perche' mio figlio di 8 anni a casa scrive in modo ordinato mentre a scuola no?

Inviata da v.g. · 29 gen 2013 Psicologia infantile

Perche' mio figlio di 8 anni a casa scrive in modo ordinato mentre a scuola no? Nelle prove orali e' bravissimo, mentre i quaderni sono disordinati. A casa esegue i compiti facilmente e anche ordinatamente mentre a scuola pasticcia. Lui dice perche' vuole piu' bene a me che alla maestra.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 31 GEN 2013

Gentile signora,
a modo suo, con tutta la semplicità del modo di vedere il mondo dei bambini, suo figlio le ha già dato la spiegazione al suo interrogativo. E' una questione emotivo/affettiva, Certamente a casa si sente più sicuro a scuola certamente non sarà la stessa cosa e le sue "performance" ne risentono. Ma le insegnanti presentano questa cosa come un deficit? la ritengono una difficoltà? lo rimproverano o se ne lamentano con lei? oppure è una sua preoccupazione di mamma?
se vuole per stare più tranquilla può consultare uno specialista ma francamente non penso ce ne sia proprio un bisogno impellente.
saluti

Anonimo-126894 Psicologo a Roma

272 Risposte

164 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 GEN 2013

Gentile mamma,
da quanto riferisce il suo bambino potrebbe avere una leggera forma di disgrafia motoria, che è dovuta ad una debole manualità e si evidenzia a scuola, dove deve rispettare i tempi dati dalla maestra. A casa, non essendoci vincoli temporali, può scrivere più lentamente e quindi più agevolmente. Può verificare se il bambino appoggia troppo la penna sul foglio e se la scrittura è tendenzialmente lenta, diventando più disordinata aumentando la velocità.
Un saluto
Dott.ssa Cristina Mencacci

Dott.ssa Cristina Mencacci - Psicologa Psicologo a Perugia

366 Risposte

189 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 GEN 2013

Gentile mamma,
a volte in ambito scolastico entrano in gioco alcune variabili che a casa non si presentano, ad esempio la fretta oppure l'ansia di terminare un compito. Potrebbe essere forse che a casa il suo bimbo si senta più tranquillo e rilassato nello svolgimento dei suoi compiti e tenda dunque ad andare più piano, con la conseguenza di essere più ordinato nei suoi elaborati?

Gli spieghi, ma credo lo abbia già fatto, come sia importante l'ordine anche a scuola, elemento che contribuisce ad ottenere buoni risultati alla fine. Sono disponibile se ritiene opportuno contattarmi direttamente.

Cordiali saluti.

Dott.ssa Alessia Sorsi Psicologa Piacenza

Dott.ssa Alessia Sorsi Psicologo a Piacenza

76 Risposte

47 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 GEN 2013

Gentile genitore, già suo figlio le ha dato una risposta, per cui l'unica cosa che lei può fare è parlare con suo figlio dei sentimenti verso la maestra ed eventualmente parlarne anche con la stessa insegnante e capire così come comportarsi meglio, da entrambe le parti.

Dott.ssa Angela Virone Psicologo a Agrigento

315 Risposte

217 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 GEN 2013

Gentile mamma,
suo figlio le ha dato una risposta affettivamente molto intensa e che forse consente di collocare la problematica che lei rileva non a livello di impegno e di capacità scolastiche di suo figlio ma a livello emotivo. Per questo può essere importante esplorare, magari anche con l'aiuto di uno psicologo, gli aspetti emotivi e affettivi legati alla frequenza scolastica, che comporta in ogni caso la lontananza da casa e dalle figure di riferimento quale quella della mamma, ambito rispetto al quale forse suo figlio le sta dicendo qualcosa. Se lo desidera, rimango a sua disposizione per una consulenza. Un cordiale saluto, dott.ssa Lucia Mantovani, Milano

Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

995 Risposte

471 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 GEN 2013

Gentile v.g., mi sembra molto eloquente la risposta che le ha fornito suo figlio. E' possibile infatti che la trascuratezza nello scrivere sia la manifestazione di una ribellione, dovuta ad un vissuto negativo rispetto alla maestra o a un cattivo rapporto con lei. In ogni caso sembrerebbe emergere una certa ansia generata all'interno dell'ambiente scolastico e fossi in lei ne andrei tranquillamente a parlare con le insegnanti, qualora non lo avesse già fatto. Cordiali saluti. Dott.ssa Sabina Orlandini, Torino

Dott.ssa Sabina Orlandini Psicologo a Torino

336 Risposte

200 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia infantile

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia infantile

Altre domande su Psicologia infantile

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24850

domande

Risposte 88400

Risposte