Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Non riesco a smettere di schiacciare brufoli

Inviata da erika il 20 mag 2016 Nevrosi

Buongiorno, sono una ragazza di 20 anni e qualche mese fa ho fatto una visita dermatologica per le cicatrici che mi procuro in viso. Sostanzialmente ogni volta che mi trovo allo specchio schiaccio violentemente qualsiasi cosa compaia in faccia. Non soffro di acne e non ho altro se non qualche brufolino qua e là, ma arrivo al non sapermi controllare e finire per togliermi la pelle, far uscire sangue e creare una vera e propria lesione. Sento come un vero e proprio impulso irrefrenabile a schiacciare qualsiasi imperfezione. Il dermatologo ha detto che la situazione è recuperabile se smetto immediatamente. Mi ha dato una soluzione da applicare per un mese e le parole con cui mi ha lasciata sono state: "Se entro due settimane non guarisce tutto e il viso è pulito, mi raccomando si va da uno psicologo, perché il problema è nella testolina".
È così?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Erika,
il dermatologo ha perfettamente ragione e lei sembra esprimere una pulsione ossessivo-compulsiva nell'atto di schiacciare i brufoli.
È probabile che questa pulsione sia correlata ad una eccessiva attenzione all'aspetto fisico come è frequente nei giovani.
In ogni caso, se lei non riesce a contenere questo impulso, sarà bene che segua il consiglio del collega dermatologo.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
Medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna ( Salerno ).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6580 Risposte

18427 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Ciao Erika,
mi colpisce piacevolmente il modo in cui condividi questo tuo comportamento problematico. E' probabile che questa compulsione che vivi ti permetta dfi gestire e scaricare qualcosa dentro di te che fai fatica ad esprimere in altri modi. Quindi, premesso che il dermatologo al quale ti sei rivolta ha ragione, quindi si questo atto compulsivo di strizzare e schiacciare la pelle ha sicuramente un significato dapprima psicologico, c'è da capire però perché lo fai, da quanto tempo lo fai e come ti senti prima, durante e dopo averti schiacciato anche quello che non esiste nella tua pelle. La comprensione quindi dei motivi che stanno alla base di questo tuo comportamento è' qualcosa che sicuramente va affrontato attraverso un percorso di psicoterapia. In tal modo puoi cercare di riparare i danni delle cicatrici nel tuo viso che, se non riuscirai a smettere, continueranno a formarsi e a ricordarti per tutta la vita di questo tuo disagio interiore.
Rivolgiti a qualcuno di tua fiducia,
Con affetto
Dott-ssa Anna Gallucci

Dott.ssa Anna Gallucci, Psicologa - Psicoterapeuta Psicologo a Vicenza

126 Risposte

68 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Be'...io da piccola mi strappavo i capelli senza neanche rendermene conto, e mi mangiavo le unghie sino a farle sanguinare.
In genere sono comportamenti fatti 1 volta per caso e che poi diventano abitudini.
Molto spesso, chi attua questo tipo di comportamenti soffre, o ha sofferto, di mancanza di una relazione affettiva sana in famiglia (tipo mamma che mette il muso, o fa sguardi gelidi, o è critica,etc).
Comunque si, è vero, soffri di un comportamento compulsivo (così si chiama) che si cura con la psicoterapia cognitivo comportamentale. Con tutta probabilità dietro c'è molto altro, più profondo. Magari smetti di schiacciare i brufoli ed inizi a mangiarti le unghie. Sono tutti indici di solitudine intima, anche se stai in mezzo a 27 persone, la mancanza di una relazione sana. Coraggio

Emozioni Umane - Dott.ssa Papadia Psicologo a Montebelluna

554 Risposte

379 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Come Tu hai compreso perfettamente il problema è di natura psichica.
E allora più che un dermatologo Ti occorre l'aiuto di un bravo psicoterapeuta per comprendere e superare le origini profonde, inconsce, del Tuo disturbo.
Cordialmente
Dr. Marco Tartari, Asti

Dott. Marco Tartari Psicologo a Roatto

701 Risposte

402 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buonasera Erika,
da quello che scrivi mi viene da chiederti: " hai mai provato, appena inizi, a chiederti se riesci a smettere dopo averne schiacciato -solo uno- " ?
Cosa provi quando inizi e non riesci a fermarti ?
Prendi in considerazione l'idea di iniziare un percorso di Terapia, così che tu possa liberarti da questa necessità irrefrenabile e goderti il tuo viso.
Dott. Fabio Glielmi
Roma

Dott. Fabio Glielmi Psicologo a Roma

174 Risposte

253 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Erika, il dermatologo che lei ha consultato non ha tutti i torti: continuando con questa operazione sul suo viso, le cicatrici aumenteranno giocoforza e sarà a quel punto quasi inutile ogni tipo di intervento per eliminarle.
(Non so che tipo di intervento le ha proposto il medico)
Per quanto riguarda l'impulso a cui lei sembra cedere, forse in esso ci possono essere delle spiegazioni psicologiche, per cui forse è stata una buona indicazione quella del medico di concentrarsi sul suo "recarsi un danno al viso". E riflettere sul perché sente l'esigenza di farlo.
A disposizione
Dott.ssa Moglie L.
Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Lucia Moglie Psicologo a Ancona

109 Risposte

59 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Nevrosi

Vedere più psicologi specializzati in Nevrosi

Altre domande su Nevrosi

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15500

psicologi

domande 19050

domande

Risposte 77950

Risposte