Consigli per superare gli attacchi di panico

Nonostante gli attacchi di panico non siano pericolosi, chi ne soffre ha il timore di viverne nuovamente uno, mettendo in moto un circolo vizioso.

9 apr 2018 Psicopatologie - Tempo di lettura: min.

psicologi

«La malattia grave inizia quando non si riesce più a trasformare la propria angoscia nella paura specifica di qualcosa o di qualcuno, ma posseduti dal panico non si è più in grado di difendersi dalla minaccia costante del vuoto e dell'annientamento», Anna Oliverio Ferraris.

Gli attacchi di panico sono un tipo di disturbo d'ansia. Paura intensa, mancanza di respiro, nausea, formicolio o tachicardia sono solo alcuni dei sintomi fisici e psicologici che si presentano durante questi episodi che possono arrivare a durare fino a 30 minuti.

Non sempre è facile reagire durante gli attacchi di panico. La sensazione è quella di sentirsi completamente bloccati, fuori controllo e, in alcuni casi, si ha paura di morire. Nonostante gli attacchi di panico non siano pericolosi, chi ne soffre ha il timore di viverne nuovamente uno, mettendo in moto un circolo vizioso. Per questo, è necessario cercare di controllare l'ansia e le sue conseguenze, visto che questi episodi possono compromettere gravemente la propria vita.

Ecco alcuni consigli per superare gli attacchi di panico.

Controlla la respirazione

Uno dei primi cambiamenti a livello fisico in un attacco di panico riguarda la respirazione che diventa più rapida e superficiale. Di lì, si inizia a perdere il controllo e diventa difficile bloccare l'episodio di panico.

shutterstock-511382650.jpg

Per questo, controllare la respirazione è molto utile per poter prevenire gli attacchi di panico. Yoga, meditazione o mindfulness sono strumenti validi per poter imparare a respirare in maniera cosciente, profonda e lenta.

Analizza ciò che ti spaventa

Per poter superare gli attacchi di panico è fondamentale conoscerne le cause. Sai riconoscere i pensieri o le situazioni che ti portano a vivere questi episodi? Questi elementi, che ci sembrano reali e pericolosi, sono la scintilla che provoca l'attacco d'ansia. Cerca di analizzare in maniera razionale ciò che ti spaventa: cosa potrebbe succedere se si dovesse presentare la situazione tanto temuta? Probabilmente, analizzando la paura, riuscirai a tenerla sotto controllo.

Distrai la tua mente

Una delle tecniche più efficaci per evitare che si presenti un attacco di panico è quello di concentrarsi su altro. Quando si presentano i primi sintomi, solitamente, non facciamo altro che concentrarci ulteriormente sulla nostra paura, moltiplicando i suoi effetti. Il segreto è quello di pensare a un'altra situazione, a un'immagine, magari cercando di ricordare tutti i dettagli, o a una sensazione diversa. Spostando l'attenzione su altro, l'attacco di panico non si manifesterà.

Muoviti!

Un altro modo di distrarsi è quella di fare attività fisica. Non bisogna necessariamente fare sport ma semplicemente muoversi.

shutterstock-552456799.jpg

Fare una passeggiata, lavare i piatti, ordinare la stanza, qualsiasi movimento che possa aiutare a spostare l'attenzione su un'altra azione.

Cerca sostegno in qualcuno di fiducia

Se non riesci a mettere in atto nessuna di queste tecniche, chiedi aiuto a qualcuno di cui ti fidi. Se conosci qualcuno che ha già sofferto di attacchi di panico in passato, avrai la possibilità di ricevere maggiore comprensione. Ricorda, inoltre, che una delle migliori maniere per poter risolvere e superare gli attacchi di panico è quella di rivolgerti a uno specialista specializzato.

Se vuoi ricevere maggiori informazioni sul tema, puoi consultare il nostro elenco di professionisti esperti in attacchi di panico.

Lascia un commento

INFORMAZIONE BASICA SULLA PROTEZIONE DEI DATI
Responsabile: Verticales Intercom, S.L.
Finalità:
a) Invio della richiesta al cliente inserzionista.
b) Attività di pubblicità e di prospezione commerciale attraverso diversi media e canali di comunicazione dei propri prodotti e servizi.
c) Attività di pubblicità e di prospezione commerciale attraverso diversi media e canali di comunicazione di prodotti e servizi di terzi appartenenti a diversi settori di attività, che possono comportare il trasferimento di dati personali a suddetti terzi soggetti.
d) Segmentazione ed elaborazione di profili per scopi pubblicitari e di prospezione commerciale.
e) Gestione dei servizi e delle applicazioni fornite dal Portale per l'Utente.
Legittimità: Consenso dell’interessato.
Destinatari: È prevista la cessione dei dati ai clienti inserzionisti per rispondere alla sua richiesta di informazioni sui servizi annunciati.
Diritti: Ha il diritto di accedere, rettificare e sopprimere i dati o di opporsi al trattamento degli stessi o di uno qualsiasi degli scopi, così come accade con gli altri diritti, come spiegato nelle informazioni aggiuntive.
Informazione addizionale: Può consultare l’informazione addizionale e dettagliata sulla Protezione dei Dati su guidapsicologi.it/proteccion_datos

Articoli correlati