Fingere la laurea

Inviata da Cpf · 28 lug 2020

Buongiorno.

purtroppo ormai da qualche anno, sto mentendo a tutti sul mio andamento universitario. Ho raccontato che mi mancasse solo 1 esame per il conseguimento della laurea. A tutti, amici, parenti e relatore. In realtà mi mancano 6 esami.

quell’esame che raccontavo essere l’ultimo scoglio mi era effettivamente molto ostico, e finalmente dopo TANTI tentativi, sono riuscito a passarlo. Adesso però nasceva un problema più grande. Come dire che non fosse l’ultimo. E per la vergogna infatti non sono riuscito a confessarlo, anzi ho addirittura organizzato una festa di laurea per il venerdÌ passato, che ho rimandato per “problemi burocratici” raccontando l’ennesima bugia.

non riesco a uscire da questo tunnel fatto di GRANDI bugie, ho paura di perdere la stima di tutti, dei miei tanti amici della mia famiglia e della mia fidanzata, che sta iniziando a insospettirsi. Non voglio fare la fine di tanti ragazzi che hanno instaurato la mia stessa “messa in scena” come ho letto online. Per questo grido disperatamente AIUTO, ho bisogno di aiuto, non riesco a parlarne con nessuno per la vergogna di dover confessare anni di bugie e per non dare un dispiacere così grande ai miei genitori, fidanzata (che so che perderei), e dei miei amici.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 30 LUG 2020

Gentile Cpf,
il problema è che lei non si accetta per come è e per quello che è avendo un basso livello di autostima, un lieve tratto narcisistico e temendo il giudizio degli altri.
E' questo il nodo centrale da sciogliere per cui le suggerisco di intraprendere un percorso di psicoterapia per uscire da questo impasse.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6918 Risposte

19228 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

31 LUG 2020

Gentile utente, comprendo la situazione e le sono vicina. Credo però che alla base del suo comportamenti ci sia un' enorme paura di deludere le aspettative dei genitori, a causa forse della sua convinzione che loro non siano in grado di comprendere che le persone possano avere delle difficoltà o vivere un momento di disagio. Sembra che lei sia molto proiettato nella ricerca di soddisfare gli altri, ma poco teso ad ascoltare sé stesso ed i suoi bisogni. Di sicuro lei non ha cercato di ingannare nessuno, anzi per non far soffrire gli altri ha fatto del male a sé stesso. Le suggerirei di porre fine a questi tentativi di coprire ciò che è successo perché così facendo la situazione diverrà sempre più assurda e complicata. Il mio consiglio è quello di spiegare ai suoi genitori come sono andate le cose; la verità è sempre la strada maestra per risolvere i problemi. Credo che i suoi genitori possano capire, tanto più che si tratta di una situazione recuperabilissima, nel senso che gli esami potrà darli da ora in poi e questo ritardo di sicuro non pregiudicherà il corso della sua vita. Relativamente alla sua fidanzata mi chiedo: per quale motivo dovrebbe lasciarla? Non dovrebbe piuttosto rappresentare per lei un valido aiuto per affrontare questo particolare momento, standole vicino e sostenendola? La invito a riflettere su quest'ultimo punto e resto a disposizione per consigli e suggerimenti. Le faccio davvero tantissimi auguri.

Dottoressa Noccioli Daniela Psicologo a Cascina

102 Risposte

50 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 LUG 2020

Buongiorno, comprendo il tuo disagio ed il tuo dilemma su come fare ad uscire da questa situazione incresciosa, ti consiglio di contattare uno psicoterapeuta e fissare quanto prima un appuntamento di persona o on line. È necessario che tu faccia un percorso per essere aiutato nel conoscere i tuoi problemi e le tue istanze più profonde per liberarti dall’ansia ed elaborare un’analisi del tuo vissuto e delle relazioni con le persone a te più vicine. Visto il periodo di ferie, può darsi che tu debba aspettare qualche giorno prima di avere la tua prima seduta con lo psicoterapeuta che sceglierai, nel frattempo puoi iniziare una tua riflessione personale sul tuo problema attraverso un esercizio di scrittura che può attivare in te degli insight interessanti e stimolare una tua maggiore consapevolezza. Prendi un bel foglio protocollo a righe ed una penna, piega il foglio a metà in senso formando due colonne verticali. Su una colonna scrivi gli aspetti positivi e sull’altra gli aspetti negativi della situazione. Poi scrivi in una colonna le cause, le motivazioni del tuo agire e nell’altra gli scopi che intendevi perseguire.
In un’altra pagina scrivi una lettera che immagini di inviare alla persona che ti è più vicina e che ti ama... scrivi in piena libertà, narra gli avvenimenti e soprattutto le tue emozioni, paure, desideri ecc... Scrivi quale atteggiamento desideri da lei... e che cosa pensi di fare tu per migliorare la tua situazione... Puoi scrivere altre “lettere” alle persone significative della tua vita dando sfogo ai tuoi pensieri. Questo dar “voce” alle tue emozioni e pensieri non è sostitutivo di un percorso di psicoterapia ma propedeutico e può darti un effetto benefico. Per ogni informazione ulteriore sono a disposizione anche on line. Un saluto cordiale, dott.ssa Fiorella Bado

Dott.ssa Fiorella Bado - Studio di Psicologia e Sessuologia Psicologo a Firenze

1 Risposta

2 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 LUG 2020

Buongiorno. Evidentemente l'evento "laurea" comporta una serie di significati e di conseguenze nella Sua storia di Vita e nelle relazioni con gli Altri che meritano di essere approfonditi. Se Lei è giunto a fingere e a sentirsi nell'impossibilità di sganciarsi dalla finzione costruita al punto da organizzare una festa di laurea, è evidente che il mantenimento del senso di sè va indagato nella direzione della professione ma, soprattutto, dello sguardo dell'Altro e di una co-percezione di sè che passa da esso e dal giudizio. È chiaro che, in questo momento di vita, una serie di responsabilità devono essere assunte, tra cui quella dell'inizio di un percorso e, non ultima, quella di comprendere se e come rivelare una serie di bugie costruitesi nel tempo. Credo però che prima di tutto Lei debba comprendere i motivi che l'hanno portata a questa situazione tramite l'analisi di questi significati attribuiti alla laurea e alla valutazione altrui di tale titolo. Sicuramente il percorso comporta qualche sofferenza e qualche spiacevole conseguenza, ma Lei appare consapevole della necessità di intraprenderlo. Contatti un terapeuta. A disposizione, cordialità, DP

Dott. Daniel Michael Portolani Psicologo a Brescia

575 Risposte

401 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 LUG 2020

Buongiorno, questo tunnel di bugie come lei stesso lo ha definito, sta sicuramente portando del malessere a lei e le persone che le stanno intorno. Continuare a mentire non farà altro che determinare altro stress e sofferenza. Si chieda come mai ha così paura di dire la verità, a volte le aspettative degli altri sono così importanti per noi da perdere di vista cosa realmente vogliamo, ognuno ha i propri tempi e i propri bisogni, e non sempre corrispondono a quelli delle persone a noi vicine. Provi a esprimere ai suoi cari cosa lo ha portato a mentire, come si è sentito, che paure ha nel non riuscire a soddisfare le loro aspettative... la aiuterà a stare meglio e ad avere dei rapporti più autentici!

Dott.ssa Federica Fiumara Psicologo a Roma

2 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 LUG 2020

Buongiorno suggerisco di contattare uno psicologo per poter parlare dei suoi vissuti attuali tra cui senso di colpa, ansiare approfondire le ragioni che l’hanno spinta a mentire pensando che fosse preferibile dare un’immagine di se’ di un certo tipo (laureato ). Con un percorso psicologico adeguato penso non avrà problemi a gestire con più tranquillità la sua situazione!
Le faccio un grosso in bocca al lupo!
Drssa Giorgi

Drssa Giulia Giorgi Psicologo a Viareggio

44 Risposte

10 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 LUG 2020

Buongiorno,
più passa il tempo e più le bugie si accumulano, come una palla di neve che continua a rotolare. Credo che Lei abbia capito questo e mi sembra che il Suo dubbio non sia dire o non dire, visto che non vuole instaurare una messa in scena, ma come dirlo. Finora l'ansia e la vergogna Le hanno impedito di fare il passo. La situazione è complicata, la paura tanta ma non è la fine del mondo, anche se potrebbe sembrarlo, si può risolvere. Pensi al sollievo quando sarà passato. E poi 6 esami non sono pochi ma rispetto a tutto il percorso universitario è una parte minore, quella maggiore ce l'ha già alle spalle.
Sarebbe utile chiarirsi perché ha avuto bisogno di fare questo, da cosa si era protetto con le bugie, cosa si immaginava sarebbe successo di terribile di fronte alla verità riguardante le Sue difficoltà.
Quell'esame molto ostico l'ha passato e non importa adesso dopo quanti tentativi, ce l'ha fatta.
Potrebbe provare a pensare chi è la persona, tra quelle che Le stanno attorno, di cui si fida di più, da cui si sente benvoluto e accettato incondizionatamente e parlare insieme. Questa persona potrebbe essere subito dispiaciuta, arrabbiata ma se Lei spiega le Sue difficoltà, l'aiuterà a capire.
Prima di fare questo ha bisogno di concedere a se stesso il diritto di sbagliare, di essere in difficoltà, di avere bisogno di aiuto. È umano, capita a molte persone nei vari ambiti della vita, nelle relazioni, nel lavoro... ne trova alcuni esempi anche leggendo queste pagine.
Come ha imparato dalla Sua stessa esperienza, anche uno scoglio molto ostico si può superare. In bocca al lupo!
Dott.ssa Katarina Faggionato

Dr.ssa Katarina Faggionato Psicologo a Vicenza

45 Risposte

24 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 LUG 2020

Buongiorno,
se lei conoscesse meglio i suoi bisogni e desideri in relazione a come vivere la sua vita, i valori e le influenze famigliari, potrebbe prendere una decisione serena che la aiuterebbe a dare una svolta alla sua vita. Potrebbe chiedere aiuto ad uno psicologo in questo momento. Più il tempo passa, più la matassa si attorciglia e le sembrerà di essere in gabbia. Tutto si risolve, sempre.
Cordiali saluti

Monticone Alessandra Psicologo a Asti

238 Risposte

94 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 LUG 2020

Buongiorno,
le consiglio di chiedere un aiuto psicoterapeutico per parlare dei suoi vissuti attuali e di ciò che l’ha spinta a nascondersi dietro un immagine che non delude, non vuole dispiacere gli atri. Credo le sarebbe utile prima conoscere e approfondire con se stesso, questo l’aiuterà a farlo con le persone a lei vicine.
Rimango a disposizione
Dr.ssa Elisabetta Ciaccia

Dott.ssa Elisabetta Ciaccia studio di psicologia Psicologo a Milano

414 Risposte

120 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 LUG 2020

Ciao Cpf, nella tradizione spirituale orientale, viene proposta l'esperienza di scrivere su un foglietto una propria situazione di disagio e poi bruciare il foglietto. Si dice, infatti, che mettendo per iscritto la narrazione della propria situazione, rimangono agganciate anche le emozioni, che ovviamente vengono bruciate con il foglietto.
Da bambini lo abbiamo sempre fatto anche noi. Ad ogni festa di Natale, ad esempio, esprimevamo i nostri desideri e li lasciavamo liberi nel fogliettino lasciato sotto l'albero di Natale, con tutte le nostre emozioni. Anche per la festa del papà o della mamma facevamo questa esperienza con un disegnino o qualche bel pensiero, carichi di emozioni. Questo modo di liberare emozioni diventava un opera d'arte per i genitori, mentre a noi restituiva energia e buon umore.
Nel tempo abbiamo perso questa abitudine e accumuliamo emozioni senza mai lasciarle libere. Forse sarebbe utile recuperare anche da adulti questa abilità.
Ora, mi sembra che anche tu abbia fatto questa esperienza. La descrizione del tuo andamento universitario contiene molte emozioni, anche negative, di cui ti sei liberato perché sono uscite fuori insieme all'energia della parola scritta.
Se rimane forte l'emozione che provi nel pensare a questo tuo momento del percorso accademico, potresti anche provare a ri-fare l'esperienza e ri-scrivere questa tua narrazione, magari aggiungendo nuovi significati, su un foglietto e poi bruciarlo.
Credo che, scaricando in questo modo un po' di emozioni negative, riuscirai a trovare la forza e l'energia per ri-programmare l'ultimo step del tuo percorso accademico con chi ti è vicino e ti apprezza.
Ri-cominciamo è il tema stesso della vita.
In ogni caso, ogni collega psicologo che potrai contattare nel tuo luogo di residenza oppure on line saprà sicuramente aiutarti in questa difficoltà.
In bocca al lupo!!



Dott. Emilio Cibotto Psicologo a Reggio Emilia

1 Risposta

1 voto positivo

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16500

psicologi

domande 22900

domande

Risposte 84100

Risposte