Ansia e incapacità a fare qualsiasi cosa sola

Inviata da Helena · 19 apr 2021

Salve,sono una ragazza di 24 anni e sento nella mia vita di non aver concluso nulla,sono sempre stata una persona timida ed insicura sin dalle scuole elementari ho subito bullismo principalmente per il mio carattere chiuso e per il modo in cui vestivo,alle medie non è andata meglio dove venivo presa in giro per il mio peso essendo obesa,non è cambiato nulla neanche i primi anni delle scuole superiori dove venivo presa in giro sia per il mio peso che per il mio aspetto fisico venendo definita come "cessa" soprattutto dai ragazzi,tutto ciò mi ha portato ancora di più ad essere insicura di me stessa e mi sono autoconvinta di essere veramente così brutta e di non meritare nessuno,ma il tutto è peggiorato quando ho iniziato il terzo superiore ho iniziato ad avere degli svenimenti continui e in qualsiasi circostanza scuola,per strada,banca,posta e questi svenimenti hanno coinciso con la comparsa di un grande stato d'ansia,non è mai stato trovato nulla a livello medico e sono stati associati questi svenimenti semplicemente a dei cali di pressione,con l'inizio dell'università però lo stato d'ansia che avevo in precedenza è andato solo a peggiorare non sono riuscita più a vivere la mia vita tranquillamente,avevo paura per qualsiasi cosa e mi spavento per tutto basta che avverto un rumore un pò più forte,qualcuno che mi tocca la spalla all'improvviso,qualcuno che starnutisce e salto in aria come se fosse successo chissà che cosa,sono sempre contratta,in tensione,nervosa e mai tranquilla,questo non mi ha permesso neanche di concentrarmi bene durante le lezioni perchè avevo sempre paura che partisse uno stimolo che potesse farmi spaventare e mi imbarazzavo anche per quello che potevano pensare gli altri,in più nell'ultimo periodo alterno momenti di normalità a momenti di sconforto,non ho mai avuto una relazione e non ho mai conosciuto un ragazzo,il problema è che non riesco a relazionarmi con i ragazzi ho un vero e proprio blocco,blocco che in realtà ho con le persone in generale quando parlo con qualcuno non riesco neanche a mantenere il contatto visivo,in più non riesco a fare nulla da sola per sbrigare qualsiasi commissione mando gli altri a farlo che sia mia sorella,mia madre o chiunque altro,non ho il coraggio di uscire e fare le cose da sola che sia una semplice passeggiata,la spesa,andare in posta,nulla deve esserci sempre qualcuno insieme a me,ho paura nel momento in cui devo pagare in cassa oppure devo parlare con un addetto paura di sembrare stupida,impacciata,che possano iniziare a tremarmi le mani come succede,sembrare ansiosa e paura magari anche di sentirmi male.mi sento sbagliata,inutile,che non servo a nulla,che nessuno potrà mai volermi al proprio fianco,che non merito nessuno e che nessuno si merita così poco,ho paura di non riuscire a concludere nulla della mia vita,di non riuscire a lavorare,socializzare,avere una casa mia,fare tutte le commissioni che ci sono da fare da sola,ho paura di vivere e questa cosa mi sta paralizzando sono giorni che sto soltanto a letto,non esco e mi sto isolando e non nego che qualche volta mi è anche capitato di pensare che l'unico modo per uscire da questa situazione sia farla finita,ovviamente non ho pensato al suicidio direttamente anche perchè non ne avrei il coraggio o non ho ideato un piano ipotetico per farla finita,ma a volte la sofferenza e il malessere che provo sono così forti che desidererei avere qualcosa per cui stare male,qualcosa di fisico,senza contare che ho dimenticato di dire che passo quasi tutte le mie sere chiusa in camera a piangere.spero possiate aiutarmi non capisco cosa possa essere e se tutte queste cose sono correlate tra di loro

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 20 APR 2021

Buongiorno Helena, l’unico modo per aiutarla è che lei si rivolga ad un/a psicoterapeuta e che inizi a raccontare di persona quelli che la fa stare male. Troppo spesso, quando si soffre, si tende a chiudersi e a sfogarsi nel pianto. Quando però questo diventa un modo costante di vivere, tutto diventa difficile. Ogni attività e ogni gioia sembra preclusa.
Iniziare una psicoterapia aiuta a spezzare la spirale discendente e a trovare il proprio cammino. A dare un senso al proprio esistere, al proprio fare. La incoraggio a compiere questo passo.
G. Gibellini

Dott.ssa Giuliana Gibellini Psicologa - Psicoterapeuta Psicologo a Carpi

372 Risposte

260 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 APR 2021

Cara Helena,
sei giusta, utile, servi a molto più di quel che credi, ci sarà qualcuno che ti vorrà al tuo fianco appena avrà il privilegio di conoscerti per come sei davvero, meriti di essere amata e riconosciuta per le tue capacità, se lo vorrai concluderai molti obiettivi importanti nella tua vita, riuscirai a lavorare, nel tempo socializzerai con gli altri, avrai una casa tutta per te, riuscirai a fare le commissioni da sola e avrai il coraggio di vivere appieno la tua vita.
Ti ho appositamente scritto queste parole convertite in positivo per farti capire quanto è importante automotivarsi al cambiamento, nonostante l'enorme sofferenza sperimentata nel corso della propria vita. La tua grande forza risiede dentro di te, ma per accedervi hai bisogno di una psicoterapia mirata alla scoperta e alla ridefinizione del significato della tua storia inserita nel contesto familiare, scolastico, amicale e sentimentale.
Nulla è statico nella nostra vita, ma dobbiamo fortemente volere che cambi qualcosa in meglio per poter intraprendere un viaggio alla scoperta di noi stessi e delle nostre preziose risorse.
Rimango a tua disposizione per qualsiasi chiarimento.

Dott.ssa Francesca Orefice Psicologo a Bologna

361 Risposte

130 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 APR 2021

Cara Helena, le esperienze che viviamo nella nostra vita plasmano il nostro essere e quelle negative segnano e condizionano altrettanto negativamente la nostra vita. Da ciò che leggo, ha vissuto diversi accadimenti spiacevoli, ed é necessario che questi trovino uno spazio entro cui possa elaborarli affinché non La condizionino piú, e Lei possa arrivare a guardarsi in maniera differente, riconoscendo le Sue risorse e potenzialità. Intraprenda un lavoro psicologico su di sé per dar modo a sé stessa di trovare benessere in sé e fuori di sé, realizzandosi e individuandosi come merita.
Buona fortuna.
Dr.ssa Amanda D'Ambra.

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1614 Risposte

865 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28950 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18350

psicologi

domande 28950

domande

Risposte 99050

Risposte