Le relazioni di coppia ai tempi del Coronavirus

La quarantena ci impone nuove modalità di convivenza. Quali conseguenze per le relazioni di coppia? Come affrontare nel migliore dei modi la convivenza h24?

23 MAR 2020 · Tempo di lettura: min.

PUBBLICITÀ

Le relazioni di coppia ai tempi del Coronavirus

Consigli utili per vivere serenamente la convivenza H24 con il vostro partner

La quarantena ci impone nuove modalità di convivenza. Quali conseguenze per le relazioni di coppia? Come affrontare nel migliore dei modi la convivenza h24?

Le nuove norme adottate per contenere il contagio da Coronavirus, ci costringono a modificare il nostro vivere quotidiano, caratterizzato da relazioni lavorative e non, hobby, ecc., per far posto ad una quotidianità vissuta dentro le mura domestiche. La quarantena forzata influisce non solo sugli equilibri individuali ma anche su quelli della coppia. Nuovi spazi fisici e interiori da ridefinire, vecchie e nuove ferite da ricucire, aspetti del carattere del partner che sotto stress riemergono facendo traballare le relazioni.

Due partner che vivono insieme da poco o da tanto tempo, sposati o conviventi, hanno organizzato la loro vita di coppia sulla presenza e anche sull'assenza dell'altro. Sui momenti di condivisione e sui momenti privati, dove l'altro non è presente. La giusta distanza in amore è assolutamente indispensabile per mantenere un buon equilibrio di coppia e mantenere vivo il desiderio sessuale. La presenza costante dell'altro e la convivenza "forzata", soprattutto nelle coppie in cui conflitto e insoddisfazione sono già presenti, potrebbero facilitare liti frequenti, efferati scambi, sino ad arrivare a una sorta di intolleranza reciproca o saturazione psico-fisica.

La convivenza forzata può portare a verità taciute, alle differenze reciproche che non riescono a trovare dialogo, all'insofferenza per la presenza perenne dell'altro possono essere l'ultima goccia di matrimoni o convivenze già terminate da tempo. Le convivenze H24 possono scatenare intolleranze reciproche, qualche lite e risvegliare qualche vecchi dissapori un po' in tutti.

Ecco la guida all'uso per una convivenza forzata ma serena.

  1. Siamo diversi. Che ci piaccia o meno è cosi, siamo diversi. Le differenze in tempi di pace sono la nostra forza, ma capirle comporta dosi di energie che ora non abbiamo. Per questo evitiamo di far partire liti infinite senza né capo né coda: ora più che mai accettiamo le differenze nei caratteri.
  2. Cercare uno spazio per sé. anche se non si vive in case grandi è possibile ricavare spazi individuali da negoziare con il partner (ad esempio, uno in camera da letto e l'altro in cucina).
  3. Fare progetti, progettate vacanze, gite fuori porta, cose che vorreste fare sia da soli che con il vostro partner quando la quarantena forzata sarà finita.

Questo "tempo sospeso" potrebbe essere una preziosa occasione per riflettere su di sé, sulla propria relazione di coppia e per cercare modalità più funzionali per star bene insieme.

PUBBLICITÀ

Scritto da

Dott.ssa Lucia Valentini Psicologa - Mediatrice Familiare

Lascia un commento

PUBBLICITÀ

ultimi articoli su terapia di coppia