M'ama o non m'ama?

Niente impedirà al sole di sorgere di nuovo, neppure la notte più oscura. Poiché oltre la nera cortina della notte c'è sempre un'alba che ci aspetta. (Khalil Gibran)

13 MAG 2021 · Tempo di lettura: min.

PUBBLICITÀ

M'ama o non m'ama?

M'ama o non m'ama?

Quando la coppia scoppia, c'è bisogno di una svolta

La fine di una relazione comporta sempre un piccolo lutto da elaborare.

Il tempo in genere fa la sua parte, ma la volontà di guardare avanti è fondamentale, poiché oltre a venire a mancare la metà della mela, inevitabilmente è necessario riorganizzare la propria vita. Questo è l'aspetto probabilmente più destabilizzante, perchè significa spesso una revisione delle relazioni e delle abitudini consolidate, ma allo stesso tempo è l'azione determinante per superare l'assenza.

Concentrarsi su se stessi aiuta a recuperare terreno

La prima cosa da fare è prendersi cura di sé, ritrovare serenità ed equilibrio, concedendosi del tempo e delle attenzioni.

Regalarsi un corso, iniziare uno sport o dedicarsi ad un hobby sono cose che aiutano a stare meglio, a creare nuove routine e a nutrire altri interessi.

La mission prioritaria: distrarsi dall'ex!

La tentazione di rimanere in contatto con l'ex partner è chiaramente forte, anche nel caso di rotture tempestose. Mantenere un legame con la persona che ci è stata a fianco e con cui abbiamo condiviso esperienze ed emozioni è umano.

Non c'è niente di male nel sentirsi occasionalmente o per necessità operative (la casa, i bambini, il conto cointestato…), ma diventa controproducente se la volontà di sapere prende il sopravvento e diventa una sorta di fissazione.

La tentazione di avere informazioni sull'altro è normale inizialmente, ma è un'abitudine da perdere in fretta.

Le domande agli amici o la sbirciatina sui Social, fanno parte del gioco… a meno che non si trasformi in un'abitudine consolidata!

Perché il pericolo reale è che diventi un'esigenza e si muti in un boomerang, che non ci permette di sganciarci completamente dal passato.

Il Social "stalking" non aiuta a metabolizzare la fine di una storia, ma amplifica i dubbi e impedisce di andare avanti.

La possibilità di tenersi informati, visualizzando gli aggiornamenti su FaceBook o gli stati di WhatsApp è molto forte: i social media, negli ultimi anni, hanno modificato i comportamenti e il modo di vivere le relazioni, rendendo più difficile l'esclusione completa dell'ex partner.

Ma il continuare a seguire morbosamente la sua vita, guardando post o foto, è inevitabilmente dannoso e blocca il processo di indipendenza.

Cosa si può fare per perdere l'abitudine al controllo?

Prima di tutto è necessario eliminare le tentazioni, subito dopo bisogna impiegare il tempo concentrandosi caparbiamente su altro.

Ecco un breve vademecum per recuperare serenità… e libertà:

1. Limita il contatto con i Social Media

2. Disabilita la funzione "Segui" per le pagine dell'ex

3. Smetti di seguire i post degli amici in comune

4. Non chiedere informazioni sull'ex

5. Dedica del tempo a nuovi interessi

6. Fai conoscenze fuori dalla tua cerchia abituale

7. Frequenta solo le persone che ti fanno sentire sereno/a

8. … e soprattutto, non dimenticare di volerti BENE!

PUBBLICITÀ

Scritto da

Dott.ssa Valeria Tramannoni

Bibliografia

  • https://www.riza.it/psicologia/coppia-e-amore/2937/dimentica-l-ex-e-torni-a-vivere.html
  • https://www.dailymail.co.uk/sciencetech/article-3247579/Why-NEVER-stalk-ex-Facebook Behaviour-creates-vicious-cycle-site-used-coping-mechanism-prolongs-distress.html

Lascia un commento

PUBBLICITÀ

Commenti 1
  • Veronica Colotto

    Ma è possibile che il mio amore per affrontare i problemi rimane in silenzio nonostante nutre sentimenti per me anche quella è una risposta?!

ultimi articoli su terapia di coppia