Nausea costante e paura di vomitare

Inviata da Giu22 · 26 lug 2021

Salve, sono una ragazza di 23 anni che dal primo anno di università soffre ansia perenne, che sfocia in nausea o vomito e difficoltà a mangiare.
Tutto inizia con il cibo, ogni volta che cerco di mangiare fuori, che sia una mensa o con amici, non riesco nemmeno a scegliere qualcosa che inizio ad avere nausea. Non riesco a mangiare per paura di vomitare. Possibilmente, quando ritorno a casa, poi mi viene fame, è come se mi sentissi poi libera di mangiare da sola senza la paura di poter vomitare davanti a tutti.
Come dicevo, è da quando ho iniziato l'università che soffro costantemente di attacchi di ansia. Il problema è nato quando ho iniziato a vomitare prima di ogni esame o dopo un caffè con le colleghe (magari nei giorni vicini a un esame).
Da quando ho avuto diversi episodi di vomito, in particolare nell'ultimo anno, la mia vita è un'allerta costante. Quel che noto, però, è che questo senso di vomito e nausea mi vengono o prima di un avvenimento importante come un esame, o quando mangio o bevo fuori. A casa invece no.
Sono sempre stata una ragazza che mangia poco. Ma adesso non riesco a mangiare nemmeno quel poco, per paura di vomitare.
Ormai ho nausea anche solo se devo guidare o uscire di casa. Rimanendo nei giorni più recenti, ho avuto ansia e nausea anche prima del Vaccino per il Covid e sono quasi svenuta dopo, ho avuto un calo di pressione.
Capita spesso che nel bel mezzo di una cena mi rechi in bagno e mi sforzi di vomitare. Dopo è tutto ok, sto benissimo. Ma mi rendo conto che così peggioro la situazione, in quanto mi convinco che vomitare risolva tutto.
Non riesco più a vivere! Vorrei trovare una soluzione per non avere più questa nausea perenne e godermi le mie uscite!
A volte penso che non so se riuscirò a continuare a studiare e lavorare.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 27 LUG 2021

Gentilissima, l’etichetta che si può dare al Suo disturbo è “emetofobia”, ma questo dice tutto e non dice nulla. Occorre una diagnosi accurata per stabilire le cause profonde del sintomo e per progettare un’adeguata terapia. Le consiglio di rivolgersi con fiducia a uno specialista. Un caro saluto

Dott. Vincenzo Crupi Psicologo a Palermo

117 Risposte

209 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 LUG 2021

Cara Giulia,
la sua paura e timore ossessivo di vomitare si chiama emetofobia.
Le consiglierei di rivolgersi ad uno psicoterapeuta cognitivo comportale il quale potrà aiutarla a gestire e capire i pensieri che antecedono questa sua paura e ansia.
Agendo e lavorando sui pensieri disfunzionali la aiuterà a modificare e risolvere, anche attraverso esercizi pratici, il suo comportamento e arrivare alla soluzione della sua problematica.
Cordiali saluti.

Dott.ssa Margherita Romeo

Dott.ssa Margherita Romeo Psicologo a Roma

753 Risposte

236 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 LUG 2021

Buongiorno Giu22, grazie per aver scritto qui e per aver riportato la sofferenza che stai provando in questo momento. Sembra, da quel che dici, che i momenti cruciali della tua ansia si palesino quando condividi i pasti fuori casa o quando hai delle prestazioni da fare. La tua ansia si sta allargando a diverse situazioni della vita, tanto da avere difficoltà ad uscire di casa perché sopraggiunge la nausea. Ti inviterei a prenderti cura dell’ansia in un percorso psicologico. Ti sarebbe di grande aiuto capire cosa succede in quei momenti, i pensieri e sentimenti che ti suscitano certe situazioni. Potrebbe trattarsi di una paura del giudizio degli altri?? È solo un’ipotesi che va esplorata.
Le motivazioni che stanno alla base dei nostri comportamenti sono tanti e vanno indagati. Diventare consapevoli dei propri meccanismi mentali e accoglierli senza giudizi è il punto centrale del processo di cambiamento. Avere un esperto accanto che guidi questo processo è fondamentale.
Ti auguro il meglio!
Dr. Carla Nesci

Dott.ssa Carla Nesci Psicologo a Reggio Calabria

13 Risposte

10 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 LUG 2021

Buongiorno Giu22,
Si è creato un condizionamento e il cibo le funge da rinforzo negativo.
Una buona terapia può aiutarla a uscire in tempi brevi da questo disagio.
Si lasci aiutare e tornerà a vivere con pienezza e serenità la sua età.
Rimango a disposizione e le auguro il meglio
Dott.ssa Oriana Parisi

Dott.ssa Oriana Parisi Psicologo a Bari

493 Risposte

301 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 LUG 2021

Cara Giulia,
Il disturbo che lei descrive prende generalmente il nome di emetofobia, letteralmente paura di vomitare. Questa fobia può spesso associarsi ad ansia sociale o di agorafobia, nel suo caso infatti sembra presentarsi esclusivamente quando lei non si trova a casa, nel suo luogo sicuro. Un percorso con un professionista può aiutarla a rintracciare le cause più profonde legate a questo malessere e offrirle degli strumenti che risultino funzionali alla gestione dei sintomi così che questi smettano di essere invalidanti per la sua quotidianità.
Resto a disposizione anche online
Un caro saluto,
Dott.ssa Camilla Ripa

Dott.ssa Camilla Ripa Psicologo a Torino

76 Risposte

33 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18650

psicologi

domande 29800

domande

Risposte 101300

Risposte