La coppia... scoppia?

Affinchè una terapia di coppia abbia successo è fondamentale la motivazione dei partner a comprendere se e come è ancora possibile stare insieme.

17 GEN 2014 · Tempo di lettura: min.

PUBBLICITÀ

La coppia... scoppia?
Sempre più spesso le persone portano all'attenzione dei professionisti problemi all'interno delle relazioni di coppia: credo si possa trovare un denominatore comune partendo dalla definizione di attaccamento "propensione innata a cercare la vicinanza protettiva di un membro della propria specie quando si è vulnerabili ai pericoli ambientali per fatica, dolore, impotenza o malattia" (Bowlby, 1969).

Infatti, è importante sentirsi rassicurati dal reciproco supporto in un legame che ha la funzione di soddisfare i bisogni di sicurezza emotiva e affettiva, di sostegno, di cura e protezione dell'individuo. Spesso alla base dei problemi di coppia, oltre a specificità, vi è la mancata soddisfazione di tali bisogni che può essere l'origine di un profondo malessere individuale e/o di coppia.

La coppia può allora decidere di chiedere un aiuto professionale. Affinchè questo abbia successo è fondamentale la motivazione dei partner a comprendere se e come è ancora possibile stare insieme; avere in atto un'altra relazione senza volerla interrompere potrebbe essere segnale di scarso investimento affettivo e cognitivo in tale direzione e/o indice di aspetti individuali da affrontare.

A volte capita che sia solo uno dei due partner a voler intraprendere una terapia di coppia. In tal caso è opportuno esternare all'altro il proprio malessere e il bisogno di un aiuto, ricordando che il proprio disagio ha tutto il diritto di essere ascoltato: in un percorso di coppia che permetta anche all'altro di riconoscere il proprio contributo cercando insieme di far funzionare meglio la relazione o in un percorso individuale che permetta di far chiarezza su quello che si vuole. E' bene far presente che se i problemi di coppia non vengono affrontati insieme, si ha un rischio di rottura maggiore perchè uno si dedica uno spazio di riflessione a cui l'altro non partecipa rimanendo, in un certo senso, "indietro".

PUBBLICITÀ

Scritto da

Dott.ssa Annalisa De Filippo

Psicologa
Nº iscrizione: Nº iscrizione all’Albo 12298

Psicologa Psicoterapeuta specializzata nel trattamento delle problematiche relazionali e nell'attivazione delle risorse delle persone. Con l'idea di rispondere ai diversi bisogni delle persone, nel 2009 fonda "Centro Pianeta Psicologia": un'equipe multidisciplinare che offre interventi integrati e individualizzati in campo psicologico con l'obiettivo di promuovere il benessere.

Lascia un commento

PUBBLICITÀ

ultimi articoli su terapia di coppia