Bimbo 4 anni, geloso e altro

Inviata da Maria pica · 22 nov 2016 Psicologia sociale e legale

Buongiorno.. sono la mamma di Diego 4 anni e mezzo e Cristian 14 mesi.. il problema è Diego.. Diego è sempre stato un bambino vivace, instancabile , un bimbo che mette a dura prova la pazienza degli adulti, ma a momenti anche un bimbo affettuoso , tenero, e molto intelligente.. quando è nato il secondo bambino, Diego nonostante tutte le accortezze, è stato ed tutt'ora geloso, provo ne è il fatto che quando è solo è tranquillo ma con il fratellino è un continuo giocare in modo maldestro, e quindi io mi arrabbio etc etc.. anche se li si spiega che nn si fa, lui ripete ad oltranza!il punto è che anche all' asilo è sempre stato il più vivace, lo scorso anno di tanto in tanto offedneva qualche bimbo o dava qualche schiaffetto, poi finalmente l anno è terminato ed ho lavorato tanto perchè quest'anno andasse meglio....oggi, le maestre hanno trattenuto mio marito, x riferire che insieme ad altri 2 3 bimbi dicono parolacce (che a casa nn dice, e se sente un adulto dirne una subito lui dice "nn si dicono le parolacce"), disturba se la maestra spiega , e sembra aver perso anche le buone maniere !tipo "ou maestra mettimi l' acqua".E' anche geloso delle maestre, se altri bimbi salutano le maestre lui dice le maestre sono mie!Ovviamente io sono rimasta sconvolta, le maestre ormai conoscono il mio carattere ansioso e infatti hanno preferito parlarne con mio marito,. Ha pranzato e l ho mandato a letto e nn avrà possibilità di vedere cartoni, giocare con tablet x punizione!ora lui dice di aver capito , ma io credo che nn sia finiti qui.. ho paura che sia il classico bambino che si fa trascinare sempre dal gruppo negativo, ho paura x il suo futuro , ed anche di nn riuscire a dare lui l'educazione ... nn so cosa fare ..ho bisogno di un suo consiglio,... :-(grazie mille Maria

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 22 NOV 2016

Cara Maria,
innanzitutto vorrei rassicurarla sul fatto che il carattere e il destino di un bimbo non si definiscono in maniera stabilizzata e immutabile quando ha 4 anni e quindi suo figlio ha davanti tutte le possibilità di questo mondo di poter cambiare ancora più e più volte. Quello che Diego esprime è sicuramente un forte disagio. Consiglio quindi di leggere i suoi comportamenti come delle richieste. Può essere che la nascita del fratellino abbia scatenato in lui domande e dubbi rispetto al posto che occupa ora nella vostra famiglia e che i suoi comportamenti siano l'unico modo che conosce per attirare attenzione. A volte per i bambini è comunque preferibile essere sgridati o passare da "bambini terribili" piuttosto che non essere visti e considerati. Può darsi che con la nascita del fratellino questa sia la paura di Diego e i suoi comportamenti siano una strategia per affrontare e arginare questo timore. Il mio invito ad ogni modo è di consultare un terapeuta che possa aiutarvi come famiglia a comprendere meglio i comportamenti di vostro figlio Diego, i motivi per cui nascono e ad aiutarlo proponendogli delle alternative maggiormente percorribili e utili per lui. Rimango a disposizione. Cordialmente,

Annalisa Anni
Psicologa Psicoterapeuta Padova

Dott.ssa Annalisa Anni Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Padova

505 Risposte

923 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 NOV 2016

Carissima signora, sicuramente suo figlio avrebbe bisogno di uno specialista che in maniera giocosa, riesca ad ascoltarlo e osservarlo per poter dare poi in maniera rigorosa, una valutazione corretta della situazione e successivamente intraprendere un percorso psico-educativo adatto, trasformando le sue preoccupazioni in una opportunità, ovvero quella di avere un quadro della situazione di suo figlio, ma anche della sua famiglia in generale, quindi, del rapporto di suo figlio con lei, con il padre, con quello che il bambino sente nei confronti del fratellino, con quello che è il vostro essere genitori. Tutto ciò per arrivare ad una quotidianità più serena per tutti e anche per suo figlio. Nel fra tempo può cercare di trovare un po di tempo per stare con suo figlio giocarci, ascoltarlo e accoglierlo per quello che è. Se mi vorrà scrivere e raccontarmi qualcosa di più sarò glieta di aiutarla. Cordiali saluti.
Dott.ssa Barbara De Luca

Dott.ssa Barbara De Luca Psicologo a Catanzaro

455 Risposte

216 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 NOV 2016

Gentilissima Maria, iniziamo con il dare delle regole a Diego e proviamo a farle rispettare. Il bambino comportandosi in questo modo vuole attirare l'attenzione, sia vostra come genitori che delle insegnati. Questo potrebbe essere riconducibile alla nascita del fratellino, dovendo voi genitori accudire due bambini, lui si è sentito 'non più l'unico' e questo può averlo destabilizzato. Il comportarsi così anche a scuola potrebbe essere visto come una sorta di ricaduta anche in contesto scolastico. Dovendo anche le insegnanti accudire più bambini e provando questo senso di frustrazione anche in contesto scolastico. Le consiglio intanto di dargli delle regole piuttoso che delle punizioni e premiarlo quando le regole vengono rispettate. Il non essere più figlio unico è stato vissuto dal bambino in modo frustrante, quindi consiglio di trascorrere del tempo solo con Diego (ad esempio al sabato) se avete possibilità di lasciare l'altro figlio con i nonni, basterebbe anche solo un ora a settimana dove sa che i genitori sono li solo per lui. Questo per recuperare il legame univoco con il bambino. Consiglio di trascorrere con lui del tempo di qualità (es. portarlo ad un laboratorio genitori/figlio; portarlo al cinema; giocare con lui al parco, ecc.) Inoltre consiglio di trovare un altra ora di qualità (ad esempio alla domenica) per farlo interagire con il fratellino più piccolo quindi creare una sorta di consapevolezza nel bambino che c'è un tempo solo per lui e un tempo dove dedicarsi assieme a tutti e due i figli. Facendogli interiorizzare queste routines il bambino un po' alla volta dovrebbe superare la frustrazione e dovrebbe capire che il sabato ha questo spazio per lui e la domenica uno spazio per lui e il fretellino e voi come famiglia. Durante la settimana chiaramente il lavoro dei genitori e gli impegni portano ad avere meno tempo, ma provi a creare delle routines nel week end in modo da intervenire poco alla volta sui comportamenti difficili del bambino. Diego ha 4 anni e siete voi il suo modello da seguire e siete voi genitori che dovete educarlo con le giuste regole e contenendolo nei momenti difficili. E' ancora piccolo per affermare che il bambino si fa trascinare dal gruppo, siete voi genitori il punto di riferimento e solo dandogli sani principi fin da subito potrete giovarne. Eventualmente richieda colloquio con le insegnanti e la pedagogista o psicologa dell'istituto. Spero di averle dato qualche piccolo consiglio utile. Disponibile per ulteriori chiarimenti.
Dott.ssa Elisa Gnugnoli Psicopedagogista- GENUStudio (San Giovanni in Persiceto - Bo)

GenuStudio Centro Professionisti associati Psicologo a San Giovanni in Persiceto

79 Risposte

38 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 NOV 2016

Buongiorno,
sembra evidente che in un bimbo già di per sé esuberante, per come lo hai descritto, con l'arrivo del fratellino, sta manifestando un temperamento piuttosto forte nell'utilizzare delle difese 'del suo territorio '.Ora, il suo carattere in formazione, può richiedere delle attenzioni che dal di fuori appaiono esagerate, però non va assolutamente punito e bisogna dedicargli degli spazi in cui lui si senta 'in primo piano'. Nel frattempo, vanno ricercate delle strategie educative che solo un professionista esperto in Età Evolutiva, è in grado di dare a voi genitori. Da qui, anche se personalmente sarei in grado di farlo, diventerebbe una impresa troppo particolareggiata per rendersi immediatamente efficace. Covunque resto a disposizione per qualsiasi ulteriore informazione
Dott.ssa.Carla Panno
psicologa-psicoterapeuta

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

645 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 NOV 2016

Gentile Maria Pica,
Diego "sta parlando" con i suoi comportamenti, punirlo significa zittirlo, non concedergli spazio d'espressione e comunicazione. Come fare quindi? Il "mestiere" della mamma è uno dei più difficili e, con un nuovo arrivato, può essere stancante, difficile e può produrre ansie di non essere in grado, all'altezza, giudicate dal prossimo. Le consiglio di dedicarsi uno spazio e di parlare delle difficoltà che sta attraversando in questo delicato periodo con uno psicoterapeuta (anche per un breve periodo o comunque fintanto che ne sentirà il giovamento) al fine di esser promotrice nel suo nucleo famigliare di ben stare e lavorare ad un pensiero con cui agire nella relazione con i suoi figli.

Cordialmente
Studio dott. Gramaglia
Via Assisi 6, Torino

Gramaglia Dr. Giancarlo Psicologo a Torino

527 Risposte

238 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Altre domande su Psicologia sociale e legale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24200 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24200

domande

Risposte 86900

Risposte