Soffro tantissimo per il mio psicologo

Inviata da Maria · 2 dic 2019

Sono in terapia da due anni, gli incontri avvengono una volta al mese.
La mia vita è nettamente migliorata per quanto riguarda il lavoro e la mia vita privata ma sto sempre emotivamente male, tutto il giorno.
Soffro tanto perché sento la mancanza del mio psicologo nella mia vita futura.
Non accetto che possa finire tutto.
Provo un affetto infinito per lui e vorrei cominciare a frequentarlo fuori dal setting una volta finita la terapia.
Naturalmente lui sa tutto e molte sedute trascorrono parlando di questo.
Spesso gli dico “questa è l’ultima seduta” ma poi sono sempre lì.
Soffro quanto non ho mai sofferto prima (e ho avuto diverse occasioni di sofferenza in vita mia).
Non riesco a capire se sono innamorata. Ma non mi interessa avere una storia d’amore con lui, mi piacerebbe poter essere sua amica, saperlo nella mia vita.
Lui mi dice che nella mia vita c’è e ci sarà per sempre ma solo come psicologo.
Questo mi fa soffrire, mi si stringe lo stomaco quando lo penso... e lo penso tutto il giorno.
Sono una donna molto corteggiata ma non mi importa più di nessuno ormai, neanche del mio futuro ex marito.
Secondo voi dovrei chiudere la terapia?
Dovrei contattare un altro psicologo? Lui mi dice che sarebbe un errore perché siamo a buon punto, manca poco, manca solo che risolva questa questione con lui.
Cavolo che sofferenza!
Ma è normale?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 3 DIC 2019

Gentile Maria,
nella sua richiesta esplicita che effettua incontri a cadenza mensile, ma non specifica da quanto tempo prova questo attaccamento nei confronti dello psicologo con cui è in terapia.
E' sempre molto delicato entrare nel merito di una relazione terapeutica in corso.
A quanto riferisce, il suo terapeuta afferma che state lavorando su questo aspetto. Lei stessa coglie questo aspetto del lavoro? ha la sensazione che effettivamente stiate lavorando su queste questioni? Se sì, potrebbe valer la pena perseguire, nonostante la fatica, magari dandosi dei tempi o proponendo al terapeuta di darvi dei tempi al riguardo. Le pare di individuare questioni personali a cui associare questa sua situazione o modalità similari di attaccamento già sperimentate in altre situazioni o con altre persone?
Infine, ha la sensazione che rivolgersi ad un altro terapeuta potrebbe esserle di supporto?
Resto a disposizione, un cordiale saluto
dr. Luca Flesia - Psicoterapeuta a Padova, Belluno e on-line

Dott. Luca Flesia Psicologo a Belluno

53 Risposte

173 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 DIC 2019

Buongiorno Maria
Premesso che, come già hanno sottolineato i miei colleghi, una terapia così lunga dal mio punto di vista non è ammissibile, ritengo che non sia utile per lei continuare un percorso psicologico con il suo terapeuta. Lo scopo di una terapia è aiutare il paziente a raggiungere degli obiettivi e, una volta raggiunti la terapia si può definire conclusa.
Mi sembra di capire che lei abbia risolto i problemi che l'avevano portata a chiedere un supporto psicologico perciò dovrebbe cercare di interrompere questa relazione di dipendenza che ha creato con il suo terapeuta.
Cordiali saluti
Dr. ssa Condina

Anonimo-176886 Psicologo a Olginate

60 Risposte

35 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 DIC 2019

Cara Maria,
Leggendo quando scrivi riconosco il tema di cui stai parlando.. è qualcosa che avviene spesso e si chiama “transfert”. Il transfert può avvenire in diversi modi, anche in senso sentimentale. Stai, in poche parole, trasferendo degli affetti teneri che riguardano il tuo vissuto alla figura del terapeuta, sicuramente perché per te è diventato un punto di riferimento e l’idea di separarti da lui ti fa mettere in atto delle “manovre” per trattenerlo nella tua vita. Forse può aiutarti pensare che si tratta solitamente di sentimenti piuttosto passeggeri, proprio perché non posano le loro fondamenta su un vissuto di coppia, ma su una relazione di aiuto e fiducia. Anche per questo motivo, sarebbe un peccato rovinare il rapporto di alleanza che si è instaurato tra voi, questo potrebbe pregiudicare l’efficacia del suo intervento di supporto, perché se lui ti respingesse tu inevitabilmente inizieresti a provare un senso di rifiuto e successivamente di disistima. Quando pensi che vorresti solo rimanere in rapporti con lui dal punto di vista amichevole cerchi di creare nella tua vita un prolungamento di te stessa che ti illude di avere sempre la situazione sotto controllo e di non essere mai in balía degli eventi. Tuttavia è importante che tu possa sviluppare la fiducia in te stessa necessaria per sfruttare questo intervento al meglio, comprendendo che a tutto c’è una fine ma che il ricordo di questa relazione terapeutica proficua ti può aiutare a recuperare forza di fronte agli eventi stressanti e difficili.

Dott.ssa Marta Maria Alessia Creaco Psicologo a Villa San Giovanni

13 Risposte

4 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 DIC 2019

Gentile Maria, purtroppo non posso che sottoscrivere la valutazione dei Colleghi. Aggiungo che trovo molto strana una terapia a frequenza mensile, perché mi sembra veramente uno sfinimento. A mio avviso le problematiche si affrontano in tempi brevi, sei mesi-un anno, altrimenti c'è veramente il rischio di una dipendenza. Inoltre aggiungo che se vuole veramente bene al suo terapeuta dovrebbe rispettare anche la sua volontà. Rimango dell'avviso che c'è del vuoto nella sua vita, se ha sviluppato un trasfert così forte. Potrebbe provare a colmarlo con nuove opzioni.
Un cordiale saluto
dr. Leopoldo Tacchini

Dott. Leopoldo Tacchini Psicologo a Firenze

1011 Risposte

425 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 DIC 2019

Buongiorno,
compito etico del professionista è evitare di creare una dipendenza nel paziente. Perché l'autonomia e l'indipendenza del paziente sono l'effetto di una terapia ben riuscita. Nel caso si manifestino sentimenti diversi dal rapporto terapeutico è necessario concordare nel breve tempo l'interruzione e il rinvio ad altro professionista.
Per il bene del paziente non è possibile mantenere questa ambiguità.
La saluto cordialmente.

Monticone Alessandra Psicologo a Asti

326 Risposte

129 voti positivi

Fa terapia online

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 DIC 2019

Gentile Maria, quello di cui lei mi parla si chiama 'dipendenza'. La dipendenza è parte dei nostri legami umani, così come l’indipendenza. Il “transfert” ad esempio, è un particolare tipo di “dipendenza” dal terapeuta, cioè un legame che si instaura, analizzando il quale il cliente e lo psicoterapeuta possono fare delle ipotesi sullo stampo delle relazioni fondamentali che il paziente ha con gli altri. Un filosofo a noi molto caro, Heinz von Foerster, proponeva il seguente principio di azione: “Agisci in modo da aumentare le possibilità di scelta dell’altro“. Non dimentichi queste parole!!
Auguri

Dott.ssa Giuliana Leoni Psicologo a Cervignano del Friuli

7 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29950 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18800

psicologi

domande 29950

domande

Risposte 102150

Risposte