Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

I 3 pilastri del trattamento dell'ansia

<strong>Articolo rivisto</strong> dal

Articolo rivisto dal Comitato di GuidaPsicologi

Quando l'ansia mette seriamente a repentaglio il nostro benessere, è indispensabile correre ai ripari chiedendo aiuto a un professionista.

25 OTT 2017 · Tempo di lettura: min.
I 3 pilastri del trattamento dell'ansia

Un percorso psicologico o una psicoterapia possono rivelarsi il miglior alleato per sconfiggere i disturbi d'ansia.

Sono circa 260 milioni le persone che soffrono d'ansia in tutto il mondo. Un disturbo molto diffuso che colpisce adulti e adolescenti, e che solitamente è più comune fra le donne. L'ansia può compromettere seriamente le più semplici attività quotidiane. Quando mette a repentaglio il nostro benessere, è indispensabile correre ai ripari chiedendo aiuto a un professionista.

Rispondi a sole 7 domande per scoprire il tuo livello d'ansia! Clicca qui per fare il test https://goo.gl/yEBQcU

Quali sono i trattamenti migliori per sconfiggere l'ansia?

Per smettere di soffrire di questo disturbo risultano estremamente utili la psicoterapia - così come alcuni percorsi psicologici, la terapia farmacologica e altri accorgimenti relativi al proprio stile di vita.

Trattamenti psicologici e psicoterapie

Prima che l'ansia diventi insostenibile, trattamenti psicologici e psicoterapie possono essere di grande utilità. Esistono numerosi tipi di percorso che aiutano a gestire l'ansia, a capirne le motivazioni e a prevenire il suo ritorno. Di seguito ne illustriamo alcuni.

  • Terapia cognitivo-comportamentale: si tratta di una delle terapie più efficaci per ridurre l'ansia e per evitare che si ripresenti nel futuro. L'obiettivo del terapeuta è quello di cambiare le strutture mentali del paziente e crearne delle nuove per poter evitare l'ansia: occorre spezzare quel circolo vizioso che ci porta a ricadere sempre negli stessi pensieri negativi.
  • Psicologia positiva: questo tipo di percorso ha il compito di trasformare i pensieri negativi attraverso un atteggiamento positivo senza focalizzarsi esclusivamente sui problemi quotidiani. Attraverso strategie ed esercizi quotidiani, il paziente riuscirà ad avere una visione diversa della propria vita.
  • Terapia espositiva: il paziente viene esposto direttamente o indirettamente all'oggetto delle sue paure. Con l'aiuto del professionista, cercherà di analizzare e controllare l'ansia che prova nei confronti di questa situazione e di imparare ad affrontarla in maniera diversa.

Possono essere di grande aiuto anche la psicoterapia interpersonale, la mindfulness e il counseling tra gli altri.

shutterstock-617018690.jpg

La terapia farmacologica

Sarà il tuo medico o lo psichiatra a decidere se è necessario un trattamento farmacologico che, in ogni caso, dev'essere effettuato sempre sotto stretto controllo medico. Le medicine, a volte, possono essere un buon supporto alla terapia o al percorso psicologico per alleviare l'ansia e i sintomi legati ad essa. Fra i medicinali più utilizzati per la cura dell'ansia troviamo gli ansiolitici e gli antidepressivi. Questi farmaci devono essere assunti con attenzione, così come è stato prescritto dal medico, visto che possono avere effetti secondari. Nel caso degli ansiolitici, ad esempio, possono causare assuefazione e dipendenza.

Lo stile di vita e le terapie alternative

Di pari passo con le altre terapie, è indispensabile migliorare il proprio stile di vita per ridurre il livello di ansia. Due consigli utili - e non solo per chi soffre d'ansia - sono senza dubbio fare esercizio fisico e seguire una dieta equilibrata. Non c'è bisogno di andare tutti i giorni in palestra: con due o tre giorni a settimana e del movimento quotidiano, riuscirai a ridurre i livelli di stress e ansia.

È molto utile, inoltre, scegliere una disciplina come lo yoga per rilassarsi e permettere di produrre endorfine. In più, per il controllo dei pensieri ricorrenti possono essere utili tecniche di respirazione e di rilassamento come il mindfulness.

yoga.jpg

L'alimentazione dev'essere equilibrata, cercando di assumere tutte le sostanze nutritive indispensabili per il corpo. Magnesio e omega-3, ad esempio, possono essere un aiuto valido per ridurre i livelli di ansia. Mangia frutta, verdura, alimenti integrali, carni magre, pesce e frutta secca. Cerca di evitare cibi processati o sostanze stimolanti come l'alcol o il caffè.

Ricapitolando le terapie alternative, ti aiuteranno:

  • esercizio fisico;
  • una dieta equilibrata;
  • omega-3;
  • tecniche di respirazione e di rilassamento;
  • yoga;
  • agopuntura.

Infine, vi proponiamo il nostro video con il quale intendiamo darvi qualche consiglio sul come gestire l'ansia.

Se vuoi ricevere maggiori informazioni sul tema, puoi consultare il nostro elenco di professionisti specializzati in ansia.

psicologi
Scritto da

GuidaPsicologi.it

Lascia un commento
Commenti 1
  • Lisa Marchesin

    Camomilla o passiflora aiutano abbastanza bene, se non sono necessari farmaci.

Ultimi articoli su Psicopatologie