Dysania: quando alzarsi dal letto diventa impossibile

<strong>Articolo rivisto</strong> dal

Articolo rivisto dal Comitato di GuidaPsicologi

Avete mai sentito parlare di dysania?

9 nov 2018 · Tempo di lettura: min.
Dysania: quando alzarsi dal letto diventa impossibile

Hai difficoltà a svegliarti e ad alzarti di mattina? Potresti soffrire di dysania.

Mattina, suona la sveglia. Quanti di noi riescono a svegliarsi e ad alzarsi immediatamente senza avere, nemmeno per un momento, la tentazione di girarsi dall’altra parte e di rimettersi a dormire? È una reazione piuttosto normale al suono della sveglia. Eppure, se tutti i giorni facciamo fatica ad abbandonare il letto, potrebbe essere colpa della cosiddetta “dysania”.

Si tratta di una patologia cronica che causa una forte stanchezza, soprattutto di mattina, e che rende molto difficile alzarsi dal letto. Spesso questa situazione è legata ad altri disturbi, ad esempio a un disturbo depressivo maggiore o all’ansia cronica. Non si tratta, dunque, di essere pigri ma di un vero e proprio disturbo. Queste sensazioni possono persistere anche durante il corso della mattinata quando continua a esserci la sensazione di voler tornare immediatamente a letto.

È difficile che la dysania venga diagnosticata come una patologia a sé stante. Solitamente viene considerata come un campanello d’allarme di altri disturbi come la stanchezza cronica o, come abbiamo detto precedentemente, la depressione. Ovviamente per poter parlare di dysania è necessario innanzitutto scartare la presenza di patologie di tipo fisico.

Il medico di famiglia, magari con l’aiuto di uno psicologo, sarà in grado di considerare tutti i sintomi presenti, di offrire una diagnosi e di scovare la causa della dysania. La depressione può essere uno dei disturbi più comuni dietro la difficoltà di alzarsi dal letto. Questa patologia, infatti, causa non solamente tristezza costante ma anche apatia, stanchezza e disturbi del sonno come l’insonnia. Di conseguenza, eseguire le normali attività quotidiane, come quella di alzarsi dal letto di mattina, può trasformarsi in un grande sforzo.

Nel caso in cui il paziente soffra di depressione o di stanchezza cronica sarà fondamentale trovare la migliore soluzione. Per esempio, un percorso di psicoterapia e l’utilizzo di farmaci specializzati possono aiutare a ridurre e a superare la presenza di uno di questi disturbi.

Nonostante ciò, la difficoltà di alzarsi dal letto di mattina può non essere collegata a nessun tipo di disturbo fisico o psicologico. In alcuni casi, infatti, le cattive abitudini possono causare una grande stanchezza e peggiorare la nostra qualità del sonno. In ogni caso, è sempre positivo seguire alcune semplici norme per migliorare le nostre ore di riposo ed evitare di soffrire all’ora del risveglio:

  • evita di usare smartphone, computer, tablet e tv prima di andare a letto;
  • mantieni una routine, cercando di svegliarsi e di andare a dormire sempre alle stesse ore;
  • dormi almeno 6/8 ore ogni notte (il numero di ore necessarie può variare da persona a persona);
  • prima di andare a dormire, cerca di rilassarti, magari attraverso tecniche di rilassamento, esercizi di mindfulness o meditazione e utilizza il respiro addominale (diaframmatico);
  • il sesso e l'autoerotismo sono attività che possono aiutare a rilassarsi prima di dormire.

Pur essendo consigli importanti, ricorda che se nonostante tutto continui ad avere problemi al risveglio, è sempre preferibile rivolgersi al proprio medico di famiglia, per essere sicuro di non soffrire di altri tipi di disturbi a livello fisico o psicologico.

 Articolo corretto e rivisto dal Dott. Massimo Masserini    

psicologi
Scritto da

GuidaPsicologi.it

Lascia un commento