Mio figlio graffia...

Inviata da stefania · 28 gen 2016 Psicologia infantile

Salve a tutti mio figlio ha 10 mesi e da un paio ha preso il vizio quando giochiamo di graffiare ma poi ride..credo che lui lo faccia per giocare ma vorrei che non lo facesse visto che tra una settimana inizia l'asilo...quando lo sgrido ride e lo fa di nuovo...grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 28 GEN 2016

Buonasera Stefania,
In quanto psicologa infantile mi sento di dire che l'esperienza del nido non può ritenersi negativa. Il fatto che il lavoro e le situazioni socio/familiari/economiche spiangano alcuno genitori a scegliere il nido cosi presto non è una situazione che inficerà lo sviluppo del bimbo. A volte mi capita proprio di incoraggiare di iscrivere i bimbi al nido quando ad esempio l'aiuto dei soli nonni non sia la soluzione più adatta. I bimbi stando insieme ad altri bimbi imparano a socializzare, a condividere, a fare nuove esperienze. Alcune mamme sono fortunate e possono permettersi di stare a casa con il loro bimbo, altre non sempre possono. Io ritengo che sarà una splendida mamma e il suo bambino crescerà sano e felice.
Un caro saluto

Dott.ssa Miolì Chiung
Studio di Psicologia Salem
Milano

Anonimo-125892 Psicologo a Milano

220 Risposte

914 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 FEB 2016

Gentile sig.ra Stefania,
il comportamento del suo bambino è perfettamente nella norma. Al momento sta sperimentando cose nuove e probabilmente ha visto che questo suo comportamento suscita sempre attenzione da parte dell'adulto. E' importante a quest'età cercare modalità anche "non verbali" per modellare un comportamento. La morale è un qualcosa di molto lontano dalle strutture mentali di un bambino di 10 mesi. Al momento esiste il "qui ed ora", pertanto, quando il bambino fa qualcosa che non va, e non è in pericolo, come in questo caso, la strategia è quella dell'ignorare il fatto e voltare lo sguardo altrove. Portarlo poi verso qualcosa di positivo e lodarlo. Per il nido non si preoccupi, le maestre sapranno gestire la situazione e comunque il bambino avrà altre cose da fare.
Potrebbe succedere che "graffi" un compagnetto, ma succederà anche che nella fase "esplorativa del mondo" di qualcun altro incappi in qualche morso. E' la vita del nido, dove i bimbi sperimentano le piccole cose. Ma non è mai nulla di grave, piccole esperienze che fanno loro capire i "confini" e li aiutano a ridimensionare il loro "io" che si estende senza confini.
Cordiali saluti
Dott.ssa Sabrina Fontolan

Dott.ssa Sabrina Fontolan Psicologo a Piove di Sacco

203 Risposte

235 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 GEN 2016

Salve Stefania,
spesso i bambini mettono in atto comportamenti sbagliati perché da questi ottengono gratificazioni come può essere l'attenzione. Anche sgridarli può essere scambiato per attenzione. Piuttosto che sgridarlo dovrebbe ignorare questo comportamento quando possibile, e rinforzarlo, premiarlo o gratificarlo quando invece si comporta nel modo corretto. Ovviamente questa strategia funziona se tutte le persone intorno a lui si comportano nello stesso modo.

Cordiali saluti Dott. Alessandro Centini

Dott. Alessandro Centini Psicologo a Colleferro

8 Risposte

2 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 GEN 2016

Buongiorno Stefania. Innanzitutto grazie per averci scritto.
Capita molto spesso che I bambini giochino usando modalità un po' "manesche". Il rischio è che generalizzano questa modalità usandola con gli amichetti o quando sono arrabbiati.
Le suggerisco di insegnare a suo figlio che non si fa non tanto passando per il rimprovero, che comunque è una forma di attenzione seppur negativa che il bambino riceve, ma usando un secco " non si fa" detto con tono fermo, non aggressivo, tono pacato ed espressione seria. Poi può allontanarsi dalla situazione spiegando che quando si usano le mani non si può più giocare. Quando suo figlio gioca senza usarle, lo lodi sottolineando il fatto che è molto bello giocare insieme quando non usa le mani. In questo modo andiamo ad estinguere un comportamento non desiderato, rinforzando un comportamento adeguato ed aumentandone la frequenza.
Cordiali saluti,
Dr.ssa Giovanna Pasquarelli

STUDIO P e P delle dottoresse C. Paoloni e G. Pasquarelli Psicologo a Roma

14 Risposte

19 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 GEN 2016

Salve signora Stefania,
l'età in cui si trova suo figlio è piena di scoperte e nuove attività che vanno accompagnate dalla presenza dell'adulto di riferimento. Il bambino apprende che ad ogni sua azione corrisponde una reazione da parte dell'altro, che inizia a considerare diverso da sé e pertanto attira la sua attenzione in quanto gli crea gratificazione. Apprende anche che quando l'adulto sorride o gli manifesta effusioni la sua azione è attesa e continua a riprodurla. Probabilmente all'inizio ha ricevuto una gratificazione di questo tipo all'attività del graffiare e l'ha poi riprodotta continuamente. La soluzione è adottare un atteggiamento chiaro e diretto ma non aggressivo dopo che il bambino manifesta tale attività, in modo da fargli capire che quello è un comportamento non atteso e lui pian piano si "condizionerà" a non riprodurlo in futuro. Usi un tono deciso e colleghi ad esso una espressione facciale seria ( non si faccia trasportare nel suo sorriso), coerente con il tono di voce che sta usando. Basta qualche volta per modificare questo comportamento, ma è necessario che riceva questa risposta da tutti quelli che gli stanno intorno in modo da rendere chiaro l'insegnamento.
Spero di esserle stata d'aiuto e ci faccia sapere come si evolve la cosa.
Un caro saluto e qualora avesse bisogno non esiti a contattarmi.
Dott.ssa Di Rosa Raffaella
Psicologa clinica e dell'età evolutiva - Psicodiagnosta e Psicoterapeuta cognitivo-comportamentale a Villaricca (Napoli). 

Dott.ssa Di Rosa Raffaella Psicologo a Villaricca

97 Risposte

44 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 GEN 2016

cara Stefania
il suo bambino deve aver ha scambiato il graffio per qualcosa di divertente e questo fatto che mentre lei lo sgrida (lui ride) lo diverte ancora di più.
Bisogna interrompere questo circolo vizioso e in modo da non rafforzare questa modalità espressiva del suo bimbo.
Intanto faccia in modo che non abbia le unghiette lunghe, poi cerchi di comprendere cosa esprime il bimbo con il "graffio".
Comunque non è detto che il bambino riproduca anche al nido la stessa modalità espressiva, si rassereni.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci psicologa psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7010 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 GEN 2016

Gentile Stefania,
il suggerimento è di mantenere le unghie del bambino corte e sgridarlo anche in modo delicato ma senza sorridere insieme a lui, cosa che lei può aver fatto in modo automatico.
Colgo l'occasione per dire che, a mio avviso, portare i bambini all'asilo nido non dovrebbe essere fatto prima dei 3 anni di età.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7088 Risposte

20216 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 GEN 2016

Buongiorno Stefania,
a volte i bimbi così piccoli trovano divertenti alcune situazioni. Un consiglio può essere quello di non sgridarlo, ma di dirgli che non si fa. Non usi un tono aggressivo, ma un tono fermo. Mi raccomando condivida questa cosa con tutte le persone che stanno con suo figlio, in modo che tutti gli adulti usino lo stesso metodo educativo. Il fatto che rida mi fa pensare che magari qualche adulto abbia scherzato con lui su questo comportamento e che ora ne abbia una gratifica.
Un caro saluto e nel caso mi scriva in privato.

dott.ssa Miolì Chiung
Studio di Psicologia Salem
Milano - Agrate - San Donato M.se

Anonimo-125892 Psicologo a Milano

220 Risposte

914 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia infantile

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia infantile

Altre domande su Psicologia infantile

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17000

psicologi

domande 24150

domande

Risposte 86800

Risposte