Mi lascia sempre sola

Inviata da Marta · 14 gen 2020 Terapia di coppia

Salve , dal titolo potrete pensare. Eccola ci risiamo. Un'altra che viene a lamentarsi che sta a casa da sola e il marito è via per lavoro. Non è solo questo . Io sto cercando di costruire una famiglia da sola ,perché mio marito è troppo impegnato a risolvere i problemi dei suoi genitori fratelli cugini e zii . Mi lascia sola per lunghi periodi, anche un mese intero,ritorna con il cugino a carico e lo tiene in casa nostra per mesi senza il mio consenso. Una volta sono stata picchiata per questo motivo. Perche non volevo che suo cugino dopo 6bmesi stesse ancora in casa con noi. Mi promette che un giorno vorrebbe creare una famiglia con me ma io mi chiedo ormai da anni quando sarà questo giorno. Non ho le forze cretedemi per prendere la valigia e sparire. Non ho le forze perché le ho consumate in tutti questi anni a soffrire piangere domandarmi se mi sta sfruttando o se mi ama davvero. Non ho più un ricordo felice .

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 15 GEN 2020

Buongiorno Marta come già detto dai miei colleghi la violenza non è mai un segnale di amore e se non si agisce subito si entra in un circolo vizioso dal quale difficilmente poi si riesce ad uscire.
Inoltre, una relazione di coppia è fatta dall'investimento emotivo di due persone le q3devono condividere obiettivi e progettualità, nel suo caso invece lei ha degli obiettivi che non coincidono con quelli di suo marito invischiato ancora nelle dinamiche familiari con la sua famiglia di origine.
Le consiglio di rivolgersi a uno specialista della sua zona e farsi aiutare.
A disposizione per eventuali chiarimenti.
Cordiali saluti
Dr.ssa Condina

Dott.ssa Maria Condina Psicologo a Olginate

60 Risposte

34 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 GEN 2020

Ciao Marta. Inizio tranquillizzandoti del fatto che nessuno di noi giudicherà il tuo disagio e il tipo di richiesta d'aiuto.
In ogni coppia, ci sono dei RUOLI e dei COMPITI precisi e delineati in accordo dai membri stessi. Quando uno o più di questi ruoli e/o compiti assumono forme particolarmente intollerabili, vuol dire che qualcosa non sta andando per il verso giusto. Le priorità, le attenzioni rispetto alle esigenze della coppia dovrebbero assumere una posizione più elevata rispetto a delle condizioni esterne secondarie,se vogliamo definirle così. Le promesse vengono infrante con la stessa facilità cui sono state create. Non puoi aspettare che il tempo scorra e cambi l'andamento degli eventi, se a cambiare non sei tu. Non puoi aspettare in silenzio ed elemosinare attenzioni che si sono già mostrate violente piuttosto che amorevoli. Non puoi aspettare di essere la priorità del tuo compagno, se non sei TU LA PRIORITA' DI TE STESSA.
" Io sto cercando di costruire una famiglia da sola", rifletti molto e cerca di acquisire la consapevolezza del fatto che FAMIGLIA vuol dire " NOI" e non " IO SOLA"!
Ti consiglio di rivolgerti ad uno specialista.

Cordiali Saluti
Dott.ssa Michela Romola

Dott.ssa Michela Romola - psicologa Psicologo a Palmi

2 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 GEN 2020

Buongiorno Marta, nel leggere la sua lettera mi è arrivato un forte senso di solitudine e di abbandono, ma anche qualche aspetto contraddittorio come quello legato al "volere costruire una famiglia da sola", pur stando dentro un rapporto coniugale. Da quello che leggo, emerge un mancato svincolo di suo marito dalla famiglia di origine, ma dato che non possiamo cambiare gli altri, ma solo noi stessi, può provare a riflettere dove e quando ha imparato che l'amore è sofferenza e violenza? Quali parti di Lei la legano ad un marito trascurante e maltrattante? Come sarebbe la sua vita senza tutto questo dolore? È mai stata felice?
Le consiglio di leggere il libro 'Donne che amano troppo' di Robin Norwood, troverà altri importanti spunti di riflessione.
La invito, inoltre, a contattare uno psicoterapeuta per iniziare un percorso affinché possa trovare una reale consapevolezza dei suoi schemi disfunzionali e per trovare un paracadute nella sua strada verso... La libertà.
L'amore è benessere e salute, tutto il resto nn è amore..

Dott. ssa Claudia Ara Psicologo a Sassari

1 Risposta

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 GEN 2020

Buongiorno Marta,
le consiglio di cercare aiuto per poter trovare le forze di pensare a se stessa. E' importante per il suo benessere che lei vada verso ciò che la fa star bene e che inizi magari un percorso psicologico per farsi aiutare in questa situazione delicata.
Un rapporto per funzionare ha bisogno di scambio, di amore e di progetti. La violenza non è di certo qualcosa di positivo, anzi.
Rimango a disposizione.

Cordiali Saluti
Dott. G. Gramaglia

Gramaglia Dr. Giancarlo Psicologo a Torino

527 Risposte

238 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 GEN 2020

Cara Marta,
invece sono molto dispiaciuto, umanamente, dalla sua situazione. Ma che aiuto posso darle qui? Che aiuto ci chiede? Questo non è per nulla chiaro. E' solo uno sfogo? Ci chiarisca come possiamo aiutarla. Lei avrebbe bisogno di molto più supporto; si prenda il tempo e si voglia più bene.
Un cordiale saluto
LT

Dott. Leopoldo Tacchini Psicologo a Firenze

906 Risposte

378 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 GEN 2020

Salve Marta, non si può costruire una famiglia da sole e non si può rimanere dentro ad una relazione che non ci soddisfa sperando che le cose cambino o per paura.
Tuo marito antepone i bisogni della sua famiglia d'origine al vostro benessere di coppia, ci possono essere delle situazioni momentanee in cui questo si rende necessario ma da quello che ci dici questo va avanti da troppo tempo. Tuo marito si occupa di tutti ma non di te, tu lo ami ancora? Hai mai provato a parlargliene? Che spiegazione ti dà? Ad uno stato di insoddisfazione si aggiunge il maltrattamento fisico che una donna non dovrebbe mai subire. Ti consiglio l'aiuto di uno psicoterapeuta che intanto accoglierà il tuo malessere e poi ti aiuterà a tirarti fuori da questa relazione che sta degenerando in abuso psicologico e fisico. Mi auguro tu possa trovare presto la forza di chiedere aiuto.
Dottoressa Lorico

Dott.ssa Concetta Lorico Esposto Psicologo a Piacenza

97 Risposte

89 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 GEN 2020

Ciao Marta, sento tanto dolore tra le tue parole e credo sia opportuno che te ne occupi poiché nessuno può farlo al posto tuo. Chiedi aiuto, oltre questo schermo, perché dipendere dall'affetto di qualcuno ci rende vulnerabili al punto tale da metterci in pericolo. E il modo in cui ti senti è il chiaro segnale che tu dai a te stessa per dirti che non è questa la vita che vuoi. Esiste una forza naturale dentro di noi che ci spinge a uscire da situazioni che ci fanno ammalare. All'inizio questa forza è sofferenza, ma se la segui diventerà libertà ed entusiasmo per il futuro. Comincia dal trovare un centro vicino a te che si occupa di disagio psicologico, non sei sola.

Physis Psicologo a Latina

10 Risposte

11 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 GEN 2020

Cara Marta, devi assolutamente trovare la forza di farti aiutare. Le relazioni caratterizzate dal maltrattamento sono come delle spirali: più le viviamo e più fiaccano la nostra sensazione di poterne uscire. Ma questa possibilità c’è sempre e dipende solo da te. Cerca con urgenza un aiuto psicologico.
Dott.ssa Michela Roselli

Dott.ssa Michela Roselli Psicologo a Aprilia

135 Risposte

49 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24150

domande

Risposte 86900

Risposte