Università fuori sede. L'ansia passerà e riuscirò ad ambientarmi?

Inviata da Sally · 2 dic 2018 Ansia

Salve, ho bisogno di un consiglio e un parere esterno ed esperto. Premetto che fin da piccola ho cambiato più di una scuola, varie case e due città (comunque molto vicine), per motivi familiari. Ciò non mi ha mai creato problemi anzi, sono sempre stata una bambina e una ragazza felice dei cambiamenti e della possibilità di fare nuove amicizie, che non sono mai mancate. In particolare negli ultimi cinque anni del liceo sono stata molto felice della mia vita, delle persone con cui ho l'ho condivisa e ho diciamo trovato me stessa e il mio posto nel mondo. La scorsa estate però ho fatto la maturità e ad ottobre ho iniziato l'università fuori sede. Pensavo mi sarei trovata bene, anche perché non vedevo l'ora di andare a vivere da sola e lasciare i banchi di scuola, ma adesso non faccio altro che avere l'ansia, malinconia, crisi di pianto e mi sento sola anche se non lo sono. Qui non sono felice nonostante mi trovi bene con le coinquiline (tra cui c'è pure mia sorella), ci sia il mio ragazzo, ho già stretto con diverse colleghe e studi materie che mi piacciono. Insomma sono abbastanza fortunata e ci sono i presupposti per far andare tutto bene eppure sento sempre che c'è qualcosa che non va. E questo mi fa preoccupare ancora di più, perché mi sento debole e incapace di affrontare le cose come facevo prima. Non mi sento serena e sento di aver perso la vitalità che mi ha sempre spinto avanti, mi manca la mia vita di prima e ho paura per il mio futuro e di non essere più felice. Mi sforzo di stare bene, ma molte sere quando sono a letto riesco solo a piangere. Non so più se le scelte che ho fatto siano veramente giuste oppure no.
Grazie in anticipo se risponderete

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 4 DIC 2018

Gent.ma Sally,
affrontare i grandi cambiamenti che pone la vita universitaria fuori sede non è semplice.
Non sono solo le questioni pratiche che possono qualificare la nostra esperienza di vita, come lei sta già notando anche se nel posto in cui si è trasferita ci sono persone a lei conosciute e care, questo può non bastare. Trasferirsi in una nuova città e incominciare un nuovo percorso di studi può mettere in moto pensieri e paure mai sperimentate prima. Potrebbe essere molto utile, per affrontare questo periodo, contattare un professionista psicologo psicoterapeuta, della sua zona o on line, in modo da poter comprendere meglio e gestire le difficoltà che sta incontrando.
In bocca al lupo!
Dott.ssa Ponziani

Dott.sa Francesca Ponziani Psicologo a Bologna

27 Risposte

28 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 DIC 2018

Buongiorno Sally
Ciò che scrive è molto interessante e sarebbe di valore per lei approfondire ciò che le sta accadendo. Le suggerisco di tenere in considerazione sia il profilo fisico che quello emozionale e psicologico. I cambiamenti, anche se desiderati e amati talvolta possono produrre situazioni particolari in noi. Ciò che prima appariva un bellissimo sogno si rivela difficile da vivere. Emergono vissuti di ansia, paure inattese, incapacità di godere di ciò che si sta vivendo.... e di affrontare serenamente le proprie giornate. Tale condizione depriva le nostre risorse fisiche e incentiva l'instaurarsi di una sindrome ansiosa.
La invito quindi ad approfondire con un esame mineralologico che si attua attraverso l'analisi del capello onde verificare una carenza di sostanze minerali e vitaminiche.
In secondo luogo sarebbe di valore accedere ad un piccolo percorso che l'aiuterebbe a fare luce sulle cause di questo vissuto. Sono certa possa trovare un professionista vicino a lei che la sosterrebbe in questo piccolo cammino di scoperta.
Se desidera contattarmi per avere maggiori informazioni su ciò che le ho indicato mi cerchi pure liberamente.
Laura Gaido

Dott.ssa Laura Gaido Psicologo a Grugliasco

73 Risposte

47 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 DIC 2018

Gentile Sally, il suo resoconto è abbastanza dettagliato ma, come spesso leggo, manca l'informazione più importante; cos'è che la fa star male? Se non lo sa, analizzi meglio i suoi pensieri: che cosa si trova a pensare quando sta male? Lei dice che è ben supportata nelle relazioni, e a livello di studio va bene. Possibile che sia il solo cambio di città a farla star male? Ci sono molti elementi da approfondire. Per questo condivido il consiglio del Collega: entri in terapia con un Collega esperto/a.
Cordialmente
dr. Leopoldo Tacchini

Dott. Leopoldo Tacchini Psicologo a Firenze

944 Risposte

382 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 DIC 2018

Gentile Sally la sua sembra una crisi che andrebbe approfondita più nel dettaglio. Appare leggermente depressa (piange spesso e non è serena a livello di pensieri) e in più ha l'ansia. Bisognerebbe capire cosa questo percorso universitario rappresenti per lei. Fra l'altro è la prima volta che vive da sola e questo potrebbe indicare una qualche difficoltà a vedersi adulta. Si conceda un breve percorso terapeutico con uno psicologo nella città dove studia o altrimenti via Skype. Lo faccia per lei!
In bocca al lupo!

Dott. Angelo Feggi - Psicoanalista Genova

Dott. Angelo Feggi Psicologo a Genova

473 Risposte

731 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24700

domande

Risposte 88200

Risposte