Provo odio per il figlio della mia compagna

Inviata da Nanniciano · 18 mag 2021

Salve, ho 45 anni e da 10 sto con una donna che ha un figlio di circa 23 anni. Purtroppo da quando ha finito la scuola dell'obbligo ed ha preso il diploma, la situazione è precipitata ancor di più. È arrogante, vuol sempre avere ragione, per un periodo ha frequentato della gentaglia, si mette sempre nei casini (mi sono costati a livello economico tra avvocato e multe prese perché viaggiava senza biglietto; ha anche rubato una cover per lo smartphone; si è messo insieme agli ultras della squadra della nostra città), è totalmente svogliato e non si cerca un lavoro, chiede sempre soldi. Da premettere che è dislessico, presenta un deficit dell'attenzione ed un lieve ritardo mentale. Lo abbiamo portato da uno psicologo, abbiamo anche fatto terapia di gruppo, ma passato un pò di tempo, lui riprende a comportarsi male. Sua madre è molto permissiva e lui se ne approfitta, per telefono gli alza anche la voce; mentre io cerco di dargli delle regole. In 10 anni, gli ho fatto da padre, amico, lo aiutavo con i compiti, gli ho fatto da tassista, addirittura da cuoco, portato a fare delle visite, aiutato nei momentidi bisogno; ma adesso sono stanco, tanto stanco e non lo sopporto più, mi da fastidio solo vedere la sua faccia, provo odio; tant'è che sono tornato a casa mia e non vivo più con loro. È totalmente irriconoscente, tutto gli è dovuto. Amo molto la mia compagna, ma lui è un bastone tra le ruote.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 19 MAG 2021

Caro Nanniciano,
la situazione di cui parla per Lei sembra diventata prevaricante tanto da farLe fare una scelta netta, come quella di andare a vivere altrove.
Parla di 10 anni in cui Lei ha fatto a questo ragazzo da padre, amico e l’ha supportato e dice, oggi, di odiarlo.
L’odio è un sentimento forte, portatore sempre di un’insieme di emozioni (rabbia, rancore, paura ecc.).
È possibile che dietro quanto sente ci siamo dinamiche che vanno oltre il ragazzo stesso e quello che fa?
C’è qualcosa che ha a che fare con la relazione tra mamma, figlio e Lei?
Queste ed altre domande potrebbero essere il modo per trovare i nessi causali più profondi del problema, così da individuare il fulcro e migliorare le cose.
Sente che il figlio della donna che ama è un’intralcio alla relazione, questo può essere il punto di partenza per comprendere cosa c’è sotto la superficie di quanto prova, risalendo ai pensieri che alimentano il Suo odio e le dinamiche esistenti tra voi.

Il fatto stesso che abbia scritto qui denota la Sua esasperazione e il
bisogno di risolvere. È un ottimo primo passo!
Resto a Sua disposizione (ricevo anche online).
SalutandoLa Le auguro il meglio!

Dr.ssa Annalisa Signorelli

Dott.ssa Annalisa Signorelli Psicologo a Belvedere Marittimo

420 Risposte

573 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30050

domande

Risposte 102350

Risposte