Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Cosa provo per il mio ragazzo? E perche penso ad un altro?

Inviata da Maria · 23 ott 2019 Terapia di coppia

Salve! sono una ragazza di 22 anni, da quasi 7 mesi mi frequento con un uomo di 32anni, di nome Alex . Lui è il mio primo fidanzato ed è stato anche il primo con cui ho avuto il mio primo rapporto sessuale, insomma la prima relazione seria. Lo conobbi quasi 2 anni fa al negozio di scarpe dove lavoravo, era lui con 2 suoi amici, Luca e Marco . All'inizio mi colpì un suo amico Luca(il classico colpo di fulmine, esiste, confermo) che alcuni giorni dopo mi contattò e iniziammo a frequentarci per circa 3 mesi anche se non ci vedevamo molto e non andò a finire bene essendo entrambi troppo orgogliosi ( io ero piu immatura, adesso non sono più cosi orgogliosa e, magari, se fosse stato adesso sarebbe andata diversamente..), finita la relazione con quest'ultimo io continuai in mentre ad avere rapporti di amicizia con i restanti 2 ragazzi fino a diventare migliori amici. Il mio attuale ragazzo, alex, inizio una relazioni di "scopa-amicizia" con la mia migliore amica, anche se era solo quello e Alex vi teneva a sottolinearglielo sempre e a lei andava bene, quest'ultima si prese una cotta per lui. Dopo pochi mesi le cosa finì del tutto e non restó nemmeno l'amicizia. Passarono alcuni mesi ed il rapporto fra me e Alex diventava sempre piu forte, sapevamo tante cose l'uno dell'altra, parlavamo di tutto e di più, non avevamo nessun tipo di disagio nello stare insieme a parlare o no, diventando un rapporto sempre più forte, bello e.. Iniziammo a provare tanta attrazione reciproca. Io all'inizio sono stata più frenata di lui essendo che lui aveva avuto una serie di rapporti sessuali con la mia migliore amica e non volevo dargli una delusione, ma col tempo resistergli mi fu impossibile e iniziammo a frequentarci in segreto, nessuno sa di noi anche se alcuni dei nostri amici più stretti lo immaginano perché si nota, non riusciamo a starci lontani. Passati alcuni mesi la nostra relazione è diventata sempre più forte e solida fino a sentirci in una relazione seria, "fidanzati", ma restando sempre in segreto perché? Non lo sappiamo bene entrambi. Forse perché lui è molto amico con Luca con cui mi sentivo io o forse abbiamo paura che qualcosa possa cambiare o non so.. Ho tante ipotesi. conto di provare qualcosa in più. Insieme stiamo davvero bene, andiamo molto d'accordo, siamo gelosi il giusto, protettivi, etc.. Etc.. Eppure non riesco a capire perché, nonostante io abbia questa relazione e provi tutte queste cose per lui, a tal punto da dichiararmi "innamorata di lui" io non riesca a togliermi dalla testa Luca. Quando mi misi con il mio attuale ragazzo "segreto" Alex (lo so fa strano classificarlo cosi) io avevo ancora in testa a Luca ma siccome era passato 1 anno e non l'avevo più visto né sentito ( luca e Alex si erano distaccati ma dopo che mi misi con Alex hanno rioreso i rapporti diventando molto più uniti) dopo alcuni giorni mi feci trasportare dai miei sentimenti del momento e ho iniziato, appunto, la mia relazione attuale. Sicuramente non sono brava nel raccontare e descrivere queste cose ma spero possiate capirmi. "Purtroppo" sono amici e, quindi , mi capita di incontrarlo anche se di rado (tipo ai compleanni..). A breve Alex farà il compleanno e Marco ed io gli abbiamo organizzato un festa a sorpresa e Marco ha invitato pure a Luca.... questo fatto di doverlo vedere mi porta ansia, confusione e una strana sensazione che non capisco nei confronti del mio ragazzo, una sorta di non voler essere fidanzata con lui ma non proprio. Cioè mi sento davvero triste per queste cose che sento.. Non mi capisco e una confusione assurda... Mi vengono dei dubbi su ciò che provo per il mio ragazzo ma "lasciarlo" è impensabile, cioè ci starei male, mi mancherebbe tanto, lui è stato tutte le mie prime volte, lo amo (o almeno cosi credo) quindi per provare tutte queste cose vuol dire che sono innamorata di Alex, no? Allora perché Luca continua a restare nella mia testa? Mi capita anche di immaginare il mio futuro con Alex e al pensiero di vedere luca al mio pseudo matrimonio con Alex o a casa di me e quest'ultimo mi porta di nuovo tutta questa confusione, senso di star sbagliando qualcosa, etc.. Etc.. Finisco dicendo che con Luca non è facile che la cosa andrebbe perché ha la testa chissà dove tra divertimento etc.. Anche se, ammetto, che se non fossi in una relazione con Alex ci avrei provato anche solo per capire cosa provo. Aiuto....

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 26 OTT 2019

Buonasera Maria, la situazione che racconta pare essere impregnata da tanta insicurezza e confusione che potrebbe, a mio avviso, essere imputata non solo e non tanto alla triangolazione con i due ragazzi e l'amica, ma al suo più o meno inconscio timore e ritrosia di fronte all'amore e alla possibilità di intraprendere una relazione affettiva stabile,quella che io definisco come paura di amare. Tale paura presumibilmente nasce dal conflitto interiore fra il desiderio di amare e essere amata e il timore di soffrire, di essere abbandonata, tradita e ingannata. Tale conflitto si traduce solitamente in vere e proprie relazioni complicate, confuse, con partner impossibili, emotivamente o concretamente non disponibili. Le consiglio di riflettere su questa eventualita', sulla sua idea di amore e sulle sue aspettative/paure al riguardo. Le suggerisco altresì la lettura di alcuni testi quali: "donne che amano troppo" di R. Norwood, "la ferita dei non amati" di P. Schellembaum e "l'amore e', è tutto ciò che so dell'amore" di M. Marzano. Disponibile per ulteriori chiarimenti.

Dottoressa Romano Morena Psicologo a Forlì

10 Risposte

2 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 OTT 2019

Gentile Maria,
sembra che lei stia cercando di confrontare la sua attuale relazione con quella precedente. Sembra che lo stia facendo per capire appunto cosa prova nei confronti di Luca. È un pensiero ossessivo contornato di una forte emotività è giustificato dal desiderio per Luca. Occorrerebbe comprendere se nella sua vita tende a comportarsi in modo simile anche in altri settori come il lavoro,lo studio, le amicizie, lo sport ecc...Cioè se fa confronti e sente un sentimento di insoddisfazione.
Un incontro con uno psicologo potrebbe aiutarla a fornire un senso ai suoi pensieri che vive come contrastanti e aiutarla a fare le sue scelte.
Io resto a disposizione anche tramite videoconsulenze.

Saluti,
Dott.re Lorenzetto Claudio
Psicologo psicoterapeuta

Dott.re Lorenzetto Claudio Psicologo a Ferrara

341 Risposte

112 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22500 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16400

psicologi

domande 22500

domande

Risposte 83650

Risposte