relazione affettiva implica mettersi in gioco e aprirsi,prima ditutto,a mio parere con se stessi....Si faccia aiutare in questo processo di ascolto e scoperta di sè. Auguri di buone cose Dottssa Rosanna Tartarelli

Dott.ssa Rosanna Tartarelli Psicologo a Lucca

113 Risposte

94 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 OTT 2014

Buongiorno gentile Alessandro,
sembra consapevole che così non può garantire un rapporto di coppia dove ci sia condivisione, libertà di azione e sopratutto fiducia nell'altro; dunque, non è dare tutto se stesso ma dare solo una parte di sè, Mentre quello che prevale è la paura, la mancanza di fiducia nell'amore che produce, e - nello stesso tempo - la sfiducia che lei possa essere pienamente apprezzato dalla sua compagna e quindi amato per come lei è. Le suggerisco di richiedere una consulena psicologica de visu per valutare l'inizio di un percorso di psicoterapeia ad indirizzo psicodinamico che l'aiuti ad analizzare come mai non può concedersi alla vita e al rapporto d'amore. La successiva elaborazione di questa soffrenza le permetterà di provare ad amare ed essere amato con serenità.
Cordialmente

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2852 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 OTT 2014

Gent.Le Sig. Alessandro, questo la porterà ad esser solo fin quando non riuscirà ad affrontare i motivi profondi che la portana ad essere così ansioso e terrorizzato da queste possibili idee che ha quando è impegnat in una relazione sentimentale e non.
Sicuramente il consultare uno psicologo la potrebbe aiutare.
Un Caro Saluto
Dott.ssa Letizia Patricolo

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 OTT 2014

Egregio signor Alessandro,
non è possibile!
dr paolo zucconi sessuologo clinico e psicoterapeuta comportamentale a udine

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1590 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30050

domande

Risposte 102350

Risposte