Come si cura l'ansia e pensieri ossessivi ?

Inviata da Giovanni · 12 gen 2021

Salve , sono un ragazzo di 14 anni , è un mese e mezzo che soffro di ansia acuta e attacchi di panico , ho inoltre pensieri intrusivi quando sono in ansia.
Ho un dubbio sulla causa di questi disturbi. Circa 3 mesi fa ho fatto un tiro alla canna e mi ha fatto male perché ero molto in ansia e stordito , i mesi dopo non avevo ne ansia e attacchi di panico , vennero dopo la morte di mio padre che era ormai ammalato da molti anni , nella prima settimana non provavo sentimenti , dopo sono venuti un attacco di panico e l'ansia che tutt'ora ho , è molto fastidiosa perchè non riesco a seguire scuola e non riesco a divertirmi , inoltre mi è difficile dormire perchè durante la notte mi sveglio 2 o 3 volte. Le mie domande sono : quale può essere stata la causa di questi disturbi ? (Potrebbe essere semplicemente l'adolescenza ?) Come li curo ? Si può guarire definitivamente da questi problemi ?
P.S

Il medico di base mi ha detto che la causa era la morte di mio padre e mi ha prescritto del tavor e del daparox con cui mi sentivo meglio ma ora che ho finito di prenderli è ritornata l'ansia e i problemi del sonno (spero sia utile quello che ho scritto adesso ).

Spero in una vostra risposta

Cordiali saluti

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 14 GEN 2021

Caro Giovanni

Innanzitutto bravo che ti sei accorto che qualcosa è successo con una canna. Cosa succede quando fumiamo e non stiamo bene nel profondo? Una parte di noi è sempre un po' in conflitto e a 14 anni ci sono vere e proprie guerre dentro, tra forze che vogliono uscire ed altre che cercano di controllare. Le droghe, anche se definite leggere (non esistono droghe leggere o pesanti), creano casino...buttano giù muri, "disregolano" le emozioni, ossia creano confusione nel mondo emotivo, in un momento anagrafico e storico in cui la confusione regna sovrana su tutto.
Provo a darti dei consigli moooolto pratici, anche se non amo dare consigli e li ritengo poco utili, perchè ognuno deve trovare il proprio funzionamento e il proprio modo di essere.
Cerca di limitare più che puoi la tecnologia: social, chat, whatsap, video giochi (soprattutto). La mente ha bisogno di calma e lentezza e ogni forma di tecnologia accelera, disorienta e mette confusione tra emozioni, pensieri e stati d'animo...quindi, nel tentativo di "ordinare" i pensieri, la mente cade nell'ossessività, nel proporre pensieri fissi che diventano dominanti.
Stai all'aperto, cammina nella natura, moooolto lentamente, senza tecnologia. Ascolta come stai, come ti senti (non i pensieri, quelli ignorali se riesci e puoi), ascolta solo le emozioni.
Cerca di fare tanti esercizi di stretching (le ossessioni per esistere hanno bisogno di un corpo rigido).
Evita sostanze che alterano il pensiero e che agitano...canne, sigarette, caffè e anche pochi zuccheri se puoi.

Ascoltati, impara ad ascoltarti e cerca il più possibile di non assecondare i pensieri facendoli diventare azioni (controllare il cell...fare cose che ti dice la mente, ecc)

Buon percorso...datti tempo!

Goffredo Bordese

Dott. Goffredo Luigi Bordese Psicologo a Pavia

40 Risposte

343 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 GEN 2021

Buonasera,
così, a prima vista, l'ipotesi del tuo medico sembra molto fondata. Ansiolitici e antidepressivi possono aiutare, ma purtroppo il dolore di una perdita così grande è qualcosa di fisiologico...e anche di logico. Come potresti non sentire dolore!?!
Chiedi un aiuto psicoterapeutico, anche facendo leggere questa mia risposta a tua madre.
Ho un po di dubbi sui tempi: dici che hai fatto un tiro di marjuana 3 mesi fa , che sei stato bene nei mesi successivi ( cioè 2?) poi che l'ansia è iniziata dopo la morte di tuo padre, quindi molto recente ( qualche settimana?) e che hai fatto in tempo a prendere un antidepressivo ( che ci mette almeno 15 giorni a iniziare a funzionare) e che questo funzionava ma ora l'ansia è tornata....non capisco bene i tempi....
Comunque, la frase che usiamo di solito noi psicologi è: bisogna elaborare il lutto. che cosa significa?
Significa che il dolore deve trasformarsi, che il ricordo deve trasformarsi. Può darsi che tu senta il bisogno di piangere, può darsi che tu senta rabbia, e, immagino, anche tanta nostalgia.
Chiedi di poter andare in terapia, anche solo per un periodo.

Dott.ssa Giuliana Gibellini Psicologa - Psicoterapeuta Psicologo a Carpi

373 Risposte

262 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 GEN 2021

Ciao Giovanni, parla con i tuoi genitori per iniziare una psicoterapia EMDR per elaborare il lutto di papà. Alla tua domanda ti rispondo “ si, si guarisce dall’ansia o meglio impari a gestirla e pian piano diventa sempre meno invalidante”. Visto che sei un minorenne è necessaria l’autorizzazione dei tuoi genitori. La terapia farmacologica dr non associata ad una psicoterapia non è risolutiva del problema ma lo mette a tacere solo momentaneamente.
Sono a tua disposizione per un confronto anche online.
Dr.ssa Romina Bove
Psicoterapia EMDR, Modena

Bove Romina Psicologo a Modena

76 Risposte

36 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 GEN 2021

Salve Giovanni, come ha detto la collega il percorso coi farmaci va affiancato ad una psicoterapia. È importante affidarsi a un professionista, uno/a psicoterapeuta. Per la canna, posso affermare che il thc aumenta le sensazioni d'ansia e le può generare. Aggiungo che il lutto e l'adolescenza sono altri elementi delicati. Non posso aggiungere altro sulle cause perché è necessario conoscersi per affermare di più ma posso GARANTIRE che da questi problemi da te citati, si esce sempre!
A disposizione
Stefania Coniglio

Dott.ssa Stefania Coniglio Psicologo a Catania

21 Risposte

14 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 GEN 2021

Caro Giovanni,
l'adolescenza è un periodo della vita complesso, ma sicuramente non la causa degli attacchi di panico e dell'ansia di cui parli.
La cura farmacologia ( i medicinali prescritti dal medico) ha fatto effetto per il periodo di assunzione, come spesso capita, ma per poter avere una risoluzione efficace della problematica il mio consiglio è di contattare un professionista che possa valutare al meglio la situazione ed iniziare, eventualmente, un percorso terapeutico.

Cordialmente,
Dott.ssa Fulvia Messina

Dott.ssa Fulvia Messina Psicologo a Cosenza

60 Risposte

30 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28300 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18100

psicologi

domande 28300

domande

Risposte 97200

Risposte