Sono completamente sola e ho terrore che il mio ragazzo mi lasci

Inviata da Federica · 2 feb 2021

Ho 26 anni, sono completamente sola, non ho amici e la mia famiglia con cui non vado d’accordo vive a 230km. Ho un ragazzo al quale sto dietro da una vita e di cui sono innamoratissima, da circa un anno finalmente stiamo insieme ma lui vive la cosa molto più disinteressato, è più grande di me ma vive coi suoi e non c’è verso di farlo uscire di casa, ad ogni piccola discussione ho paura di perderlo per sempre e so che questo mi ucciderebbe, mi sono fatta del male per lui l’ho aspettato per anni... quando dice cose tipo “non so se posso andare avanti così” vado totalmente in panico,vivo costantemente nell’ansia e nel terrore e ho perennemente fiato corto e stomaco contratto.., sto perdendo il lavoro per questa situazione e non posso permettermelo perché è l’unico sostentamento che ho essendo sola
La psicologa da cui andavo non esercita più per problemi di salute, ho iniziato un percorso con un’altra ma non è la stessa cosa mi sento bloccata , persa, sola

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 22 FEB 2021

Gentile Federica,
indubbiamente le vicende della sua storia familiare, come purtroppo accade frequentemente a tante persone,
l'hanno resa insicura e sensibile al tema dell'abbandono tanto da farla aggrappare disperatamente a questo ragazzo in una relazione squilibrata fondata sulla dipendenza da un lato ( il suo) e su possibili sensi di colpa (quello del suo ragazzo).
Pertanto è fondamentale lavorare in psicoterapia su queste sue ansie e paure che si manifestano anche come disturbi psicosomatici.
Ne consegue che è indispensabile mantenere il suo lavoro per poter meglio prendersi cura di se stessa con l'aiuto di questa terapeuta attuale o di altro/a professionista.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7203 Risposte

20468 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 FEB 2021

Cara Federica,

Leggendo, ho l’impressione che lei stia vivendo una situazione molto complessa, in cui ha un grande peso anche l’emergenza pandemica che stiamo ancora affrontando. L’isolamento sociale e la crisi economica amplificano le sensazioni di solitudine, di abbandono, di carenza di risorse. Sono dispiaciuta per l’interruzione del suo percorso psicologico precedente, che non ha permesso di portare a termine il lavoro già iniziato.

Penso che possa esserle utile, se non lo ha già fatto, condividere i suoi sentimenti a riguardo con l’attuale psicologa che la segue. Mettere a fuoco insieme in che misura l’interruzione del percorso precedente ha un ruolo nella sua sfera affettiva potrebbe rilanciare la nuova relazione terapeutica, aiutandola a sentirsi compresa e sostenuta.

La invito a pensare, se vorrà, alla possibilità di cercare nuove situazioni sociali e/o formative, come ad esempio un corso professionale su un tema che le interessa, che possa da una parte aumentare le sue competenze lavorative, dall’altra immetterla in una condizione di socialità a contatto con persone nuove. La ricerca di stimoli nuovi e spazi altri da investire, anche culturali, potrebbe sostenere la sua percezione di autonomia ed aiutarla ad uscire così dai circoli viziosi.

Un saluto,
Dott.ssa Adelina Detcheva

Dott.ssa Adelina Detcheva Psicologo a Roma

29 Risposte

15 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 FEB 2021

Cara Federica, ha fatto bene ad iniziare un percorso psicologico perchè penso che sia la strada giusta: la sua felicità non può dipendere da un'altra persona ed è bene andare ad indagare le dinamiche che l'hanno portata fin qui, in modo da destruturarle e reimpostare la sua vita in un modo più funzionale per lei. Detto questo, se la terapeuta alla quale si è rivolta pensa non possa fare al caso suo, ne contatti un'altra. Prima di farlo, però, le consiglio di parlarne con lei per cpaire come mai si sente "persa, bloccata, sola": potrebbe essere che l'attaccamento alla vecchia terapeuta le impedisca di creare un buon rapporto con l'attuale. Saluti

Rebecca Silvia Rossi Psicologo a Andria

72 Risposte

26 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 FEB 2021

Salve Federica, leggendo una parte della sua storia la domanda che sento di farle è questa: come mai ha investito così tanto in questa relazione? Sembra quasi che lei abbia cercato rifugio e rassicurazione in questo ragazzo per non dover affrontare tutto ciò che la addolora realmente. Parta da questo e da se stessa: di cosa ha realmente bisogno? Quali sono le sue risorse? Si sente persa perchè non può contare sulle sue forze e crede di aver bisogno di essere accudita? Un percorso di psicoterapia potrebbe aiutarla a far luce su questi punti ricostruendo la sua storia, le sue relazioni (perchè definisce conflittuale il rapporto con la sua famiglia? Ha delle persone di riferimento?), cercando l'origine della sua sofferenza per aiutarla a ripartire da se stessa e migliorare la sua vita.
Spero di esserle stata utile.
Dott.ssa Valentina Padolecchia

Dott.ssa Valentina Padolecchia Psicologo a Bari

9 Risposte

5 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 FEB 2021

Buongiorno Federica,
si sente dalle sue parole, la grande fatica di questo momento.
L'attenzione costante a questo rapporto sembra che stia minando tutta la tua vita. Credo che lei abbia bisogno di trovare delle soddisfazioni suo personali, anche se mi rendo conto che non sia facile. Tramite l'esterno avrà la possibilità di dare il valore giusto alla sua relazione sentimentale e inizierà a non sentirsi più sola e persa.
Credo sia stata molto coraggiosa a iniziare un nuovo percorso di psicoterapia. Parli con la sua nuova terapeuta delle difficoltà che sente.
Le auguro di riuscire a costruire una buona relazione terapeutica che le permetta di sentirsi accompagnata in una nuova strada.

Dott.ssa Silvia Brocca Psicologo a Lodi

11 Risposte

2 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 FEB 2021

Buongiorno Federica
Mi spiace tanto per la tua posizione.
Prova con piccole cosine per te a modificare la tua quotidianità... inizia da te ..
Ps: se nn ti trovi bene con questa psicologa, cambiala!
In bocca al lupo
Dottoressa Alice Vacca

Dott.ssa Alice Vacca Psicologo a Quartu Sant'Elena

28 Risposte

14 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 FEB 2021

Salve Federica,
comprendo che cambiare psicologa non sia facile, di base questo mestiere è fondato sulla relazione.
Le consiglio di lavorare sul corpo, di cercare eventualmente un nuovo professionista che lavora integrando mente e corpo, o nel caso non ce ne siano, di praticare yoga o meditazione, in quanto lei riporta di avere "fiato corto o stomaco contratto".
questi aspetti fisici sono strettamente correlati ad aspetti emotivi, i quali se integrati possono trovare maggiore soluzione.
inoltre potrà poi affrontare il tema che lei porta in primis: sentirmi sola.
Cordialmente Dott.ssa Laghi S.

Dott.ssa Sara Laghi Psicologo a Ravenna

14 Risposte

5 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 FEB 2021

Gentile Federica
Dal suo messaggio traspare dolore e ansia intensa al solo pensiero di perdere questa persona.
Perché dice di essere completamente sola?
Cosa l’ha spinta a stare dietro a questo ragazzo che dice essere disinteressato? E se fosse davvero disinteressato, perché pensa che stia con lei?
Perché farsi male per un’altra persona?
Sono tutti interrogativi che avrei curiosità di affrontare.
Se questa ansia la invalida fino al punto di compromettere i vari ambiti della sua vita (lavoro, amici, famiglia), è decisamente il caso di prendersi cura di lei con l’aiuto di un professionista.
Mi congratulo perché ha seguito un percorso e ne ha iniziato un altro.
Le auguro di trovare Se stessa, di acquisire la sicurezza che le permetterà di reputarsi una persona degna di amore e di stima, di avvicinarsi ad amici e famiglia, e di vivere serenamente.
Resto a disposizione, anche online.
Cordialmente
Eleonora Bono Psicologa

Dott.ssa Eleonora Bono Psicologa Psicologo a Vibo Valentia

39 Risposte

16 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 FEB 2021

Buon giorno Federica,
grazie per aver scritto in questa piattaforma.
Da quel che scrive sembra tenerci molto al suo ragazzo, ma è consapevole anche delle sue varie difficoltà nel campo relazionale.
Il percorso non è facile ma ha intrapreso la strada giusta nell'andare da un'altra collega, nonostante sia diverso e a volte difficile affrontare l'ansia rispetto alla separazione e al nuovo percorso iniziato.
Ne parli con la collega di queste difficoltà, solo così potrà affrontarle con lei nel migliore dei modi.
Continui a sforzarsi per mantenere il suo lavoro, solo così avrà la possibilità di lavorare su se stessa e impegnarsi per vivere al meglio la sua vita, con maggiore possibilità di scelta e benessere.

Le faccio un grosso in bocca al lupo!
Spero di esserle stato utile con questo mio commento.
Rimango a disposizione per eventuali informazioni, in caso non esiti a contattarmi.

Cordialmente,
Dr. Domenico D'Amico
(Psicologo clinico, disponibile a consulenze online)

Dr. Domenico D'Amico Psicologo a Lecco

39 Risposte

44 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 FEB 2021

Cara Federica, sarebbe facile dirti "esci, conosci nuovi amici, sii distaccata". Invece il problema è proprio questo e tu lo sai. Io spero che tu trovi una relazione terapeutica profonda, empatica, all'interno della quale chiarire tutto questo disordine che ti ribolle dentro e ti sta paralizzando, per ritornare a vivere. Se riusciremo a renderti più distaccata, il rapporto col tuo ragazzo migliorerà e diventerà più stabile: è ovvio che questo senso di assolutezza e di totalità che tu gli poni davanti lo soffochi e lo allontani. E' altrettanto ovvio che lui ti vuole un bene immenso: chiunque altro sarebbe già scappato. fatti coraggio e cerca un terapeuta con cui lavorare alla tua salute come persona e come membro di una coppia. Un caro saluto e i miei migliori auguri.

Dott. Vincenzo Crupi Psicologo a Palermo

41 Risposte

58 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 FEB 2021

Buongiorno Federica,
la situazione è comprensibile, dopo tanto tempo nel quale ha desiderato con tutta se stessa questa relazione ha paura che possa finire... è normale avere timore di perdere qualcosa o qualcuno che si è desiderato per tanto tempo. A questo proposito però dal momento in cui, come dice lei, questa situazione la sta facendo vivere quasi angosciata...Penso debba lavorare un po' sulle sue insicurezze. Infatti sarebbe sicuramente d'aiuto trovare la persona giusta per lei, per iniziare un percorso che potrebbe aiutarla a comprendere le origini di questo timore dell'abbandono e di conseguenza lavorare su quali possono essere state le esperienze che oggi la portano ad inciampare in questo tipo di ostacolo.

Un caro saluto.
Dr. Giancarlo Gramaglia.

Gramaglia Dr. Giancarlo Psicologo a Torino

579 Risposte

270 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 FEB 2021

Carissima Federica, la tua situazione è tale da richiedere l'intervento di un professionista. Come stai già facendo. In questi casi è opportuno lavorare sulla Dipendenza per risolvere le paure sottostanti e per vivere una vita nella quale tu possa sentirti libera di scegliere autonomamente. E' importante ricostruire anche una rete sociale che funga da supporto e da sostegno affinchè non ti senta più sola. Un saluto affettuoso dott.ssa Antonella Ricci.

Dott.ssa Antonella Ricci Psicologo a Tivoli

120 Risposte

50 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 FEB 2021

Gentile Federica,
mi dispiace essere duro ma non è con la paura, l'ansia e magari la gelosia che terrai legato a te il tuo ragazzo. Penso invece che proprio questo possa favorire il suo distacco. Tu, come molti di noi che non hanno potuto godere ciò di cui avrebbero avuto diritto, cioè una famiglia di origine amorevole e supportiva, ti sei legata in modo probabilmente un poco morboso ad un uomo che purtroppo fa un po' quello che gli pare. La soluzione naturalmente è che tu ritrovi la tua energia interiore e la tua autostima, e purtroppo solo un/a terapeuta con esperienza può farlo. Ma è anche fondamentale che tu non ti isoli. Le tue ore libere non devono essere trascorse solo con il tuo compagno, ma anche in attività sociali, in relazioni di amicizia, ed in vari interessi. Altrimenti, purtroppo, non starai mai bene.
Resto a disposizione, un caro saluto
dr. Leopoldo Tacchini

Dott. Leopoldo Tacchini Psicologo a Firenze

993 Risposte

402 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 FEB 2021

Carissima, dentro di noi abbiamo tutto ciò che ci serve, le sembra assurdo forse, ma le assicuro che è così. La presenza di altri nella nostra vita di certo è molto bello, utile se vogliamo, ma deve essere un piacere, se non è un piacere, ma al contrario si trasforma in ossessione a cosa serve? Lei ha bisogno di lavorare su quei "strumenti" interni a se sessa, che consentono a lei, come a tutti di affrontare la vita in autonomia. Lei gli ha come tutti noi e le assicuro che ce la può fare. Sicuramente aver cambiato psicologa per lei non è la stessa cosa.. Immagino perfettamente la sensazione di smarrimento.. Ma credo che riuscirà ad abituarsi e se non ce la farà, potrà sempre sceglierne un'altra e trovare il "filing" che le serve per aprirsi a nuove prospettive. Ma la psicoterapia le serve. Le serve per scoprire una lei che non conosce, una lei più forte e più autonoma..
Io resto a disposizione se vuole, anche on line. Le invio un abbraccio.
Cari saluti.
Dott.ssa Barbara De Luca

Dott.ssa Barbara De Luca Psicologo a Catanzaro

530 Risposte

258 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 FEB 2021

Buongiorno Federica, provi a fare presente alla sua psicologa attuale cosa non va secondo lei. È importante che il lavoro venga improntato principalmente sullo schema dell'abbandono, e su ciò che scatena, che impari grazie al percorso a gestire al meglio questi schemi disfunzionali che non le arrecano beneficio.
Per ulteriori chiarimenti resto a disposizione
Buona giornata

Dott.ssa Nadia Pagliuca Psicologo a Torino

107 Risposte

29 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 FEB 2021

Cara Federica, descrive molto bene quello che prova e sento la sua angoscia e il suo dolore. E' molto innamorata del suo ragazzo al punto da sentirsi molto dipendente dal suo affetto e da temere con terrore un suo allontanamento. Di fatto, noi non abbiamo la possibilità di trattenere le persone che amiamo accanto a noi, e a volte capita che il nostro forte bisogno di averle molto vicine le faccia reagire distaccandosi da noi. Il fatto che lei Federica sia lontana fisicamente dalla sua famiglia con cui non va d'accordo aumenta il senso di solitudine. Io non conosco la sua storia, so però che dalla nostra famiglia di origine, quando diamo un taglio netto alle relazioni, in realtà gli aspetti psicologici e affettivi che ci legano permangono e continuano a influenzarci. La nostra libertà la conquistiamo quando, attraverso un percorso che ci permetta di sentirci autonomi e indipendenti dalla nostra famiglia, ci permetta di sentire che apparteniamo e che siamo legati alle nostre radici.
Con la sua nuova psicologa ha parlato apertamente di come si trova con lei?
Un grande in bocca al lupo per tutto.
Dott.ssa Raffaella Gervasoni

Dott.ssa Raffaella Gervasoni Psicologo a Livorno

15 Risposte

10 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 FEB 2021

Buongiorno Federica, capisco bene la sua sofferenza di questo momento. La prima cosa che posso consigliarle è di riflettere bene sulla nuova relazione terapeutica: è possibile che la sua "delusione" sia soprattutto motivata dalla difficoltà di accettare la fine della precedente relazione terapeutica ... vedo infatti che la "perdita" è per Lei una prova molto difficile da sostenere; è quindi possibile che la nuova terapeuta ed il metodo che sta utilizzando non sia di per sé inadatto a Lei: in ogni caso, è molto importante fare subito questa verifica, esprimendo chiaramente i suoi dubbi e le sue sensazioni alla terapeuta attuale.
Se la sua delusione dovesse persistere, allora sarà naturalmente opportuno cercare un altro professionista con cui affrontare le Sue difficoltà.

Dott.ssa Loretta Sapora Psicologo a Roma

12 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 FEB 2021

Cara Federica rallenta. Invece di cercare risposte ora e subito, impara a saper aspettare e fidati di più di te stessa. Cerca " di costruire" relazioni positive con gli altri ma soprattutto con te stessa. Con la nuova collega, come in tutte le relazioni, ci vuole del tempo per costruire una certa fiducia. Poi sta a te riconoscere se ti è utile o meno fare quel percorso con quella persona ma, intanto datti tempo.
In bocca al lupo

Attrice Maria Grazia Psicologo a Ravenna

14 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 FEB 2021

Cara Federica,
Per sconfiggere la solitudine è molto utile lavorare sul rapporto con te stessa, prima che sul rapporto con gli altri.
A tale scopo potresti proprio iniziare dalle ansie e le paure che vivi all idea che il tuo ragazzo ti lasci. Queste sono una grande opportunità per riscoprire il rapporto con te stessa se le interroghi, se ti chiedi "cosa accadrebbe di brutto se la storia finisse?", "Come mi vedrei?".

Questi che ti sto dicendo sono aspetti che ti invito caldamente ad affrontare con la collega che ti segue.

Un caro saluto
Alberto Urbani

Dott. Alberto Urbani Psicologo a Montebelluna

21 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 FEB 2021

Carissima Federica,
sembra che la Sua paura cammini almeno un passo avanti al Suo. E così Le fa vedere in anteprima scenari che non sappiamo se esisteranno davvero. Può essere che accada, ma può darsi anche che nulla di tutto ciò si verifichi davvero. Sono ipotesi, molte delle quali dipendono da fattori che non si possono controllare, perché non strettamente volontari.
Io credo che la paura di restare sola e di essere abbandonata abbia origini molto antiche e, probabilmente, è il modello relazionale che ha fatto suo nel corso degli anni.
Probabilmente ha vissuto in maniera analoga anche il cambio della professionista: come si è sentita nel momento in cui avete dovuto interrompere la psicoterapia? E come mai dice che con l'attuale terapeuta non è la stessa cosa?
Le consiglio di provare ad approfondire questi aspetti, perché un buon percorso psicologico può essere davvero un valido aiuto.
Le auguro il meglio!
Dott.ssa Federica Beglini

Dott.ssa Federica Beglini Psicologo a Milano

50 Risposte

27 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 26500 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17650

psicologi

domande 26500

domande

Risposte 92200

Risposte