Soffro di depressione e ansia da troppi anni e non so come reagire

Inviata da Ale2342 · 26 apr 2021

Buongiorno, sono una ragazza di 26 anni e fin da quando ero piccola ho sempre sofferto di ansia e insicurezza. La situazione è peggiorata e sta influenzando sempre di più ogni aspetto della mia vita, dallo studio alla mia vita sociale al lavoro. L'ansia mi condiziona al punto da evitare qualsiasi situazione sociale, ho paura degli altri e del giudizio delle persone, sono molto introversa e insicura e ho il pensiero costante che le persone mi stiano giudicando. L'ansia mi porta ad evitare anche di frequentare altre persone, tendo a isolarmi e ad allontanare gli altri, al punto di ritrovarmi senza nessuna amicizia. Non frequentavo neppure le lezioni all'università perché le aule piene di persone mi mandavano nel panico. Mi sono laureata con due anni di ritardo perché non riuscivo a dare gli esami, non riuscivo a concentrarmi per studiare e preferivo non sostenerli piuttosto che fallire. Anche ora che ho finito la triennale ho paura di iscrivermi alla specialistica per paura di rivivere la stessa situazione di stress e ansia, in più mi sento un fallimento per aver finito tardi. Non ho mai avuto relazioni serie perché dopo ogni conoscenza tendo ad allontanarmi, a non raccontare nulla di me perché vivo con la costante paura di essere presa in giro e penso che nessun ragazzo possa seriamente interessarsi a me perché io in primis non mi sento una persona felice, realizzata e interessante. Mi sento inferiore rispetto agli altri, un fallimento, vedo solo difetti in me (fisici e caratteriali). Ogni mattina mi sveglio con un peso nel petto e la voglia di scoppiare in lacrime, mi sembra impossibile trovare un lavoro e diventare indipendente, provo a inviare curriculum tutti i giorni inutilmente. Non ce la faccio più a vivere così, so che mi sto rovinando da sola a causa del mio carattere e non riesco ad accettarlo.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 27 APR 2021

Cara Ale,
percepisco la sua sofferenza e non deve essere facile da gestire, soprattutto se ha dovuto conviverci già da piccola. Mi sembra che lei sia entrata in un circolo vizioso in cui il pensiero negativo su se stessa la porta ad abbattersi ulteriormente e la presenza di ostacoli o fallimenti le danno (inconsapevolmente) conferma del suo non valere. Quello che le posso dire è di condividere questo suo malessere coi suoi cari e tenere un diario in cui quotidianamente appunti emozioni e pensieri. L'esercizio della scrittura aiuta molto specialmente nel suo caso, potrebbe esserle di grande aiuto. Valuti l'idea di affidarsi ad un professionista che possa guidarla in un percorso alla scoperta di sè e delle sue dinamiche più interiori così da lavorare sul suo senso di insicurezza e autostima; potrà costruire una nuova prospettiva di benessere che tanto merita.
Le auguro il meglio e resto a disposizione,
Dott.ssa Monteleone (disponibile per terapia online)

Dott.ssa Monteleone Maria Alessia Psicologo a Palo del Colle

204 Risposte

127 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 APR 2021

Buon giorno Ale ( Alessandra ? ), quanto racconti dei Tuoi problemi e sofferenze la Tua lettera delinea con molta chiarezza l'insieme delle problematiche traumatiche che ne sono causa e che risalgono alla prima e primissima infanzia, e poi sino a circa i sei / sette anni. Successivamente la situazione si è riproposta pesantemente nell'adolescenza.
Non posso e non devo essere più specifico i questa sede perché la Tua situazione esistenziale è un insieme di sintomi delle esperienze traumatiche inconsce di cui accennavo prima, e non si deve interpretare i sintomi sino a quando il, diciamo, paziente non vi arriva da solo. Per questo è necessario intraprendere con un bravo psicoanalista questo cammino attraverso la Tua giungla interiore. La buona notizia è che, se lo farai, avrai guadagnato una nuova vita.
Io resto a Tua disposizione e Ti saluto con viva cordialità.
Dr. Marco Tartari

Dott. Marco Tartari Psicologo a Roatto

754 Risposte

471 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 APR 2021

Carissima, dal suo racconto emerge una fortissima sofferenza legata soprattutto a quella che potremmo definire "ansia sociale" (evita situazioni sociali, teme il giudizio degli altri, evita di instaurare relazioni e ad isolarsi, ecc...). Questa condizione pare molto invalidante, ed ha conseguenze molto costose, come la carenza di legami e relazioni sociali e il dubbio se proseguire o meno gli studi. Per quanto riguarda la sua carriera scolastica, essersi laureata con due anni di ritardo a causa di tali difficoltà, non credo faccia di lei una fallita. Al contrario, penso faccia di lei un'eroina! E mi fa presagire la presenza di tante risorse e tanta resilienza, che lei però fatica a vedere perché sotto agli occhi (comprensibilmente) ha solo le fatiche della giornata.
Il primo passo per stare meglio (che anch'esso richiede coraggio e risorse) lo ha già compiuto: si è raccontata.
Si affidi senza timore ad uno/a psicologo/a che accoglierà con empatia la sua storia e saprà indicarle la strada per affrontare il suo problema e aiutarla a riguadagnare le redini della sua vita! Se lo merita!
Se vorrà, personalmente, sono a sua disposizione (anche con colloqui online).
In bocca al lupo!

Dottoressa Elisa Andreoli Psicologo a Carpi

9 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 APR 2021

Carissima Ale,

alla luce della svalutazione che si autoattribuisce e i sintomi d'ansia invalidante che le impediscono di condurre una vita serena a livello personale e interpersonale, le suggerisco di intraprendere un percorso di conoscenza di sè, in modo da approfondire la sua storia alla luce delle sue relazioni familiari, amicali e scolastiche che influenzano sulla definizione di se stessa e degli altri.
Rimango a disposizione per qualsiasi chiarimento.

Dott.ssa Orefice Francesca.





Dott.ssa Francesca Orefice Psicologo a Bologna

482 Risposte

166 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 APR 2021

Buongiorno Ale,
Mi dispiace molto per quello che sta vivendo, trovo positivo il fatto che comunque brama l’indipendenza e lo dimostra inviando cv, ma dalle sue parole deduco ci sia qualcosa o qualcuno che le impedisce di spiccare il volo? Secondo il mio approccio, il sintomo va a risolvere, ad un altro livello, una situazione connessa al sistema relazionale. Il sintomo è sempre funzionale a ...
Sarebbe opportuno seguire un percorso psicologico per andare ad indagare questi aspetti e snocciolare il tutto.
Rimango a disposizione,
AB

Dott.ssa Antonella Bascià Psicologo a Milano

136 Risposte

91 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 APR 2021

Carissima, si dia la possibilità di trovare la Sua serenità, elaborando e gestendo I Suoi vissuti negativi, modificando quegli aspetti che non Le consentono di sentirsi bene con se stessa e con gli altri. Si affidi ad un aiuto psicologico che possa GuidarLa verso il Suo benessere.
Buona fortuna.
Dr.ssa Amanda D'Ambra

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1615 Risposte

873 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30050

domande

Risposte 102350

Risposte