sentirsi indietro rispetto a tutti gli altri

Inviata da Alessia · 23 set 2020

Salve, sono Alessia e ho 23 anni. Scrivo perchè sono una studentessa fuoricorso all'università e proprio a causa di questa situazione mi sento "indietro" rispetto agli altri. Vedo gli altri già laureati o che si laureeranno a breve ed io sono ancora qui a "lottare" con gli ultimi due esami che non riesco a passare. Ho sacrificato tanto per l'università e ancora continuo a farlo, ma non posso dedicarmi ad altro o ad altre passioni perchè ho già perso tempo e non vorrei perderne ancora e continuare a rimandare la laurea. Penso di essere in una situazione di stallo, dove vorrei realizzare talmente tanti altri piccoli obiettivi/progetti ma l'università me lo impedisce. Vedere gli altri che vanno avanti veloci mi fa sentire insicura, a volte pure mi vergogno per il mio fuoricorso o di quello che gli altri potrebbero pensare di me. Mi rendo conto che questi pensieri sono stupidi e superficiali, perchè ognuno è fatto a modo suo e ha la sua storia, ma è anche vero che a volte è difficile non sentirsi così. Forse in parte questo stallo è dovuto anche al fatto che ho sempre vissuto l'università come fonte di enorme stress e ansia. Ogni volta mi sembra un percorso infinito, e anche se mi manca poco per la laurea triennale a volte quei due ostacoli mi sembrano insormontabili. Non so nemmeno se ho fatto la scelta giusta quando ho deciso a che facoltà dedicarmi, almeno a questo punto mi sembra che sia così.. In parte mi piace ma non mi sento completamente soddisfatta (e non riesco a capire se è perchè ho incontrato delle difficoltà inizialmente che poi ho recuperato) oppure perchè c'è qualcosa che non va e che forse non è questa facoltà quella giusta per me.
Ora come ora la finirò, anche perchè sarebbe stupido mollare adesso. Ma il tempo.. ho paura del tempo che scorre, ed io resto qui, e non realizzo nulla e mi demoralizzo sempre di più. Okay che sarebbe solo un anno fuoricorso, però ugualmente.. non voglio iniziare la magistrale con troppo ritardo perchè finirei il tutto a 26 anni e sarei veramente indietro in questo modo.
Avete qualche consiglio da darmi?
Grazie mille per l' ascolto.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 24 SET 2020

Buongiorno Alessia. Premesso che i percorsi formativi sono individuali e non ve ne sono di preconfezionati - ne essi dicono nulla della competenza che avrà come professionista - sembra che il grande tema che emerge dal Suo messaggio e che fomenta la Sua sofferenza sia quello della capacità e validità personale alla luce del confronto con l'Altro e con un percorso standard considerato "giusto". I dubbi su di sè e sulle proprie scelte emergono proprio alla luce di tali confronti. Così cerca conferme, tendenzialmente all'esterno, in un circolo che impedisce di avere la "prova provata" e alimenta le incertezze. Il consiglio è un breve supporto psicologico per mettere a fuoco alcuni modi di mantenere il senso di sè e migliorare la propria stabilità personale. Cordialità, DP

Dott. Daniel Michael Portolani Psicologo a Brescia

878 Risposte

895 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 SET 2020

Cara Alessia,
Sei troppo proiettata nel futuro che alimenta soltanto un'ansia da prestazione non funzionale al tuo percorso universitario.
Torna nel qui ed ora.
I dubbi di cui parli sono frutto di questa ansia e aumentano la tua frustrazione.
Lascia perdere i confronti, focalizzati sulle tue risorse e vedrai che andrà molto meglio.
Non esistono scelte giuste o sbagliate, esistono scelte.
Ogni scelta sicuramente avrà accresciuto la nostra esperienza e gia soltanto per questo è una scelta "giusta".
Forse avresti soltanto bisogno di un breve sostegno psicologico per sbloccarti un po' in questo momento. Rivolgiti ad un professionista con fiducia.
A presto
Dott.ssa Daniela Calabrese psicoterapeuta Roma e online

Studio Psicologia Calabrese Psicologo a Roma

78 Risposte

103 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 SET 2020

Cara Alessia,
dalle tue parole si comprende come tu sia una ragazza seria, che ha preso il percorso universitario come un lavoro a tempo pieno e un impegno molto importante. Quando investiamo tanti sforzi in un progetto (anche un percorso universitario!) ci capita di sentirci insicuri, stressati e temiamo di poter fallire. Sicuramente gli ultimi due esami, proprio perché appena prima del traguardo finale, sembrano irraggiungibili. Ma pensa a tutte le sfide che hai affrontato e vinto finora!
Il confronto con gli altri è inevitabile, ma devi tener presente che ognuno ha i suoi tempi di apprendimento, di maturazione e di crescita. C'è chi è una ferrari... e c'è chi è una bicicletta... ma in fondo non serve correre, lo dici tu "non ha senso mollare" e sono certa che non lo farai. Hai ancora tutto il futuro di fronte a te, ma non avere fretta: costruiscilo un passo per volta.
Se questa ansia non dovesse attenuarsi e dovessi continuare ad avere queste difficoltà non esitare a rivolgerti ad un professionista! Non ci sono problemi stupidi, ci sono solo problemi che bisogna affrontare.
A presto,
Dott.ssa Taddio

Mind Lab Psicologo a Trofarello

29 Risposte

10 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 SET 2020

Cara Alessia,

il percorso universitario, come ogni sfida della vita, è un momento di crescita personale. I suoi pensieri sono del tutto normali, cosi come la sua ansia (necessaria per superare gli ostacoli).
L'essere fuoricorso non è indicatore d' inferiorità rispetto ad altri, perché durante il proprio percorso formativo intercorrono varie situazioni e fattori che possono limitarne la produttività. Dunque non si faccia questo problema "inutile" e si focalizzi sui suoi ultimi 2 esami. Dopo il superamento degli stessi e la tesi, guarderà la situazione con occhi diversi.

Cordiali saluti

Dott. Emmanuele Rosito Psicologo a Guglionesi

146 Risposte

371 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24150

domande

Risposte 86900

Risposte