Aiutatemi a riconquistare la fiducia del mio fidanzato

Inviata da Farfallina18 · 2 nov 2020

Buonasera, ho bisogno di aiuto a riguardo perché mi sento giu e non so veramente come fare per recuperare la situazione del gesto che ho fatto. Io e il mio fidanzato ci fidiamo l'uno dall'altro ciecamente, fino a pochi giorni fa quando io ho fatto un grosso sbaglio ma non con l'intenzione di farlo perché non pensavo andasse così. Eravamo a casa e alle 8 del mattino mi chiama il corriere che suona alla porta con un pacco di 50euro da pagare, io non avendo avuto tempo materiale di andare a prelevare poiché non mi aspettavo che arrivasse alle 8 del mattino, ho preso i soldi dove li custodisce lui,lasciando però aperto il cassetto dove tiene i soldi ,e in un certo senso li ho anticipati con il proposito di andare a prelevare più tardi e rimetterli a posto. Il mio grande errore è stato di non dirglielo ma non gliel ho detto perché dopo glieli avrei rimessi e non volevo sapesse che li avevo presi senza permesso,quindi volevo sistemare tutto così..in silenzio senza far capire nulla! Ma lui si è accorto che il cassetto era aperto perché io nella fretta lho lasciato così,e ha capito che qualcuno aveva toccato i soldi e si rivolge a me ,ma ancora di nuovo sbaglio e nego la prima volta perché ormai mi ero convinta che dovevo fare tutto in silenzio per evitare discussioni, ma lui me lo richiede e io questa volta gli dico la verità e gli spiego il fatto,ma lui non mi crede dicendomi che non si sarebbe mai aspettato da me una cosa del genere, che si è sentito derubato perché io glielo dovevo dire, e quindi lho deluso profondamente e non si fida più di me come persona,io gli ho spiegato che nella fretta e per evitare discussioni ho preso quei soldi con l'intenzione di andarli a prelevare più tardi e metterli a posto senza far capire nulla,ma lui non mi crede e mi dice addirittura che chissà quante altre volte l'avrò fatto...ma io non lho mai fatta un'azione del genere,infatti ho pure lasciato il cassetto aperto perché non sono pratica in queste cose e non lho fatto con lo scopo di scaturire tutto ciò! Adesso non si fida più di me e non so come riconquistare la sua fiducia, io lo so che ho sbagliato e solitamente gli dico tutto,questa volta però ho sbagliato e ciò che lha ferito è stato il fatto che io non glielo abbia detto subito o almeno anche dopo o quando me lha chiesto, ho sbagliato e sono pentita, mi sento un senso di vuoto e di colpa enorme dentro me, dopo ho prelevato e glieli ho dati,ma la delusione resta e il mio senso d colpa cresce poiché questa è una situazione nuova e non facile per me! Chiedo un consiglio come fare a recuperare e a superare questo momento ciò,grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 3 NOV 2020

Buongiorno e grazie per la sua condivisione.
Nel leggerla mi arriva un profondo sentimento di senso di colpa, assieme al terrore di aver allontanato per sempre una persona a cui tiene e all’urgenza di voler/dover rimediare il prima possibile. La fiducia è un sentimento che solitamente riusciamo a costruire con molto tempo e fatica, lo alimentiamo quindi con grande impegno ed energie, e allo stesso tempo può bastare pochissimo per incrinarla. Immagino la sofferenza e la paura che si possono provare nel momento in cui si vede crollare qualcosa che abbiamo costruito con tanto amore. E’ però anche vero che la fiducia può essere ricostruita, grazie agli stessi sforzi impiegati precedentemente o un po’ di più. La differenza rispetto a prima, che può divenire una risorsa, è che adesso ha acquistato consapevolezza di quanto sia importante per il suo compagno il valore dell’onestà, anche di fronte a questioni che per lei magari non erano intrise della stessa valenza. Un altro fattore fondamentale quando si tratta di ricostruire un rapporto di fiducia, è il darsi tempo. Non esiste una formula magica che faccia di colpo sparire l’accaduto ed il vissuto di tradimento del suo compagno, ma concedergli il giusto tempo e il giusto spazio potrebbe essere una prima forma di cura nei suoi confronti. Assieme alla condivisione autentica e trasparente (ma non invadente) di come si sente lei in relazione all’accaduto e alle sue conseguenze.

Dott.ssa Caterina Berti

Dott.ssa Caterina Berti Psicologo a Torino

96 Risposte

88 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 NOV 2020

Buongiorno Farfallina18,
credo tutto ciò possa essere l'occasione giusta per riconoscere che ha sbagliato in un certo senso, riparare in modo costruttivo con il proprio ragazzo può essere la direzione da seguire.
Provi ad avvicinarsi emotivamente al fidanzato, ricerchi il dialogo, il confronto, per riparare se stessa e la relazione. In questo modo potrà superare il senso di colpa, il permanere nella colpa perenne le crea emozioni negative e distruttive.
I miei migliori auguri,
dr.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2757 Risposte

2251 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 NOV 2020

Gentile utente, rimango francamente molto perplessa da quanto scrive. Riferisce di avere un rapporto di coppia basato sulla fiducia reciproca, ma, a quanto pare, è bastato un episodio estremamente banale per mettervi in crisi. Personalmente non riesco ad intravedere quella complicità, quella tranquillità ed intesa che dovrebbe essere alla base di un buon rapporto di coppia. Lei continua a dire di sentirsi in colpa per ciò che è avvenuto ; sembra quasi che non si senta libera in questo rapporto o comunque abbia paura del giudizio del suo compagno. Le suggerisco di provare a riflettere su quanto le ho scritto e rimango a disposizione per ulteriori consigli e chiarimenti. Cordiali saluti.

Dottoressa Daniela Noccioli Psicologo a Cascina

166 Risposte

87 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 NOV 2020

Ciao Cara,
capisco la situazione spiacevole nella quale sei incappata, con un dialogo efficace e comunicando assertivamente la faccenda si può risolvere veramente in breve tempo. La cosa che però posso intravedere è una paura un po' eccessiva da parte tua, una sorta di timore verso la figura del tuo fidanzato, e questo sarebbe da indagare meglio. Sarebbe interessante approfondire il tuo concetto di autostima.
Sono a disposizione per sedute online, nel caso tu avessi bisogno.

Un caro saluto

Dott.ssa Elisa Sergi

Dott.ssa Elisa Sergi Psicologo a Firenze

2 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 NOV 2020

Buongiorno,
Grazie per aver riportato qui il suo malessere e sopratutto la sua richiesta d’aiuto.. ciò che serve in questo momento è tempo e pazienza per tornare alla normalità, ma anche far capire al proprio compagno come si stia sentendo in questo momento, la sofferenza, il suo senso di vuoto e il senso di colpa.. con piccoli passi la fiducia potrà essere riacquistata e lei potrà rigodente di nuovo..
ci vuole pazienza e sopratutto dialogo aperto al confronto con il proprio compagno.. senza tornare alla motivazione che l’ha spinta ad aprire il cassetto per i soldi, ma cosa ha significato per lei essere messa in dubbio, per un gesto per lei innocente.

Dott.ssa Adele Stefanini Psicologo a Follonica

9 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 NOV 2020

Carissima, come anche lei di certo sa, la fiducia in un rapporto è fondamentale e dire le cose apertamente è sicuramente la scelta migliore. In ogni caso, ciò che è accaduto non è di certo qualcosa di irreparabile e, sebbene il suo fidanzato abbia sicuramente bisogno di un po' di tempo, sono sicura che capirà la sua buona fede e perdonerà quanto accaduto.
Un caro saluto.

Dott.ssa Alessandra Genovese Psicologo a Varese

22 Risposte

11 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 NOV 2020

Gentile, questa situazione vi offre l'occasione di parlarne apertamente e comprendere meglio se stessa. Lei può soffermarsi un po' e riflettere su perché preferisce sistemare le cose in silenzio e di nascosto, per evitare un rimprovero, un eventuale rifiuto se dovesse avanzare con una richiesta esplicita o perché chiedere direttamente la fa sentire in qualche modo in difetto per averne bisogno? Non si tratta di procurarsi una nuova giustificazione per l'accaduto ma per sviluppare una migliore conoscenza di sé stessa. Prima di essere in grado di perdonare qualcuno forse è necessario che si accolga non il gesto in quanto può essere stato scorretto (ma non malizioso) ma le intenzioni più profonde che hanno spinto la persona ad agire. Non si mortifichi più di quanto è necessario perché in effetti la fiducia non si costruisce solo in base a quanti rimorsi o colpe manifesta una persona dopo il suo errore ma anche per la volontà di andare oltre un gesto che ha disturbato. In bocca al lupo.
Dott.ssa Eleni Drakaki

Dott.ssa Eleni Drakaki Psicologo a Mantova

43 Risposte

21 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 NOV 2020

Gentile, da quello che ha vissuto ha certamente capito che, in qualsiasi caso, è sempre bene dire la verità. Una relazione stabile si basa su comunicazione, rispetto e fiducia reciproca. Dia tempo al Suo compagno di "digerire" l'accaduto. Pian piano, avrete modo di riparlarne insieme e Lei avrà modo di riacquisire la Sua fiducia, dimostrandoglielo attraverso gesti (i più semplici e naturali possibili)che gli permetteranno di capire come davvero sono andate le cose.
Un saluto.
Dr.ssa Amanda D'Ambra.

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

852 Risposte

604 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 25600 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17400

psicologi

domande 25600

domande

Risposte 90200

Risposte