Non provo attrazione fisica per il mio fidanzato

Inviata da Luisa · 20 gen 2021

Salve, sono una ragazza di 29 anni, sono stata fidanzata dai 21 ai 28 con un ragazzo meraviglioso, l'amore con la A maiuscola, quello che ho sempre visto e continuo a vedere nel mio futuro. Purtroppo quando ci siamo conosciuti non davo molta importanza al lato fisico di una relazione, e non ho notato alcune difficoltà già presenti. Nel corso degli anni mi sono resa conto che non avevo mai voglia di avere rapporti con lui, lo facevamo una volta al mese solo per assecondare un bisogno fisiologico, per il resto mi dava fastidio il contatto fisico con lui. La situazione si è esasperata, io pensavo di essere frigida o addirittura omosessuale. Poi ho conosciuto un altro ragazzo, con cui c'è stata un'attrazione fortissima. Ho lasciato il mio ragazzo storico dopo mesi a trascinarci nello strazio. Poi ho avuto esperienza con questo nuovo ragazzo e ho conosciuto una me completamente diversa, che non pensavo esistesse, estremamente passionale. Dopo un anno di frequentazione con questo nuovo ragazzo che mi piaceva molto (ma con cui c'era poca intesa mentale) ho dovuto lasciarlo perché mi sembrava di impazzire, non riuscivo a lasciarmi andare a livello emotivo, non facevo altro che pensare al mio ex e a nutrire la speranza di tornare con lui. Ho ripreso i contati col mio ex, il quale si trova nella stessa situazione mia. Ci amiamo, i sentimenti non sono cambiati, ma io ho un blocco terribile all'idea di tornare insieme, perché non provo nessuna attrazione sessuale nei suoi confronti. Veniamo entrambi da percorsi di psicoterapia individuale. Stiamo malissimo e non riusciamo a risolvere, né a tornare insieme, né a chiudere. E non riusciamo nemmeno ad andare avanti con altre persone (entrambi abbiamo avuto un'altra esperienza nel frattempo,ma non siamo riusciti a dimenticarci l'uno dell'altra). Grazie per aver letto

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 6 FEB 2021

Buonasera Luisa. Capisco che una situazione di questo tipo faccia impazzire. Sarebbe importante approfondire diverse informazioni: 1) se ha avuto relazioni importanti come questa oppure è l'unica relazione importante. Questo per capire se eventualmente la mancanza di desiderio possa essere legata a una paura dei legami stretti. In questi casi la sessualità funziona benissimo con persone a cui non siamo legate o con cui non pensiamo di costruire un futuro, male con partners con cui c'è un attaccamento più stretto. 2) Che cosa l'ha attratta di questo ragazzo e quali sono i punti di forza del vostro rapporto. 3) Lui sa stimolarla? Mi spiego meglio: la mancanza di desiderio si può creare perché l'altro non mi tocca come mi piace, x esempio. In questi casi non mi rimane il desiderio dell'altro perché nella mia memoria l'incontro sessuale non è eccitante, né tantomeno appagante. In questo caso, è necessario comunicare tanto tra i partners per poter dire all'altro cosa mi soddisfa sessualmente. Spesso diamo x scontato che a tutti piacciano le stesse cose o che l'altro debba capire cosa voglio, ma non è così; pertanto, bisogna autorizzarsi ad esprimere liberamente i propri desideri e le proprie necessità. Questo tipo di comunicazione aumenta, tra l'altro, la complicità e migliora la qualità del rapporto. 4) Cosa ha funzionato nella sessualità con l'altro ragazzo? Questo riflessione può aiutare a conoscere meglio i propri bisogni sessuali. Una volta riconosciuti, autorizzarsi a comunicarli. La nostra sessualità è importante e noi siamo i primi a dovercene prendere cura e coltivarla. 5) Ha provato durante il rapporto a calarsi mentalmente nelle sue fantasie sessuali preferite? Nel caso di mancanza di desiderio sessuale, è necessario attivare ancora di più lo spazio dell'immaginario.
Spero di esserle stata d'aiuto. Cordiali saluti.
Dr. Monica Maini, Psicologa Psicoterapeuta, Consulente in Sessuologia

Dott.ssa Monica Maini Psicologo a Genova

2 Risposte

26 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 GEN 2021

Buonasera Luisa, dal Suo racconto si evince il fatto che in entrambe le relazioni Lei abbia avuto difficoltà a lasciarsi andare: descrive infatti da un lato un'ottima intesa sul piano emotivo con il suo fidanzato ''storico'' a cui fanno però da controparte difficoltà sul piano sessuale e dall'altro lato una forte attrazione fisica nei confronti del ''nuovo ragazzo'' , con il quale però il rapporto sembra essere stato carente sotto altri punti di vista. Potrebbe ricontattare il suo/la sua terapeuta o, in alternativa, pensare assieme al suo fidanzato ''storico'' ad una terapia di coppia in modo tale da affrontare i disagi correlati alla sfera sessuale, ma anche altre eventuali problematiche non visibili ''a occhio nudo''.
Resto a Sua disposizione per eventuali approfondimenti.
Dottoressa Daniela Raffa
(Psicologa- Psicoterapeuta)

Dottoressa Daniela Raffa Psicologo a San Giovanni la Punta

161 Risposte

73 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 GEN 2021

Gentile Luisa,
a volte decidiamo di fare un viaggio in un luogo che ci attrae e incuriosisce per diversi motivi ancora prima di andarci, a volte invece ci rechiamo in un luogo nuovo senza aspettative e scopriamo, esplorandolo, che ci piace, e più lo esploriamo più scopriamo aspetti gradevoli. Non potrebbe essere così anche su alcuni aspetti che riguardano il rapporto?
Dato che una buona base di partenza in un sentimento forte provato da entrambi c'è, nel valutare se riprovare a tornare insieme o meno, valutate anche l'esplorazione di nuove modalità di incontrarvi sul lato fisico, diverse fantasie, sperimentazioni, esplorazione di nuovi giochi e tempi. Se lo ritenete, potete valutare anche di consultare un sessuologo.
Le faccio tanti auguri.
Dott. Giovanni Iacoviello

Dott. Giovanni Iacoviello Psicologo a Bergamo

205 Risposte

132 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 GEN 2021

Gentile Luisa,
capisco la situazione difficile, nel quale cerca di trovare una soluzione per poter ricominciare con il suo ragazzo una nuova intimità e una nuova passione. A volte possono esserci dei periodi di blocco all’interno della coppia, ma può esserci una rinascita e una nuova passione. Per il momento Le consiglio di riavvicinarsi al suo ex ragazzo e di iniziare insieme a riscoprivi, come se fosse il primo appuntamento. Poi le consiglio anche di intraprendere un nuovo percorso di sostegno psicologico e chiedere anche un supporto ad un sessuologo.
Spero di esserle tanto utile, resto a disposizione.
Cordialmente.
Dr. Mario De Rose

Dr. Mario De Rose Psicologo a Cosenza

36 Risposte

29 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 GEN 2021

Cara Luisa, da quanto scrive mi sembra di capire che l'unico problema nella vostra relazione sia esclusivamente l'approccio sessuale. So che è più semplice provare una fortissima attrazione fisica per lasciarsi andare, ma quando ci sono altri requisiti importanti difficilmente rintracciabili in altre conoscenze, diventa fondamentale impegnarsi nel cercare momenti di intimità che possono portare ad una maggiore conoscenza fisica e a provare piacere. Non è un'impresa impossibile ma ci vuole impegno, pazienza e dedizione da parte di entrambi. D'altra parte è proprio questo l'amore con la A maiuscola! Per fortuna esistono consulenti e terapeuti sessuali formati che possono aiutarvi in questa avventura a colorare i vostri rapporti. Resto a disposizione. Silvana Perino

Dott.ssa Silvana Perino Psicologo a Pinerolo

110 Risposte

43 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 34650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20600

psicologi

domande 34650

domande

Risposte 118350

Risposte