Il valore delle "attenzioni" verso il partner nella vita di coppia

Nel rapporto di coppia le "attenzioni" verso il partner sono quei piccoli gesti gratuiti che ci danno la misura di quanto si è importanti per l'altro.

15 FEB 2019 · Tempo di lettura: min.
Il valore delle  "attenzioni" verso il partner nella vita di coppia

Le attenzioni verso il partner sono quei piccoli gesti d'amore la cui importanza viene spesso sottovalutata: si tratta di gesti semplici e spontanei che non rientrano in schemi stabiliti, ma che danno l'effettiva misura di quanto si è importanti per l'altro.

Spesso ci si convince, per comodità, che per dimostrare all'altro amore e affetto sia sufficiente ricordare ricorrenze importanti, quali compleanni o anniversari uniformandosi in tal modo alle abitudini e alla mentalità della maggior parte delle persone. Al contrario le "attenzioni" sono gesti semplici e a costo zero, che non rientrano nel senso del dovere, ma scaturiscono dall'interesse sincero e dalla preoccupazione per il benessere dell'altro.

Per fare un esempio molto banale, ondipendentemente da come è organizzata la vita familiare e al di là degli impegni lavorativi, un gesto d'attenzione verso l'altro può essere quello di riconoscere, alla fine di una giornata pesante, la sua stanchezza e "dare una mano" senza che l'altro lo chieda, oppure riuscire a cogliere il suo bisogno di essere ascoltato non soltanto attraverso il canale uditivo, ma attraverso una effettiva vicinanza e partecipazione.

Ci sono tantissime situazioni della vita di coppia che potrebbero essere vissute diversamente, alleggerendo le tensioni al suo interno e rendendo la quotidianità più gratificante e soddisfacente, facendo sentire l'altro importante ed amato ed aumentando il suo senso di gratitudine verso la vita. Quello di cui l'individuo ha maggiormente bisogno infatti è di sentirsi considerato e riconosciuto per il suo valore e per il suo impegno.

Spesso crediamo che per migliorare il proprio rapporto di coppia si debba ricorrere a strategie particolari, ma in realtà la dimostrazione d'amore verso l'altro è fatta soprattutto di piccoli gesti gratuiti, ma che richiedono la capacità e la volontà di liberarsi da uno sguardo rivolto unicamente verso sé stessi ed i propri bisogni, ampliando lo sguardo per cercare di comprendere anche lo stato d'animo dell'altro; uscendo in tal modo da un'ottica chiusa e rigida e sforzandosi di "vedere" la persona che ci sta a fianco e con la quale abbiamo deciso di condividere un progetto di vita, con uno sguardo più generoso e accogliente.

Articolo scritto dalla dottoressa Noccioli Daniela, iscritta all'Albo degli Psicologi della Toscana.  

Scritto da

Dottoressa Noccioli Daniela

Psicologa Nº iscrizione: Nº iscrizione all’Albo 8244

La dottoressa Noccioli è Psicologa, Mediatrice familiare, Terapeuta EMDR, Psicoterapeuta Sistemico Relazionale in formazione. Si rivolge all'individuo (tutte le età) e alla coppia. Si occupa dei seguenti ambiti: trattamento del trauma, elaborazione del lutto, separazione, violenza domestica, conflitti di coppia, sostegno alla genitorialità, problemi adolescenziali, ADHD.

Lascia un commento
3 Commenti
  • Francesca

    Tutto l'impegno del mondo, ma quando una storia finisce, i gesti più belli non servono più, lo dico dopo aver fatto tanti gesti che oggi dico non so serviti a niente.

  • Valentina T

    Stupendo questo articolo! È proprio vero che i gesti piu semplici e spontanei sono il miglior modo di dimostrare amore e attenzione..

  • Carmela Bertoletti

    Condivido, non sono i regali dovuti nelle ricorrenze, ma le attenzioni e la condivisione nei momenti di difficoltà o anche di gioia che tengono insieme una coppia e pure genitori e figli. Anche gli amici. Condivisione, presenza, complicità sono le basi dell'amore.

ultimi articoli su terapia di coppia