Come ti fa bene litigare con il tuo partner

La Dott.ssa Antonella Deninno spiega le causa che ti impediscono di manifestare la tua disapprovazione nella coppia, aiutandoti a parlare delle tue emozioni per avere una relazione migliore.

30 MAG 2018 · Tempo di lettura: min.

PUBBLICITÀ

Come ti fa bene litigare con il tuo partner

Benvenuto/a,

oggi voglio parlarti del litigio in coppia … soprattutto se il litigio non avviene mai o quasi mai.

Ti sei mai chiesto come mai non litighi mai con il tuo partner?

Immagino che da diverso tempo hai una relazione con il tuo partner, ma andate sempre perfettamente d'accordo. Il punto è proprio questo, come fai a non litigarci?

Insomma litigare è normale e capita a tutti.

Però è anche vero che tante coppie non litigano mai tra di loro, nonostante la rabbia ci sia eccome. Prova a concentrarti sulla tua relazione sentimentale e cerca di ricordare l'ultima volta che il tuo partner ti ha fatto arrabbiare. Magari ha fatto qualcosa che ti ha dato fastidio, oppure si è dimenticato di farti un favore..

Tu cosa hai fatto? Hai manifestato la tua rabbia nei suoi confronti?

Se non lo hai fatto sapresti spiegarmi il motivo?

Se ti capita frequentemente di mettere da parte la tua rabbia per evitare litigate con il tuo partner, considera che non è un'ottima soluzione.

La rabbia è un'emozione che aiuta molto ad instaurare relazioni autentiche. Mi spiego meglio. Se non spieghi al tuo partner che un suo certo comportamento ti ha dato fastidio, come fai a starci insieme serenamente? Non puoi continuare a mandare giù cose che non ti piacciono. Farglielo notare, manifestando la tua disapprovazione sicuramente può portare ad avere una maggiore comprensione di voi stessi e a condurre una vita di coppia migliore.

Vediamo ora alcuni dei motivi che possono portarti a trattenere la tua rabbia nei confronti del tuo partner:

  • 1-Credi che se manifesti la tua rabbia, il tuo partner non possa capirti,
  • 2-Può essere che non sei abituato a manifestare la tua rabbia, cioè credi che le tue emozioni e i tuoi bisogni non possano trovare un momento di ascolto, condivisione e rispetto,
  • 3-Hai paura di cadere dalla parte del torto,
  • 4-Temi che il tuo partner si possa arrabbiare con te e quindi non parlarti più,
  • 5-Hai paura di rovinare un momento tranquillo e spensierato e quindi di passare per il "guasta feste".

Potrei andare avanti ancora per molto, ma non è qui che voglio arrivare.

Il punto è questo: se una cosa ti da fastidio, la devi dire, la devi manifestare, altrimenti nessuno se ne accorgerà. Oppure può succedere che ti arrabbi e manifesti la tua rabbia mettendo il muso, non parlando più al tuo partner, facendo in modo che lui se ne accorga e poi negando di fronte all'evidenza. Cosa hai risolto?

Lascio a te la risposta..

Perciò quello che mi sento di dirti è che se non manifesti le tue emozioni, nessuno le capirà e dovrai poi fare i conti con queste situazioni:

  • 1-I tuoi bisogni non vengono visti,
  • 2-Ti senti messo da parte e non considerato,
  • 3-Rischi di vivere un rapporto basato sull'ascolto dell'altro e poco sul tuo,
  • 4-Non ti senti realizzato,
  • 5-Non migliori la qualità del tuo rapporto,
  • 6-Vivi con la convinzione che arrabbiarti può causare la perdita dell'altro.

Puoi imparare a stare in coppia anche manifestando il tuo disappunto, i vantaggi sono tantissimi, non solo per la tua relazione ma anche per te stesso.

Devi entrare nell'ottica che hai tutto il diritto di dire che una cosa ti da fastidio, questo vuol dire avere rispetto per te stesso. Sapere di avere la possibilità di interrompere un comportamento che non ti piace nell'altro. Solo così puoi aumentare la sicurezza in te stesso, se dici basta e fai sentire la tua voce significa che ti stai volendo bene e nello stesso tempo ottieni un cambiamento da parte del tuo partner.

Ricorda che sei tu per primo che insegni alle persone come trattarti, e se tu per primo non fai valere i tuoi bisogni, non sarai credibile agli occhi del tuo partner.

Inizia dalle piccole cose, diventa propositivo e fai in modo che ciò che vuoi venga soddisfatto.

Devi partire da te stesso, cioè devi rispettartie con questo voglio dire che se una cosa ti da fastidio la devi dire ed è giusto che l'altro lo sappia.

Un caro saluto,

Antonella Deninno.

PUBBLICITÀ

Scritto da

Dott.ssa Antonella Deninno

Lascia un commento

PUBBLICITÀ

ultimi articoli su terapia di coppia