Disfunzione erettilene e feticismo

Inviata da Claudio · 13 mag 2016 Disfunzione erettile

Salve.. sono un ragazzo di 22 anni feticista dei piedi femminili.. non ho mai considerato questo un problema fin quando alla mia prima esperienza sessuale, mentre mettevo il preservativo ho avuto un calo di erezione perché ero agitatissimo essendo la mia prima esperienza.. il problema e ricapitato le volte successive e sono entrato in asnia... ho iniziato a pensare, dopo ricerche sul web che la disfunzione fosse legata al fatto che mi piacciono i piedi femminili.. non riesco ad eccitarmi sui video porno normali perché sono preoccupato dal fatto che devo eccitarmi per forza, perché altrimenti sono malato.. non so piu dove sbattere la testa.. la domanda è: il feticismo puo essere la causa della disfunzione erettile???

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 13 MAG 2016

Gentile Claudio,
come giustamente dice l'altra collega che ti ha risposto, si tratta di due problemi diversi per cui, anche a mio avviso, non vi è stretta relazione tra feticismo e disfunzione erettile.
Il primo fenomeno è espressione di una sessualità parziale inquadrata come "parafilia" mentre la disfunzione erettile, quando non riferibile a cause organiche (cosa che nel soggetto giovane è abbastanza rara) è dovuta ad ansia da prestazione o comunque a un problema relazionale.
Il suggerimento è di intraprendere una psicoterapia con un terapista esperto anche in sessuologia.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7533 Risposte

21073 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 MAG 2016

Credo che siano 2 questioni differenti. la prima e' l'abitudine appresa di eccitarsi sessualmente con oggetti o parti del corpo, che lei giustamente chiama feticismo.
La seconda e' ansia da prestazione, la prima volta l'esperienza e' stata negativa ed ora l'ansia le ininbisce erezione o eiaculazione. Questo tipo di problema si cura la la psicoterapia cognitivo comportamentale attraverso una tecnica che si chiama "desensibilizazione sistematica". Se tutto va bene, si risolve in poche sedute. Coraggio, tutto si risolve.

Anonimo-157342 Psicologo a Montebelluna

554 Risposte

452 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 MAG 2016

Buonasera Claudio, innanzitutto sarebbe utile capire se lei sia veramente feticista (diagnosi fatta da solo?) o meno. In caso affermativo, è un feticista primario (piacere elevato per i piedi da sempre) o secondario (da qualche esperienza rilevante in poi, oppure secondario, conseguente ad altri costrutti psicologici)?. Insomma, bisognerebbe riflettere in modo più approfondito sul come, quando è perché lei sia arrivato a questo tipo di "diagnosi". Infine, sembra abbastanza chiaro che, in mancanza di patologie organiche, ciò che il suo sistema vuole attivare è un forte controllo di un contesto (atto sessuale e/o altro) percepito come potenzialmente pericoloso e foriero di malessere. Come spesso accade, inoltre, l'ansia verso una situazione stressante è quella esperita la prima volta (nel suo caso) che ha avuto un rapporto sex; quelle successive sembrano più timori di risperimentare quel tipo di ansia (tecnicamente, ansia secondaria o ansia di avere ansia). Se fosse così, il feticismo avrebbe un ruolo di minor spicco rispetto a quanto comunicato.
Il consiglio è quello di iniziare una terapia (non necessariamente con un sessuologo, visto che il livello di ansia tendente ad un controllo emotivo può essere astratto anche in altri contesti, oltre quello sex), per poter cominciare ad esporsi in una relazione accudente, sicura e privata dove potersi permettere (nel tempo) di lasciare il controllo anche all'altro o, quantomeno, avere un controllo duale della relazione terapeutica e non, come sembra successo finora nelle sue relazioni, un controllo (tentativo) singolo. Tra l'altro, con l'ansia e le emozioni in generale, più si tenta di controllare più non ci si riesce. L'obiettivo dovrebbe essere quello di gestirle diversamente rispetto al solito. Le emozioni, quasi per definizione, non si possono controllare...
Buona fortuna
dott. Massimo Bedetti
Psicologo/Psicoterapeuta
Costruttivista-Postrazionalista Roma

Dott. Massimo Bedetti Psicologo a Roma

734 Risposte

1147 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 MAG 2016

Caro Claudio, dalla descrizione che fa del suo problema sembra che ci troviamo davanti a due aspetti distinti che non è detto siano correlati. Se da un lato è vero che in presenza di feticismo l'erezione e il suo mantenimento dipendono (in diversa misura) dal coinvolgimento dell'oggetto del feticismo stesso (nel suo caso i piedi), è anche vero che la disfunzione erettile si associa frequentemente all'ansia da prestazione, ovvero uno stato d'ansia anticipatoria legato alla paura di fallire. Nel suo caso credo che ci troviamo di fronte al secondo caso, soprattutto tenendo conto di quanto racconta. Ciononostante, la invito a non accontentarsi di questa mia ipotesi e di contattare un professionista connil quale approfondire anche la questione del feticismo. Inoltre le suggerisco di parlare anche con il suo medico di base per fissare degli esami che escludano una componente fisica alla base dell disfunzione erettile.
Restando a sua disposizione per ulteriori chiarimenti le porgo i miei saluti.
Dott.ssa Del Rizzo Luana
Psicologa, Psicoterapeuta con master in Psicosessuologia

Dott.ssa Luana Del Rizzo Psicologo a Azzano Decimo

14 Risposte

26 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Disfunzione erettile

Vedere più psicologi specializzati in Disfunzione erettile

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30000 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18800

psicologi

domande 30000

domande

Risposte 102150

Risposte