Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Responsabilità

<strong>Articolo rivisto</strong> dal

Articolo rivisto dal Comitato di GuidaPsicologi

Responsabilità, crescita personale, autostima, ACT, controllo, psicologia, auto aiuto, terapia, autoconsapevolezza

11 OTT 2018 · Tempo di lettura: min.
Responsabilità

Essere responsabili di se stessi e della propria vita...ma cosa vuol dire?Ecco il mio punto di vista e come la terapia può aiutare a prendere in mano le redini del proprio destino.

res-pon-sà-bi-le

Dal latino: respondere rispondere, composto di re indietro e spondere promettere, più il suffisso -bile che indica facoltà, possibilità.

"La responsabilità è la capacità di rispondere reagendo alla situazione della vita in cui ci si trova".

Quasi una scelta di vita, una presa di consapevolezza di ogni situazione particolare cui segue immediata e irriflessa, limpida e sicura una risposta d'azione accorta - che è il vero potere dell'uomo."

Trovo giusto iniziare con una definizione di responsabilita' che mi e' piaciuta molto perche' in primo luogo collega l'essere responsabili ad una vera e propria filosofia di vita, essere responsabili delle proprie scelte della propria vita. In secondo luogo connettere la responsabilita' al bisogno di controllo e sentirsi responsabili per eventi che non dipendono da noi, come le scelte delle altre persone (i figli, i datori di lavoro, i compagni).. ma soprattutto ci fa temere di essere giudicabili dagli altri.

Riuscire a prendere in mano la responsabilità della nostra vita sentendoci liberi dal giudizio ci porta alla connessione con noi stessi e con i nostri valori. Quando nell'ACT si parla di valori si intende la connessione con ciò che é realmente importante per noi, la direzione che vogliamo dare alla nostra vita..come a una barca. La barca non é fatta per stare nel porto, non assumerci la responsabilità di essere e fare ciò che vogliamo, che siam,o ci porta a un blocco.. a non agire, a non vivere, ma soprattutto ci porta a essere lo stesso sotto giudizio. Attraverso un lavoro su noi stessi inizando ad ascoltarci potremo iniziare a vivere liberi dal giudizio e dal timore dell'abbandono.

"Signore concedimi la serenità di accettare le cose che non posso cambiare, la forza di cambiare quello che posso, e la saggezza di conoscerne la differenza". (Preghiera della Serenità)

Scritto da

Dott.ssa Iris Guazzetti

Lascia un commento

ultimi articoli su autostima