Sto andando in depressione? Ho paura, non voglio stare male.

Inviata da Malfidata xD · 11 nov 2020

Sono una ragazza di 21 anni, sto finendo il mio percorso universitario, praticamente mi manca la tesi da scrivere, ma sto andando a rilento. Sono sempre assorta nei miei pensieri, anzi mi ci chiudo e quindi è come se facessi le cose in autopilot e non ragiono su quello che sto facendo. Non sto sul pezzo.
Credo che la pandemia abbia peggiorato e abbia fatto crescere esponenzialmente qualcosa che già creava sofferenza dentro di me. Prima di Gennaio avevo solo dei momenti in cui mi si chiudeva la gola, poi nei mesi successivi è andata aumentando con momenti in cui mi veniva la tachicardia, il respiro che mancava, le vertigini. In estate sono stata un po' meglio, non avevo quasi mai attacchi di ansia o panico.. Ormai mi sembra di aver imparato a riconoscere quando arrivano e fermarli in tempo.
Ma da quando è riniziato questo semi-lockdown ho iniziato a sentirmi ogni giorno più giù. Mi sento bloccata e tanto spaventata. Sto passando molte giornate in casa con la mia famiglia e questa casa mi sembra sempre più stretta. Mi rendo conto che non posso lamentarmi perché non ho una vita così terribile, alla fine c'è chi sta peggio di me però io sono triste e insoddisfatta.. Mi sembra che tutto faccia schifo e che NON CAMBIA MAI NIENTE. Passo tante giornate con pensieri tristi e mi viene da piangere sempre. Quasi tutti i giorni ho degli scoppi in cui piango e corro da mia madre per farmi abbracciare. Mi sento una scema quando faccio così, come se tornassi bambina.
Però ho davvero tanto bisogno di interrompere tutto quello che sto facendo e piangere in certi momenti, anche se non vorrei perché mi vergogno. È come se vomitassi via tutti i pensieri negativi con il pianto. Sento che ho un frequente bisogno di sfogarmi con le mie amiche, anche se riconosco che riesco a parlare dei pensieri che causano ansia solo con amiche che soffrono anch'esse di questo disturbo. Ho un amico che ha provato a chiedermi di spiegargli che cosa provo quando vado in ansia. MA NIENTE. VUOTO DENTRO DI ME. Non riesco a spiegargli. Forse perché ho paura di fargli vedere che cosa ho dentro? Forse una parte di me sa che tutto ciò è irrazionale?
Sento che il mio umore cambia continuamente e rapidamente come le azioni nei mercati finanziari. Quello che mi preoccupa è che i momenti in cui sono positiva ed energica sono sempre meno o sono più brevi rispetto ai momenti in cui mi sento che tutto faccia schifo. Vi prego ditemi che si guarisce da queste cose. Ho tanta paura che mi stia venendo la depressione e che mi impedirà di fare qualsiasi cosa nella vita. Non voglio diventare una fallita e non voglio essere dipendente dagli altri. Voglio ritornare ad essere me stessa non mi riconosco più, mi sento stupida, prima non avevo tutte queste paure, tutta questa ansia, tutta questa negatività, avevo anche una buona sicurezza e autostima. Perché se prima stavo bene ora ho iniziato ad avere tutti questi problemi?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 11 NOV 2020

Gentile, come ha potuto esperienzare da sè, piangere fa bene: libera le persone, quindi non deve vergognarsene.
Se oggi si sente in questo modo, sente questo malessere, deve essere successo qualcosa precedentemente, che l'ha colpita, qualcosa che é rimasta lí nella Sua mente, inespressa. Essa viene fuori attraverso i sintomi che prova. Affinché Lei possa stare bene, é importante elaborare queste componenti di malessere,per comprenderle, rendendole razionali e imparando a gestirle. Certo, il periodo covid mette a dura prova tutti noi e accentua i nostri malesseri, o ne crea addirittura degli altri. Quindi, Le consiglio di intraprendere un percorso psicologico che Le consenta di dare un significato alla Sua condizione, analizzando la causa di tutto, per stare bene!
Le auguro buona fortuna e serenità.
Dr.ssa Amanda D'Ambra

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1615 Risposte

881 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 NOV 2020

Salve, mi spiace molto per il disagio espresso. Ritengo importante capire nel dettaglio cosa lei intenda nello specifico quando dice che si sente giù e i pensieri che le passano per la mente. Come ben dice lei, sicuramente i sintomi sono l'espressione di un disagio che ha radici ben più profonde. A mio avviso sarebbe importante intraprendere un percorso psicologico volto a identificare cause e fattori di mantenimento dei sintomi che presenta.
Cordialmente, dott. FDL

Dott. Francesco Damiano Logiudice Psicologo a Roma

671 Risposte

213 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 31200 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19350

psicologi

domande 31200

domande

Risposte 107000

Risposte