Bugie dette al mio compagno sul mio passato e adesso lui non vuole più credermi

Inviata da Chiara · 13 mag 2022 Terapia di coppia

Buongiorno sono Chiara ho 34 anni e da due anni e mezzo ho una relazione con il mio compagno andava tutto bene una storia meravigliosa poi lui ha iniziato a farmi domande sulle relazioni che avevo avuto prima di lui ed io per vergogna e per paura che potessi perderlo visto il suo modo di pensare ho omesso le relazioni e i rapporti che avevo avuto con altri uomini prima di lui.
Lui ha iniziato a scoprire alcune cose e così sentendosi preso in giro mi ha lasciata per 4 mesi. Quando siamo tornati insieme pian piano tutto è tornato come prima anzi meglio di com era.
Ma da qualche mese è ricominciata la sua ossessione per il mio passato e ha ricominciato a riempirmi di domande sempre più intime ma anche se io mi trovassi a disagio gli ho comunque risposto per aiutarlo a levarsi qualsiasi dubbio pensando che adesso facendomi vedere sincera su tutto e aprendomi con lui parlando anche di cose molto intime tutti questi sui dubbi potessero finalmente finire e che iniziasse a credermi mettendo un punto su questi discorsi che comunque non facevano parte della nostra storia.
Ma purtroppo così non è stato lui dice di non credermi e che non riesce nemmeno più a fidarsi di me e preferisce chiudere la nostra relazione.
Io so di aver sbagliato a mentirgli sul mio passato e che se lui doveva stare con me doveva farlo a prescindere dalle mie vecchie relazioni e di questo me ne assumo tutte le colpe, ma mi chiedo questo può far finire una storia d amore meravigliosa ?
Chiedo un vostro parere perché io mettendomi nei suoi panni non lo lascerei mai per questo motivo.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 16 MAG 2022

Cara Chiara,
Descrivi una situazione che mi fa pensare ad un fenomeno che ha un nome, ed è gelosia retroattiva. In questi casi il partner che ne è oggetto (o vittima per intenderci) vive con molta difficoltà la riservatezza sul passato, che invece dovrebbe essere intoccabile. Tutto nelle orecchie di chi prova gelosia può diventare potenzialmente una prova per non fidarsi o motivo di giudizi negativi. In genere “la vittima”, notando già dinamiche connesse alla gelosia o a qualche forma di possessività da parte dell’altro, opta per due strategie: omettere dettagli intimi del passato, anche solo per privacy, o raccontare tutto per dimostrare che merita fiducia. In realtà, entrambe le opzioni nutrono un circolo vizioso. In particolare, il raccontarsi con dovizia di dettagli può incrementarlo significativamente: fa aumentare la gelosia e i suoi pensieri negativi, e la situazione si può inasprire sempre di più. D’altra parte le omissioni che vengono scoperte forniscono, agli occhi del partner geloso, una conferma ai suoi pensieri di sfiducia.
Il passato Relazionale non dovrebbe mai essere un’arma da usare contro il/la partner, fa parte della vita intima di ognuno e va rispettato e tutelato. Si ha il diritto anche di mantenere celati alcuni aspetti o scegliere cosa rivelare e cosa no, sempre e comunque. Il passato non riguarda la relazione attuale, non la definisce e non predetermina necessariamente qualcosa. Ma tutti questi concetti, in chi soffre di gelosia retroattiva appunto, sono alterati ed è difficile, per chi vi interagisce come partner, gestire il tutto.
Spero di esserti stata utile.
Resto a tua disposizione e ti invio un caro saluto.
Dr.ssa A.Signorelli, esperta in vita Relazionale e di coppia, sessuologo clinico

Dott.ssa Annalisa Signorelli Psicologo a Belvedere Marittimo

752 Risposte

1106 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 MAG 2022

Gentile utente,
possiamo suggerire uno spazio di terapia di coppia come opportunità per confrontarvi e lavorare sulle dinamiche insite nella vostra relazione e che generano sofferenza e malessere reciprocamente.
Uno spazio a cui dare valore e significato ai non detti, ai segreti..a ciò che si rendere manifesto e ciò che si nasconde all altro e a se stessi. Per ritrovare il benessere e la libertà..per entrambi.
Cordialmente
Studio Associato Dott Ferrara Dott.ssa Simeoli

Dott. Ferrara Dott.ssa Simeoli Psicologo a Quarto

573 Risposte

301 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 MAG 2022

Carissima Anna,
Chiedi un nostro parere, ma veramente le risposte le hai gia' nell'ultima frase che scrivi.
Non penso che debba rimproverarti niente, hai provato a non dire perche' avvertivi la sua gelosia o fragilita'; poi hai detto e lui non ha retto alla sua insicurezza.
Purtroppo si hanno pochi elementi per comprendere il motivo della sua insicurezza e della fragilita' della vostra coppia.
Ma il percorso ch vi consiglio e' quello di coppia se entrambi ci tenete a questa storia d'amore, oppure provi a parlare sinceramente al suo compagno di quello che vi sta succedendo.

Un augurio di cose buone!
Dott.ssa Emanuela Tornabene

Dott.ssa Emanuela Tornabene Psicologo a Palermo

42 Risposte

15 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 MAG 2022

Buonasera Chiara
Immagino sia difficile, per lei, affrontare questo periodo e credo che se lei, la prima volta, ha avuto paura a raccontare la verità aveva le sue motivazioni. Da quello che lei dice sembra che si senta spaventata dalle possibili reazioni del suo compagno. Come mai questo avviene?
Se volesse approfondire il discorso può contattarmi e possiamo incontrarci anche in modalità online.
Un caro saluto
Dott.ssa Maria Isabella Ciampi

Maria Isabella Ciampi Psicologo a Perugia

75 Risposte

22 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 MAG 2022

Buongiorno Chiara
mi dispiace per quello che sta passando. da quello che scrive emergono diversi punti che andrebbero approfonditi. la relazione di coppia è imperniata sul binomio dare-avere e sull'accettazione reciproca. nel suo caso parliamo di avvenimenti del passato. il fatto che lei li abbia nascosti al massimo può richiedere una spiegazione ma non autorizzano nessuno a giudicarla e a lasciarla. scrive che lui continuava a fare domande sempre più intime, che aveva "un'ossessione" e che lei aveva omesso le proprie relazioni passate temendo il "suo modo di pensare". vorrei riflettere su questi elementi e quale fosse questo modo di pensare del suo ex compagno. il passato è fonte di ricordo, di nostalgia, di dolore ma non può sovrastare il presente perché rovinerebbe il futuro. Le consiglierei un percorso nel quale esplorare maggiormente i suo vissuto, le sue credenze, emozioni connesse anche per comprendere quali aspettative abbia da una relazione e quali fossero concretizzabili o ricostruibili in quella appena conclusa.
A disposizione per ulteriori chiarimenti
Dott. Sommi Lorenzo

Dott. Lorenzo Sommi Psicologo a Sarzana

12 Risposte

8 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 MAG 2022

Mia cara la sincerità è un elemento fondamentale nella relazione. Detto questo se lui non riesce ad avere più fiducia nonostante il fatto che hai cercato di spiegargli cosa ti ha spinto a

Dott.ssa Maria Assunta Consalvi Psicologo a Roma

85 Risposte

21 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 MAG 2022

Buongiorno Chiara, immagino come possa sentirsi per questa situazione e comprendo il disagio.
La fiducia è un sentimento che si costruisce con il tempo e richiede per l’appunto sincerità e trasparenza. È importante, come mi pare di capire che abbia già fatto, che lei chiarisca col suo compagno i timori relativi al raccontargli le sue relazioni precedenti. Una volta chiarito questo aspetto, il disagio che il suo compagno sperimenta non è colpa sua, Chiara.
Chiederle dettagli molto intimi sulle sue relazioni precedenti, mi spinge a pensare che il suo compagno abbia un problema nel gestire la gelosia. Rimango a disposizione, come gli altri colleghi che le hanno risposto. Le auguro una buona giornata!

Gabriele Altimani Psicologo a Sassuolo

15 Risposte

9 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 MAG 2022

Buongiorno Chiara,
ci sono dei presupposti importanti che sono alla base delle relazioni, mi riferisco al rispetto, alla fiducia ma anche alla mancanza di giudizi denigranti.
La tua vita sentimentale del passato è stata riferita, e’ ritornato dopo tre mesi in cui ti aveva lasciata per poi criticarti nuovamente e farti sentire inadeguata.
Se inizialmente gli avevi tenute segrete delle situazioni del passato, in seguito gliele hai riferite, punto.
Non puoi creare una relazione sana se lui non archivia tutto ciò e continua a rinfacciartelo.
In futuro potrebbe trovare sempre qualcosa per accusarti, rifletti...
Resto a disposizione.

Un caro saluto
Dott.ssa Roberta Sossai

Dott.ssa Sossai Roberta Psicologo a Pordenone

37 Risposte

16 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 MAG 2022

Buongiorno Chiara,
La sua situazione necessita di un colloquio più approfondito per esaminare nel dettaglio la dinamica. Tuttavia, posso immaginare che sia un momento estremamente difficile per lei, sta affrontando una sotuazione di disagio molto importante. La relazione con il suo compagno le porta sicuramente dei momenti di gioia e di condivisione, dall'altra parte il suo continuo chiedere del suo passato è sintomo di poca fiducia e mancanza di comunicazione. Un supporto psicologico potrebbe darle modo di gestire meglio le difficoltà di questo momento, creare una comunicazione autentica con il suo compagno, in modo esprimere le sue emozioni ed essere sincera su come le sue domande la fanno sentire.
In linea generale posso dirle che una buona comunicazione all'interno della coppia è sempre una buona risorsa, potrebbe provare a parlare al suo compagno di come si sente lei di fronte a queste domande? Sarebbe in grado di ascoltarla? Lei riuscirebbe ad essere sincera sul suo stato d'animo?
Spero di esserle stata utile.
A presto

Dott.ssa Sara Tatoli Psicologo a Lissone

3 Risposte

2 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 MAG 2022

Cara Chiara, mi ha colpita molto la sua affermazione "... e per paura che potessi perderlo visto il suo modo di pensare ho omesso le relazioni...", le chiederei quale sia questo "modo di pensare" e se è un modo di pensare che lei condivide.
Per quanto meravigliosa lei possa ritenere essere stata la vostra storia, su alcuni aspetti fondamentali della vita non si può essere molto distanti dal proprio partner, lo ha affermato nelle ultime righe: "... io mettendomi nei suoi panni non lo lascerei mai per questo motivo."
Si sta insieme nel presente e non nel passato, questo voler indagare nel suo passato alla ricerca di relazioni e dettagli cosa le dice?
La saluto con questa domanda aperta.
Buona giornata
Dottoressa Aniela Corsini

Dott.ssa Aniela Corsini Psicologo a Grottammare

87 Risposte

39 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 MAG 2022

Amare significa comprendere, sostenere, empatizzare ma sopratutto non possedere l'altro come se fosse un oggetto. L'amore rende liberi di essere se stessi

Dott.ssa Angela Patti Psicologo a Roma

4 Risposte

1 voto positivo

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 MAG 2022

Buongiorno gentile Chiara,

capisco il turbinìo di pensieri e di emozioni che in questo periodo la stanno accompagnando, non è mai facile accettare la fine di una relazione così importante, soprattutto se lei si ritiene responsabile.

Quello che le posso dire è che sembra proprio che per il suo compagno fiducia e sincerità siano al primo posto, tuttavia vedo che lei ce la sta mettendo tutta per non ripetere più lo stesso errore. Qualora tra voi ci fosse ancora vero amore e voglia di comprendersi, ritengo utile uno o più incontri in coppia con un professionista della salute mentale.

Se desidera continuare il dialogo con me, mi rendo disponibile per farlo, sia in presenza che online.

Intanto le auguro una serena giornata,
Dott.ssa Giorgia Barretta

Dott.ssa Giorgia Barretta Psicologo a Roma

67 Risposte

22 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 MAG 2022

Gentile Chiara, vorrei che si rendesse conto che l'atteggiamento sbagliato non è il suo, ma quello del suo partner, che si sta dimostrando, come lei aveva ben immaginato, controllante, possessivo, svalutante, arrogante e forse anche un tantino violento.
E'proprio sicura di voler stare con un uomo così? Le sembra normale che la sottoponga ad un interrogatorio come se dovesse confessare un delitto? Da dove nascerebbe il diritto di questa persona, di venire a conoscenza del suo passato? Anche lei usa lo
stesso metodo con i suoi partner, o crede che soltanto gli uomini, in virtù del loro retaggio di "cavernicoli" ne abbiano il diritto?
Le suggerisco, gentile Chiara, di riflettere su ciò che le ho scritto; ci rifletta con molta attenzione e provi a trarre qualche conclusione.
Mi rendo disponibile per un confronto, senza alcun impegno, solo per aiutarla a comprendere l'importanza di uscire, una volta per tutte, da un pensiero inaccettabile che deve essere estirpato dalla mente di tutte le persone di questo mondo. Dott.ssa Daniela Noccioli.

Dottoressa Daniela Noccioli Psicologo a Cascina

382 Risposte

173 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 MAG 2022

Salve Chiara, mi spiace molto per la situazione che descrive poichè comprendo il disagio che può sperimentare in questo momento e quanto sia impattante sulla sua vita quotidiana. Ritengo fondamentale che lei possa richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.
Credo necessario che voi instauriate un dialogo schietto e sincero al fine di scambiare pareri ed opinioni in merito alla situazione riportata per trovare soluzioni che possano soddisfare le esigenze di tutti.

Resto a disposizione, anche online.
Cordialmente, dott FDL

Anonimo-181068 Psicologo a Roma

1811 Risposte

526 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 35550 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20850

psicologi

domande 35550

domande

Risposte 120800

Risposte