Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Trattiene pipi e cacca

Inviata da Valentina il 22 nov 2018

Mia figlia ha 4 anni. Tolto il pannolino l anno scorso purtroppo pero non è andato a buon fine e mi sono ritrovata a usare la mutanda assorbente per tutto il primo anno di materna. A giugno di quest'anno lo abbiamo tolto in modo definitivo. Ci sono stati tanti problemi.. Si faceva tante pipi addosso e la cacca. Poi sembrava aver preso una piega migliore anche se devo dire che nonostante andasse in bagno aveva sempre le mutandine bagnate. Ora dopo un mese che andava regolarmente bagnandosi un Po meno ha iniziato a trattenere pipi è cacca. La cacca va a farla in bagno ma solo quando è arrivata al limite quindi la trattiene anche per 4 giorni, e a volte ha delle perdite di feci nelle mutande. Non posso usare nulla per ammorbidirle le feci perché se no il risultato è che le fa male la pancia nel trattenerla e inoltre sporca tantissimo e per tante volte al giorno le mutande causando disagi. La pipi la tiene ma non riuscendo va in bagno in ritardo quando e gia bagnata. E ultimamente parecchio. Se le chiedo cosa fa ranicchiata per terra mi dice che sta tenendo la pipi. Mi chiedo come devo comportarmi. Per me è difficile a volte perdo la pazienza e questo peggiora le cose. Non capisco poi come mai non riesce a trattenere la pipi. La fa spesso, soprattutto dopo i pasti. Non riesce mai a stare senza farla almeno per tre ore. Lei ha un carattere tosto ed è nel pieno dell'opposizione quindi parlarle della cosa non fa che peggiorare. Come posso comportarmi?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Valentina,
Comprendo la sua preoccupazione e il desiderio di risolvere la situazione. Per prima cosa le chiedo se ha parlato con la pediatra di queste difficoltà e cosa le ha consigliato dal punto di vista medico. Con ogni probabilità l'intervento più adeguato sembrerebbe di tipo psicologico e a tal fine le consiglio di rivolgersi direttamente ad uno psicologo per intraprendere un percorso familiare in cui lei stessa può essere coinvolta.
Prima si agisce e meglio è.
Resto a disposizione,
Dott.ssa Daniela Vinci
Psicologa Sistemico relazionale
Arluno (MI)

Dott.ssa Daniela Vinci Psicologo a Arluno

316 Risposte

648 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Il comportamento di sua figlia non è assolutamente un caso isolato. Ho esperienza con diverse famiglie che si sono rivolte a me per le medesime ragioni o quantomeno simili. Detto ciò le lascio la seguente indicazione che se seguirà, il problema si risolverà: porti la bambina sulla tazza del wc puntualmente ogni ora per il primi 15 giorni poi ogni ora è mezza per i seguenti 15 giorni.
Per ulteriori chiarimenti circa tale strategia, mi scriva pure in privato.
Dott.ssa Cantone Stefania Psicologa e Psicoterapeuta

Dott.ssa Cantone Stefania Psicologo a Casavatore

51 Risposte

22 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

cara Valentina,
non ci sono sempre delle spiegazioni univoche e predefinite per un sintomo. Si potrebbe dire per grandi linee che sua figlia trattiene delle emozioni ma poi lascia andare la pipì e la cacca, però credo che bisogna valutare caso per caso. Molti bambini hanno fasi regressive quando avvengono dei cambiamenti importanti (positivi o negativi). Le consiglio pertanto di spiegare la questione alla pediatra in modo che possa proporle degli esami al fine di escludere ogni tipo di motivazione organica e di spiegare a sua figlia che la mamma è preoccupata per questa questione e che si sta informando per aiutarla. E' molto importante che i bambini sentano che i genitore è più grande più forte, più saggio e più affettuoso. Se vorrà ne potremo parlare più approfonditamente.
a presto,
dott.ssa Arianna De Vittorio

Dott.ssa Arianna De Vittorio Psicologo a Milano

1 Risposta

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

La sintomatologia dell'enuresi ed encopresi sono la manifestazione di uno stato di rabbia che non si può esprimere in altri modi da parte dei bambini. Pertanto le consiglio di rivolgersi ad un professionista del settore per ricevere indicazioni sul trattamento. Personalmente sono specializzata anche in terapie familiari di tale genere. Dunque per ulteriori chiarimenti la invito a scrivermi in privato. dott.ssa cantone stefania

Dott.ssa Cantone Stefania Psicologo a Casavatore

51 Risposte

22 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Valentina, non sono un esperto di bambini così piccoli, tuttavia lavoro con l'età scolare. Le consiglio perciò di leggere "enuresi ed encopresi" di Francesco Rovetto, che è un professore universitario, psichiatra. Inoltre le pongo una semplice domanda: è sicura di dare a sua figlia una dieta sana, ricca di frutta e verdura e con pochi zuccheri? Nella mia esperienza clinica gli zuccheri hanno una azione deleteria sul sistema nervoso, e non trovo quasi un bambino che segua una dieta sana. Da ciò sorgono i problemi più svariati, compreso i problemi scolastici. Per questi aspetti ho la consulenza di un medico ad alto livello che effettua delle analisi specifiche sul tratto digerente. Una volta affrontati adeguatamente questi aspetti, valuterei l'ansia, ed in particolare l'ansia in situazioni sociali, della bambina. Resto a disposizione.

Dott. Leopoldo Tacchini Psicologo a Firenze

795 Risposte

323 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15550

psicologi

domande 19350

domande

Risposte 78300

Risposte