Depressione: uscire dalla depressione è possibile

La depressione è un male da non sottovalutare e che necessita di cure adeguate in quanto aggrava la qualità della vita delle persone che ne soffrono.

14 OTT 2019 · Tempo di lettura: min.

PUBBLICITÀ

Depressione: uscire dalla depressione è possibile

Depressione: termine sempre più spesso utilizzato. Nei secoli si è parlato di melanconia, depressione endogena, depressione maggiore, depressione reattiva, disturbo distimico, nevrosi depressiva, depressione cronica, depressione mascherata (in cui prevale il disturbo somatico sui sintomi psichici), depressione senile (ove emerge paranoia, ipocondria, confusione), depressione organica (secondaria a farmaci, allucinogeni o patologie), depressione atipica e valenze ciclotimiche o bipolari.

Ma cosa si intende per depressione? Il termine "depressione" deriva dal latino deprimere e significa "premere verso il basso"; esso è ormai entrato nel linguaggio comune per indicare un calo dell'umore ma in senso clinico indica una sofferenza più profonda dell'ordinaria tristezza coinvolgendo la relazione che la persona ha con se stessa, con gli altri e con la vita. A chiunque può capitare di sentirsi in alcuni momenti triste, svogliato e scoraggiato ma la depressione è un'altra cos, è molto più pervasiva, intensa e costante nel tempo.

La depressione è un male da non sottovalutare e che necessita di cure adeguate in quanto aggrava la qualità della vita delle persone presentando sintomi fisici (es. diminuzione di forze, irrequietezza, insonnia, ipersonnia), sintomi affettivi (es. tristezza, disperazione, apatia), sintomi cognitivi (es. indecisione, diminuita capacità mnemonica e di attenzione).

Per chi non l'ha provata può essere difficile capire cosa succede, come sia possibile vivere cosi. È importante cercare di essere empatici e mettersi nei panni dell'altro non con l'obiettivo di deprimersi ma con quello di comprendere e star vicino, consapevoli dei propri limiti e del senso di impotenza e rabbia che talvolta si può provare.

Attraverso cure adeguate che mettano al centro la persona e le sue risorse, è possibile uscire da uno stato depressivo e riprendere in mano la propria vita. Per farlo, il primo passo è riconoscere il proprio malessere. Il secondo, è chiedere aiuto. Arrivati a questo punto, si può già iniziare ad essere contenti: è nata la voglia di occuparsi di sé!


PUBBLICITÀ

Scritto da

Dott.ssa Annalisa De Filippo

Psicologa Nº iscrizione: Nº iscrizione all’Albo 12298

Psicologa Psicoterapeuta specializzata nel trattamento delle problematiche relazionali e nell'attivazione delle risorse delle persone. Con l'idea di rispondere ai diversi bisogni delle persone, nel 2009 fonda "Centro Pianeta Psicologia": un'equipe multidisciplinare che offre interventi integrati e individualizzati in campo psicologico con l'obiettivo di promuovere il benessere.

Lascia un commento

PUBBLICITÀ

ultimi articoli su depressione