Esami universitari andati male

Inviata da Giulia. 12 feb 2018 · 3 Risposte · Orientamento scolastico

Sono iscritta al primo anno di Scienze Biologiche. Ho sempre amato lo studio e a scuola ho sempre avuto ottimi risultati.Ho sostenuto tutti e 4 gli esami del primo semestre ( l'ultimo questa mattina) ma per ora i responsi ottenuti non sono dei migliori. Mi sento scoraggiata ( perche vedo le mie compagne di corso avere risultati ottimi)e preoccupata perche non capisco dove sbaglio. Pensando agli esami passati mi viene una forte nausea e una voglia di scappare lontano. La cosa che mi fa stare peggio é che mi sento più stupida, perche studio molto ma non ottengo nulla. Come se non bastasse mia madre continua a mettermi a confronto con vicini di casa, conoscenti e amici che riescono meglio nello studio. Fa anche paragoni con il mio ragazzo( 2 anno di università e media del 28)creandomi quindi una sorta di rivalità nei suoi confronti, rivalità che si manifesta col fatto che non lo voglio più vedere finché non avrò buoni risultati. Ovvero finché non mi sentirò alla sua altezza. Mia madre é addirittura arrivata a dirmi che devo scegliere se fare la "fidanzata" o la studentessa, che devo scegliere cosa fare della mia vita. Mi é parsa una reazione esagerata, ma ci sono stata davvero male.Ora mi chiedo :come non scoraggiarmi? Come posso riuscire dopo tutto quello che mi viene detto a rimettermi in gioco?

Argomenti simili

3 Risposte

  • Miglior risposta

    Cara,
    perché non affrontare il tutto in un colloquio di orientamento con uno psicologo?
    Io vivo a bari quindi ho studio li ma dato che vado spesso a roma ho studio anche li tu in che zona sei? Cosi vedo dove indirizzarti
    Attendo grazie

    Pubblicato il 13 Febbraio 2018

    Logo Studio Dott.ssa Antonazzo Floriana Zora

    77 Risposte

    46 Valutazioni positive

Spiega il tuo problema alla nostra comunità di psicologi!

Qual è la tua domanda? Psicologi esperti in materia risolveranno i tuoi dubbi.
Controlla se esistono domande simili a cui si è già risposto:
    • Scrivi correttamente: evita errori ortografici e non scrivere tutto in maiuscolo
    • Esprimiti in maniera chiara: usa un linguaggio diretto e con esempi concreti
    • Sii rispettoso: non utilizzare un linguaggio inadeguato e mantieni le buone maniere
    • Evita lo SPAM: non inserire dati di contatto (telefono, e-mail, etc.) né pubblicità

    Se desideri ricevere una consulenza clicca qui
    Come desideri inviare la tua domanda?
    Rimuovere
    Nome (sarà pubblicato)
    Indirizzo email dove desideri ricevere la risposta
    Perchè possano attenderti telefonicamente
    Per selezionare gli esperti della tua zona
    Per selezionare gli esperti gli esperti più adatti
    • 12650 Psicologi a tua disposizione
    • 13900 Domande inviate
    • 63500 Risposte date
    • Gentile Giulia,
      Il primo anno di università può essere impegnativo e difficoltoso, non si scoraggi anzitempo. Ognuno ha un rendimento e risultati diversi in base a differenti fattori, i confronti sono deleteri e svalutanti.
      In questo aspetto, i familiari non la sostengono e sono di poca utilità, per sentirsi maggiormente sicura sarebbe indicato un percorso per rafforzare l'autostima e la sicurezza in se stessa.
      Cari saluti
      Dott.ssa Donatella Costa

      Pubblicato il 12 Febbraio 2018

      Logo Dott.ssa Donatella Costa

      1352 Risposte

      1203 Valutazioni positive

    • Gentile Giulia,
      cosa intendi col dire che i responsi ottenuti per i 4 esami sostenuti non sono dei migliori? Forse che non ne hai superato nessuno? Se è così, come mai ogni volta hai cambiato esame e non hai completato la preparazione di quello non superato per portarlo a termine?
      Intanto c'è differenza tra lo studio fatto alle scuole superiori ove si era seguiti e guidati e lo studio universitario ove si richiede più autonomia, metodo e responsabilità.
      E' possibile poi che tu sia una persona che si scoraggia facilmente e che di fronte ad un insuccesso preferisce cambiare argomento piuttosto che colmare le lacune e portare a termine ciò che ha iniziato.
      In tal caso si spiegherebbe l'aver cambiato ogni volta esame a meno che per risultato scadente tu non intenda la bocciatura ma l'aver superato l'esame con un voto basso.
      Ovviamente i confronti che fa tua madre tra te e altri studenti incluso il tuo ragazzo non fanno altro che demoralizzarti ulteriormente ma anche tu non dovresti sentirti in competizione con loro e dovresti fare la tua strada.
      Per rimetterti in gioco ti suggerisco un percorso di psicoterapia che ti aiuti a migliorare il tuo livello di autostima.
      Cordiali saluti.
      Dr. Gennaro Fiore
      medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

      Pubblicato il 12 Febbraio 2018

      Logo Dott. Gennaro Fiore

      4816 Risposte

      13731 Valutazioni positive

    Domande simili: Vedi tutte le domande