Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Sul transfert, e come uscirne?

Inviata da anonima · 5 feb 2014 Orientamento professionale

salve sono una donna felicemente sposata, da un po' di tempo vado da un psicoterapeuta perché soffro di ansia e paure, non so come ma da un po' di tempo mi sono innamorata di questo uomo , mi sono anche spaventata parchè e contro la mia morale ,però, e successo ..ho riferito il tutto al mio psicoterapeuta ,lui mi ha parlato di transfert ,di vivere serenamene questo sentimento...parla di amore spirituale, non sentimentale o passionale, poiché abbiamo scoperto entrambi di avere una grande fede in Dio. Sta molto sulle sue ,quando vado da lui ho una grande voglia di abbracciarlo...quando torno a casa e come essere stata respinta e delusa ,e ci sto male. Non ci capisco più niente sono molto confusa non so come liberarmene mi sento prigioniera , anche perché io amo mio marito. La mia domanda e questa cosa mi sta succedendo e come uscirne da questa sorta di transfert ?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Signora Giuseppina
ciò che accade è un rischio e una naturale conseguenza dell'instaurarsi del TRANSFERT nella terapia: il transfert è un meccanismo attraverso il quale proiettiamo sentimenti, emozioni e pensieri da una relazione significante passata a una persona coinvolta in una relazione attuale, che ce la rievoca. Questo meccanismo è inconscio e spesso "spaventa" chi lo prova, perchè confonde.
Sta al suo terapeuta gestire questo sentimento all'interno della relazione terapeutica affinchè costituisca una "risorsa".
In passato era considerato solo di ostacolo.
Rammenti che è facile credere di essere innamorati del proprio terapeuta poichè con lui/lei affrontiamo i nostri sentimenti, paure e ci sentiamo incoraggiati, sostenuti e veramente compresi.
Valuti come si evolve la situazione, rammenti che però uno psicologo ha degli obblighi etici e ha il dovere di mostrarsi distaccato, per questo lei deve valutare il suo lavoro come positivo.
Saluti

D.ssa Silvia Michelini Psicologo a Roma

162 Risposte

130 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Giuseppina
durante la psicoterapia si attivano continuamente tanti tipi di transfert; la sua attivazione e la sua comprensione fa parte del processo terapeutico.Ci pensi, potrebbe nascere da un suo bisogno più che da un innamoramento vero e proprio del suo terapeuta. Il transfert va gestito da lui, ne parli, solo cosi potrà capire cosa le sta accadendo. Un caro saluto. Dott.ssa Marialba Albisinni, psicologa, psicoterapeuta- Regolarmente iscritta all'ordine degli Psicologi del Lazio

Dr.ssa Marialba Albisinni Psicologo a San Cesareo

41 Risposte

109 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile signora Giuseppina,
io penso che solo il suo terapeuta potrà consigliarla al meglio su come uscirne. Infatti in terapia cognitivo comportamentale non esiste "tranfert" per cui non saprei come poterla aiutare a meno che i colleghi psicoanalisti che la leggano le diano qualche utile consiglio, oltre, ovviamente chiarisrsic on il suo psicoterapeuta

dr paolo zucconi, sessuologo clinico e psicoterapeuta comportamentale a udine

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1560 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Giuseppina,
il transfert come le avrà spiegato il suo terapeuta si manifesta quando una terapia va alla grande. In senso che fra di voi si è creato questo stato di piena fiduccia e sincerità. Si incontra molto spesso nella psicoterapia di essere innamorati nel terapeuta, perche li ci si trova l'appoggio neccessario e la sicurezza da cui ci si ha bisogno nella vita quotidiana.
Le consiglio di provare di cambiare il terapeute con una donna terapeuta, dove non avrebbe i stessi problemi.
Lavoriamo anche on-line se l'ha interessa
In bocca al luppo

Dott.ssa Stoyanka Georgieva Psicologo a Omegna

225 Risposte

137 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno gentile Giuseppina,
le è stato spiegato dal suo terapeuta cosa le sta accadendo ed è importante che durante le sedute lei parli sempre molto francamente con il suo terapeuta in quanto il transfert è congeniale alla terapia e permetterà al terapeuta di capire più approfonditamente come lei vive le relazioni. Più ne parlerà con lui, più potrà elaborare e superare questo stato di sconcerto.
Cordialmente

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2804 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Utente,
solo il suo psicoterapeuta può rispondere alla sua domanda, ma se egli stesso non se gestire il transfert questo potrebbe diventare un "problema". Il transfert fa parte della terapia stessa e ha una funzione all'interno del trattamento, ma deve essere "risolto". Cerchi di non allarmarsi, è molto frequente e spesso si rivela il cardine del trattamento.
Credo sia importante comprendere che tipo di psicoterapia state facendo (psicodinamica, psicoanalitica?).

Cordiali saluti,
Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo, Psicoterapeuta Viterbo

Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo a Viterbo

834 Risposte

708 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Giuseppina,
purtroppo non ci sono strategie che possiamo scrivere, le quali le permettano di eliminare il sentimento di affetto che prova.
Ha ragione il suo terapeuta ad affermare che è comune.
Lei non è la prima.
La situazione terapeutica è molto intima e può far sorgere le emozioni che sente.
Lei sente che questo sentimento è ricambiato? Non dico d'amore ma di affetto.
Spesso le emozioni si costruiscono in due.....

Restiamo in ascolto

Dr Mori, Psicologo Sessuologo Psicoterapeuta Psicologo a Siena

573 Risposte

375 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento professionale

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento professionale

Altre domande su Orientamento professionale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16100

psicologi

domande 20800

domande

Risposte 80500

Risposte