Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Vorrei essere un altra persona

Inviata da noname il 25 set 2019

In testa ho delle domande che mi tormentano. Come si fa ad essere se stessi? Come si può desiderare di essere un'altra persona? Come può il mio umore dipendere sempre dagli altri?
Per quanto riguarda la prima domanda, io non riesco ad essere me stessa con gli altri. In 19 anni io ci riesco solo con una persona a me cara, essendo sicura che lei non mi giudichi. Per il resto, con nessuno. Non mi sono mai sentita a mio agio con qualcuno, sono sempre stata preoccupata del giudizio degli altri e spesso mi sono fatta trasportare dai loro pensieri, dai loro modi di fare, cercando di adattarmi a tutto quanto pur di non essere presa in giro.
Seconda domanda. Sí, io molto spesso vorrei non essere me. Vorrei essere come una mia amica. Lei se ne frega di tutto, non si fa problemi stupidi sul suo aspetto e non se ne importa niente se agli altri non piace. A lei non interessa ricevere attenzioni, non ha bisogno di essere apprezzata dagli altri, non ha bisogno di continue rassicurazioni e nemmeno di continue conferme da parte degli altri. Io invece sono tutto questo. Sono profondamente insicura e temo gli altri, specialmente il loro giudizio.
Per l'ultima domanda invece non so proprio da dove iniziare. Il mio umore dipende sempre dalle azioni di qualcuno. Non riesco a capire perché. Vorrei per una volta sentirmi importante per qualcuno, vorrei non ci fossero differenze di sentimento, vorrei davvero piacere a qualcuno per come sono dentro e non solo per quello che sono fuori. Io ho molto da offrire, sono una persona tanto dolce e buona e non riesco a capire perché molto spesso mi capitano (o scelgo) sempre le persone sbagliate, sempre qualcuno che riesce a farmi sentire una stupida, a farmi sentire una nullità e mi incoraggia a schifarmi sempre di più. Con questo sono arrivata a non voler sentire più nessuno, di non voler essere cercata da nessuno, vorrei sparire definitivamente. Ho tanta paura che le persone mi facciano del male, mi fa stare male tutto quanto, ogni cosa che mi dicono può ferirmi e posso starci male per ore intere. Non ho mai conosciuto qualcuno di realmente importante, a 19 anni non ho nessuna esperienza, non so cosa vuol dire avere un ragazzo nè avere un gruppo di amici, mi sono persa e continuo a perdermi non vivendo una vita normale come quella degli adolescenti di oggi, e questo mi fa sentire inadeguata. Non so più come uscire da questa situazione.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta


Gentile ragazza,
tutte le domande che lei pone hanno un comune denominatore che è la mancanza di autostima.
Urge un percorso di psicoterapia preferibilmente ad orientamento cognitivo-comportamentale.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6688 Risposte

18728 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19950 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15750

psicologi

domande 19950

domande

Risposte 79450

Risposte