Sono fidanzata ma provo qualcosa per il mio migliore amico...?

Inviata da Gaia · 19 set 2017 Terapia di coppia

Salve,

Sono una ragazza di 20 anni e sto vivendo una relazione a distanza con un ragazzo conosciuto all'estero 6 mesi fa. Non ci vediamo da luglio e dovremmo rivederci a gennaio; inizialmente eravamo entrambi scettici all'idea di rimanere insieme nonostante la distanza, ma abbiamo deciso di provarci. Lui è il primo ragazzo con cui sia stata che mi tratti come vorrei, è dolcissimo, comprensivo e molto rispettoso, tra noi c'è molta comunicazione e ne abbiamo passate tante pur stando insieme da nemmeno sei mesi.
All'inizio, appena separati, è andato tutto bene per un mesetto; mi mancava molto ma parlavamo spesso e non sentivo troppo il peso della distanza. Poi però ho ricominciato a uscire con i miei amici, in particolare con uno che chiamerò Marco. Siamo amici da molto tempo; lui ha avuto una cotta per me per un paio d'anni, ma proprio quando ho iniziato a ricambiarlo lui era passato oltre ed è stato con la migliore amica per più di un anno. Non l'ho mai superata del tutto ma siamo rimasti amici, e dopo la mia partenza pensavo mi fosse passata. Mentre ero lontana ci sentivamo da amici, non provavo niente per lui. Al mio ritorno ci siamo visti spesso da soli (di solito guardiamo film insieme) e all'inizio mi sentivo un po' nervosa all'idea di vederlo, ma mi convincevo a non farci caso e a pensare solo al mio ragazzo. Mi dicevo che il mio ragazzo è fantastico e sarei stupida lasciarlo andare, e che in ogni caso con Marco non potrebbe esserci nulla, siamo troppo amici e non funzionerebbe. Poi comunque quando, un paio d'anni fa, gli avevo detto che mi piaceva, mi aveva risposto che era passato troppo tempo e mi vedeva quasi come una sorella ormai.
Ora mi sono trasferita per fare l'Università e Marco mi è stato molto vicino, ci scriviamo quasi tutti i giorni e parliamo per ore. Ho perso molti amici negli ultimi tempi quindi il fatto che lui sia rimasto conta molto per me, ma temo che da parte mia ci sia qualcosa di più... ci penso davvero spesso e sono sempre felice quando mi scrive, ma soprattutto non riesco a smettere di farmi "film mentali" illudendomi che lui sia ancora interessato a me. Lui a volte lo sembra ma io so che è il suo modo di fare, che probabilmente non c'è nulla dietro, eppure non riesco a fare a meno di rimuginare su ogni piccola cosa. So che mi farebbe male se uscisse con qualcuna.
Allo stesso tempo, però, non voglio lasciare il mio ragazzo. Lui sta persino risparmiando per venirmi a trovare e dovrà prenotare il biglietto a breve, il che mi mette ancora più in panico. Abbiamo concordato entrambi che in ogni caso non staremo insieme per sempre e anzi, potremmo lasciarci dopo la sua visita, ma lui vuole assolutamente che ci vediamo ancora una volta.
Lui non merita tutto questo e io so che mi pentirei se lo lasciassi. Ho provato a pensare a Marco solo come a un amico, a ignorare il problema, ma ottengo l'effetto contrario. Non so come comportarmi, forse dovrei tagliare i ponti con lui? Non voglio perderlo ma non vedo altre soluzioni, e mi sento una traditrice a nascondere tutto al mio ragazzo.
Mi scuso per la lunghezza del post ma non so cosa fare e non ho nessuno con cui parlarne (le uniche persone con cui parlo di solito sono i diretti interessati).
Grazie in anticipo a chiunque voglia aiutarmi

PS: Non sarei in grado di intraprendere una terapia (anche breve) siccome, come dicevo, sono studentessa fuori sede e purtroppo non potrei permettermelo economicamente

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 20 SET 2017

Cara Gaia,
è molto tenero il suo messaggio e comprensibile il suo piccolo dilemma in cui non si ravvisa nulla di così drammatico nè patologico . Mi chiedo : se non fosse frenata da possibili sensi di colpa, come si comporterebbe? Mi sembra evidente che lei si senta attratta da Marco e che nel contempo l'idea di vedere nuovamente quel ragazzo dolce e comprensivo la riempia di orgoglio , gioia e riconoscenza , ma credo che al fondo dei suoi bisogni , vi sia essenzialmente la paura tremenda di stare sola e sperimentarsi in nuove amicizie vere e nuove. Vedere un ragazzo ogni sei mesi , non significa avere una relazione , in più al di là della riconoscenza che prova per lui , non mi pare d'averle sentito utilizzare il termine amore e In fondo, al di là delle vostre conversazioni quotidiane, che ne sa di come ha passato tutti questi mesi lontana da lei quel ragazzo? Per quanto riguarda Marco, stare vicino ad un uomo della sua età attraente e verso il quale ha già in passato provato desiderio e che a propria volta è stato attratto da lei, può stimolare molto il desiderio di consumare ciò che era nell'aria un tempo e onestamente, se è corrisposta, non vedo perchè dovrebbe rinunciarvi . Quando l'amico lontano la verrà a trovare potrà verificare i suoi sentimenti verso l'uno e verso l'altro e magari si accorgerà che nessuno dei due in fondo le interessa così tanto .
Stia serena , la sua è l'età giusta per sperimentare e sperimentarsi , senza esagerare in inutili sensi di colpa e riguardi che se proprio desiderasse avere , dovrebbero contemplare il rapporto non proprio limpido che lei intrattiene con la "sua amica", ossia, la fidanzata di Marco.
Cordiali saluti.
Dott.ssa Giuseppina Cantarelli
Parma

Dott.ssa Giuseppina Cantarelli Psicologo a Parma

191 Risposte

653 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 SET 2017

Gentile Gaia,
le relazioni a distanza sono delicate e difficili da mantenere, se alla base non ci sono sentimento profondi. Certamente si è innamorata di questo ragazzo, ma al rientrare nella sua realtà e il rivedere alcuni amici, Marco in particolare ha affievolito il legame.
Dovrebbe provare a pensare quali sono i suoi veri sentimenti, indipendentemente da ricordi di situazioni passate o sensi di colpa.
Le difficoltà economiche non le permettono un percorso psicologico di supporto, ma può valutare la possibilità di rivolgersi ad un consultorio.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1360 Risposte

1232 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 SET 2017

Gentile Gaia, ho letto attentamente il suo post. Lei ha scritto che ha provato a mettere in atto delle strategie per pensare a Marco come un amico ma ha ottenuto l'effetto contrario.
Può essere importante cercare di capire i sentimenti che prova per il suo ragazzo e se ha il desiderio di stare ancora insieme a lui, indipendente dalla situazione con Marco.
Dott.ssa Ilaria Bianchi (Milano e Cesano Maderno)

Dott.ssa Ilaria Bianchi Psicologo a Cesano Maderno

4 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24850

domande

Risposte 88400

Risposte