Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Mio figlio e i giochi coi suoi coetanei

Inviata da Valentina · 26 gen 2016 Psicologia infantile

Salve mio figlio a 5 anni ultimamente sono turbata perché ha inventato un gioco con i suoi coetanei che chiama schifoso che consiste nel denudarsi e toccare le parti intime, devo preoccuparmi?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 27 GEN 2016

Buongiorno Valentina,
a cinque anni è normale avere curiosità sulla sessualità quindi i comportamenti che i bambini attuano in questa fase della crescita per conoscere un aspetto importante della personalità e della vita sono nella norma. E' tuttavia importante iniziare a trasmettere ai bambini, astennedosi da giudizi colpevolizzanti, alcune norme sociali alla base della convivenza con gli altri: a breve andrà alla scuola elementare e credo vada già alla materna quindi è importante iniziare a discriminare tra comportamenti "intimi e personali" e "sociali e comunitari".
In ogni fase della crescita è inoltre fondamentale cogliere i bisogni dei figli e rispondere in modo opportuno: il suo bambino indirettamente sta chiedendo maggiori informazioni in merito alla sessualità e lei può parlare con lui chiedendogli se ha curiosità, regalando un libro a tema e leggendolo insieme, facendo notare le differenze tra i personaggi dei cartoni che lui guarda... Nel momento in cui la sentirà disponibile a trattare l'argomento vedrà che suo figlio si rivolgerà anche a lei per confrontarsi.
Cordialmente, Griffini dott.a Barbara

Dott.ssa Barbara Griffini Psicologo a Parma

22 Risposte

83 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 GEN 2016

Cara Valentina
in poche parole è il gioco del "dottore" cioè un gioco che si è sempre, più o meno, fatto a quell'età.
La versione moderna di questo gioco, cioè quella inventata da suo figlio con l'innovazione sopratturro del nome, è un poco più inquietante per il fatto che introduce l'elemento di "schifo" che non si comprende che significato abbia per il bambino.
E' un termine che ha sentito dire dagli adulti?
E' un termine che ha inventato lui?
Come mai una cosa così eccitante per un bambino ..è considerata "schifosa".
Anzi...prima ancora, cosa vuol dire schifoso per lui?
Tutte domande le cui risposte possono arrivare anche con la consulenza di uno specialista, oppure osservi molto e chieda con cautela al bambino in un clima di leggerezza.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6897 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 GEN 2016

Gentile Valentina,
quello che racconta è diffusissimo tra i bambini. Rientra nella normalità la volontà di scoprire il proprio corpo e quello degli altri. L'importante è che non solo a scuola ma anche in casa il corpo e la sessualità non vengano vissuti come un tabù. E' fondamentale rispondere alle domande e mostrarsi aperti al dialogo, anche con l'aiuto di libri adeguati all'età.
Cordiali saluti,
Dott.ssa Milena Barone

Dott.ssa Milena Barone Psicologo a Albignasego

29 Risposte

64 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 GEN 2016

Gentile Valentina,
è evidente che il termine "schifoso" è stato mutuato da qualche commento che il bambino ha sentito da qualche persona adulta o più grande e che riguarda il sesso.
All'età di suo figlio, i bambini sono interessati alla scoperta delle differenze sessuali tra maschietti e femminucce e alla esplorazione del corpo.
Il gioco del bambino non deve preoccuparla, tuttavia lei può vigilare con discrezione e, senza rimproverare o punire, suggerire o proporre altri giochi rimanendo disponibile a dare risposte adeguate qualora le venissero rivolte domande riguardanti le differenze sessuali.
Verso i 7 - 8 anni, i bambini entrano in una fase chiamata "di latenza" per cui non saranno più interessati a temi sessuali fino alla pubertà.
Se persistono in lei ulteriori perplessità o ansie su questo o su altri temi può consultare un terapeuta dell'età evolutiva.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6838 Risposte

19096 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 GEN 2016

Buongiorno Valentina,
All'età di suo figlio è del tutto normale sviluppare interesse per il proprio corpo e quello degli altri. I giochi che i bambini inventano servono per esplorare il mondo, conoscerlo e di conseguenza rassicurarsi. Questo potrebbe indicare una curiosità che il bambino ha bisogno di soddisfare.
Potrebbe essere interessante capire come mai suo figlio definisce questo gioco "schifoso"... Potrebbe essere semplicemente un termine che ha sentito dire dagli adulti. Sarebbe importante aiutarlo a comprendere che non c'è niente di "schifoso" nel corpo e nei piaceri che ci fa provare e, se ha delle domande al riguardo, rispondere con naturalezza.
Un caro saluto.
Dott.ssa Emma Guardi
Viareggio Lucca

Dott.ssa Emma Guardi Psicologo a Viareggio

7 Risposte

16 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 GEN 2016

Buongiorno Valentina,

a 5 anni i bambini iniziano a scoprire e a conoscere il proprio corpo, lo esplorano anche in compagnia del gruppo dei pari (fino ad ora era una conoscenza e esplorazione individuale); è probabile che in gruppo abbiamo sentito qualche commento ad alta voce relativo allo "schifoso" e lo abbiamo chiamato in questo modo.

E' probabile che nel giro di breve tempo questo gioco perderà fascino e interesse e il gruppo inizierà a giocare per es alle spade di Star Wars innescando duelli e battaglie: per questo si preoccuperà della violenza esibita.

I bambini crescono e cambiano e con loro i giochi che fanno e con cui interagiscono tra loro.

Si metta comunque ad osservare il gioco nella sua evoluzione, e nel caso abbia ancora dei dubbi, ci riscriva!

Buon pomeriggio

Dott.ssa Cristina Fumi
Psicologa-Psicoterapeuta Milano

Dott.ssa Cristina Fumi Psicologo a Milano

233 Risposte

229 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 GEN 2016

Buongiorno Valentina,
all'età di suo figlio è normale la curiosità verso il proprio corpo e quello dell'altro sesso. Non ritengo ci sia nulla da allarmarsi, ma magari provi a parlarne con le maestre della materna per capire come aiutare i bambini a scoprire il loro corpo in maniera adeguata e nel rispetto dell'altro.
Un caro saluto e se dovesse avere bisogno mi contatti.

dott.ssa Miolì Chiung
Studio di Psioclogia Salem
Milano - Agrate - San Donato M.se

Anonimo-125892 Psicologo a Milano

220 Risposte

912 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 GEN 2016

Buongiorno signora Valentina,
i bambini a questa età, in maniera molto naturale, giocano ad esplorare il proprio e l'altrui corpo. Sia simili al loro (maschi con maschi, femmine con femmine) sia corpi diversi dal proprio, proprio per imparare, sperimentando, le differenze. Questi giochi, quasi sempre, non nascondono "intenzioni" altre; i bambini non vivono la sessualità come gli adulti. Il loro intento è quello conoscitivo ed esplorativo.
Il fatto che il gioco sia stato chiamato "Schifoso" può essere legato a qualcosa che hanno sentito dire (ad esempio "sono cose schifose", "non fare quel gioco che è schifoso"...) oppure ad un vissuto (Uno di loro può aver capito che non è un gioco "approvato" dagli adulti di riferimento e l'ha così denominato). Generalmente, non c'è da preoccuparsi e, terminata la fase esplorativa e di conoscenza il gioco finisce lasciando spazio ad altre attività ludiche. Se ciò perdurasse e lei provasse un certo disagio può contattarmi privatamente, per poter valutare insieme la situazione.
Buona continuazione.
Dott.ssa Silvia Moretto

Dott.ssa Silvia Moretto Psicologo a San Bonifacio

24 Risposte

18 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 GEN 2016

Gentile Valentina,
mi chiedo in particolare cosa la turba di questo gioco, e se avviene solo tra maschi o coinvolge anche femmine. Non credo ci sia da preoccuparsi, in quanto tali giochi esprimono una normale curiosità dei bambini verso le caratteristiche sessuali. Se però non si sente del tutto tranquilla, potrebbe parlare con suo figlio chiedendo se questo gioco lo diverte o lo fa sentire a disagio, con semplice curiosità, senza intento di rimprovero. Se i suoi dubbi permangono, le consiglio di rivolgersi ad uno psicologo specializzato nel campo dell'infanzia.
Cordialmente,
dott.ssa Isabella Di Paoli

Dott.ssa Isabella Di Paoli Psicologo a Gorle

26 Risposte

8 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia infantile

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia infantile

Altre domande su Psicologia infantile

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 21700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16200

psicologi

domande 21700

domande

Risposte 82200

Risposte